giovedì 20 marzo 2014

Ucraina: I Satanisti ci portano ancora nel baratro




Henry Makow, 18 Marzo 2014

Speriamo che le risoluzioni e il sangue freddo possano prevalere. In caso contrario, siamo chiari, i soliti individui sospetti sono responsabili della crisi ucraina e delle sue eventuali conseguenze.

Se tale crisi si dovesse intensificare, pagheremo tutti il prezzo per aver lasciato gli ebrei satanisti massoni (gli Illuminati) controllare l'economia, il governo, la cultura e i media in Occidente.

Che tutta la questione possa mutarsi in guerra o in crollo finanziario dipende da due fattori:

1) Se l'Occidente dovesse imporre gravi e costose sanzioni alla nazione sovietica, provocherebbe ritorsioni che causerebbero, probabilmente, un crollo delle borse.

Essa potrebbe limitare le esportazioni di petrolio e di gas naturale verso l'Europa e gli Stati Uniti, che si tradurrebbe in un brusco rialzo dei prezzi.

La Russia ha già avvertito che confischerebbe i beni occidentali nel suo territorio. Questo potrebbe seriamente compromettere il dollaro statunitense.

Non mi aspetto che ciò accada. Il buon senso prevarrà e le sanzioni occidententali saranno di ordine simbolico. (Ed ora, pare sia proprio così).

Grandi gruppi come la Pepsi e la GE (General Electric) hanno già annunciato che se la Russia e l'Occidente si spingessero in un'escalation, tutte le future prospettive di crescita andrebbero in fumo.

Le banche europee detengono 200 miliardi di dollari in crediti russi, mentre le aziende statunitensi esportano in Russia, annualmente, 11 miliardi di beni e ne investono 14.

2) Il nuovo governo di Kiev, di obbedienza Neo-Nazi, potrebbe decidere di ricorrere all'aiuto occidentale per provocare un'invasione nella parte orientale dell'Ucraina attaccando le genti filo-russe che vi abitano.




Ancora una volta, mi aspetto che i belligeranti mantengano il sangue freddo.

Tuttavia, continuo ad essere inquieto e preoccupato perché le stesse persone che hanno organizzato l'11 settembre, conducendoci a guerre diaboliche in Afghanistan, Iraq, Libia e Siria, si trovano dietro il cambio di regime di Kiev.

Sono i neo-con (neoconservatori), gli ebrei (Illuminati) che controllano la politica estera degli Stati Uniti al servizio dei Rothschild e dell'FMI (Fondo Monetario Internazionale; ndt).

Il loro obbiettivo finale è di possedere e di controllare tutto e tutti, corpo ed anima, al punto di insidiare impunemente anche i nostri bambini. L'Ucraina è una tappa verso la Russia che si è messa ad ostacolare il loro progresso.




Visto che stiamo entrando in una settimana decisiva, cerchiamo di tenere a mente i seguenti fatti:

1) Putin non si fa alcuna illusione sull'identità di coloro che hanno rovesciato il presidente ucraino Viktor Yanukovich e noi nemmeno.

I sovietici hanno reso pubblica la registrazione-audio di Victoria Nuland, Segretario di Stato americano per gli affari eurasiatici, mentre si rivolgeva a Geoffrey Pyatt, l'ambasciatore americano insediato a Kiev.


Victoria Nuland e Geoffrey Pyatt

Stavano letteralmente per formare un governo che si è più tardi auto-proclamato.

Durante un discorso ad un gruppo ucraino a Washington nel dicembre 2013, ella ha dichiarato che stava tornando da Kiev ed era la sua terza visita in cinque settimane.

Ha precisato che nel corso di questi due ultimi decenni, gli Stati Uniti avevano investito 5 miliardi di dollari in quel paese, ed esigevano delle riforme «organizzate» dal FMI.

Ha anche spiegato che gli ucraini desideravano che gli Stati Uniti assistessero la loro nazione al fine di ridurre l'influenza esercitata dalla Russia, per trasformarla in una «moderna democrazia occidentale», attraverso legami più stretti con «l'Europa».

Il marito di Victoria Nuland è Robert Kagan, uno dei co-fondatori del PNAC (Progetto per un Nuovo Secolo Americano).

Come un «youtubeur» ha riferito: "È difficile trovare un «neocon» maggiore di questo tipo.

Faccio notare che Obama ha pubblicamente sostenuto l'operato più recente di Kagan «The World America Made» (Come l'America ha fatto il mondo).

Il governo americano è stato preso in ostaggio e applica soltanto le istruzioni dei globalisti, al fine di indebolire la Russia e la Cina, i due soli altri giocatori in questo confronto di scacchi geopolitico."

2) Gli Stati Uniti e l'Europa (Obama e Merkel) hanno tradito Putin. Sergei Markov, direttore dell'Istituto di Studi Politici di Mosca, scrive:

"Il presidente americano Barack Obama e la Cancelliera Angela Merkel hanno deluso il presidente Vladimir Putin quando lo hanno persuaso di convincere Yanukovich a non utilizzare la forza per contenere la ribellione prima di firmare gli accordi del 21 febbraio, che essi hanno rifiutato di ratificare.

Invece, hanno messo la Russia davanti al fatto compiuto e le hanno intimato di accettare la nuova realtà in Ucraina.

Ma perché Mosca avrebbe dovuto accogliere tale realtà quando la stessa è stata eretta a dispregio della Russia, della democrazia e dei diritti dell'uomo?"




Gli accordi del 21 febbraio facevano appello ad un governo di unità nazionale, ad un'inedita costituzione e a nuove elezioni prima del dicembre 2014. I russi hanno chiesto che l'accordo fosse rispettato al fine che l'ordine potesse essere ricostituito.

3) Con un governo di marionette pilotato dagli Stati Uniti ed un banchiere centrale Sionista come Primo Ministro, Putin non aveva altra scelta che proteggere la sua base navale in Crimea.

Gli Stati Uniti vogliono nello stesso tempo indebolire la Russia prima di provocare la sostituzione di Putin.

Zbigniew Brzezinski ha scritto: "Senza l'Ucraina, la Russia cessa di essere un impero eurasiatico...

La Russia senza l'Ucraina... diventerebbe allora uno Stato imperiale a predominanza asiatica...

Se Mosca riprende il controllo dell'Ucraina, con i suoi 52 milioni di abitanti e le sue abbondanti risorse naturali, per non dimenticare il suo accesso al Mar Nero, la Russia ritorna subito ad essere un potente Stato imperiale in Europa e in Asia."

Il fatto che gli Illuminati ebrei possano connettersi con i Neo-Nazi antisemiti di Kiev dimostra che questi ultimi hanno sempre fatto parte del «dispositivo» Illuminati.

In un articolo considerevole, F. William Engdahl dimostra che il nuovo governo non sarà una «democrazia occidentale», come i manifestanti avevano promesso. Perché ha messo al potere dei Neo Nazisti e molti oligarchi miliardari.

Il partito Neo-Nazi "Svoboda" ha posizionato sei ministri dalle sue file, tra cui il Procuratore Generale. Anche il Vice Primo Ministro Oleksandr Sych viene sempre da lì e potrà esercitare delle responsabilità economiche primarie.

In più, lo Svoboda controlla il Ministero dell'Ambiente e l'importante Ministero dell'Agricoltura. L'Ucraina è al terzo posto tra i più grandi esportatori di grano al mondo.


Manifestazione dei militanti di Svoboda, il partito nazista ucraino. 

4) Ed infine, i mass media occidentali hanno dimostrato nuovamente che non sono altro che un settore del Governo Ombra al servizio degli Illuminati.

Che queste corporazioni mediatiche "presstitués" (gioco di parole che sta per «prostitute della stampa»; ndt) critichino i media russi, designandoli come organi di propaganda, è perfettamente risibile.

La posizione degli Illuminati è indifendibile. Hanno riconosciuto e approvato i referendum sull'auto-determinazione quando servivano i loro interessi, dal Kosovo nel 2008, passando per il Sud del Sudan lo scorso anno. Ce n'è uno previsto anche in Scozia l'anno prossimo.

Alla fine, noi paghiamo il prezzo per lasciare un cartello bancario satanista straniero controllare surrettiziamente ogni aspetto della nostra società e della nostra cultura.

Speriamo che i Sionisti Illuminati e i Massoni si rendano conto che hanno ecceduto troppo in Ucraina, e che il momento di saldare il conto sarà respinto...

Essi hanno provocato tutte le guerre e le rivoluzioni della storia moderna. Sono responsabili dell'Olocausto ebraico, di milioni di morti e di sofferenze umane incalcolabili.

Le loro opere mettono in pericolo la sicurezza dei massoni regolari, e degli ebrei ordinari come me. I recenti avvenimenti in Ucraina sono soltanto un altro giorno di adorazione per questi servitori di Satana.

Evidentemente, Putin è l'ultima linea di resistenza. Può lui stesso appartenere agli Illuminati, ma non è pronto a vedere la Russia saccheggiata e diventare uno Stato vassallo.

Quando gli occidentali comprenderanno il senso degli eventi, accorderanno al Presidente sovietico il loro sostegno contro gli impostori al potere.



Nessun commento:

Posta un commento