giovedì 29 novembre 2018

La Ghiandola Pineale: Strumento dell'Ultrafanìa




Sebirblu, 28 novembre 2018

L'ultimo mezzo conquistato dall'uomo alla ricerca del Vero è la medianità ad effetti intellettuali che oggi assume un'importanza tutta nuova ed è l'Ultrafanìa. Questo termine deriva dal greco ed è composto di "Ultra" = al di là e "fanìa" = luce manifesta, dunque luce dall'aldilà.

L'Ultrafanìa è la scienza che ricerca, raccoglie e studia i fenomeni tuttora sconosciuti di  natura  concettuale.  Questi  non  soltanto  sono  reali  ed  obbiettivi  ma  palesano anche una spiritualità, cioè una potenza intelligente, determinante e ordinatrice; si riscontrano in essi sentimento, volontà e intelletto (rispettivamente Amore, Potenza e Sapienza, che sono le tre prerogative divine, cfr. QUI), i tre aspetti del Noùs, della Mens.

Se molto fu detto e scritto di Spiritismo (che nacque negli Stati Uniti nel 1848, in casa delle sorelle Fox e la cui ricerca si espanse in Europa, a Londra con Sir W. Crookes e a Parigi con C. Richet), o di channeling oggi, nessuno ancora ha voluto, salvo il giurista Avv. Gino Trespioli (ved. QUI, QUI e QUI) e pochi altri, o potuto dire e scrivere con criterio sistematico e rigorosamente scientifico che l'Ultrafanìa è l'espressione più elevata della fenomenologia medianica: la trasmissione di noùri o correnti pensative spirituali che offrono un complesso organico di idee superiori.

Essenze? Fratelli di Luce? Anime dei trapassati, sempre vive malgrado la morte fisica, che tornano, che parlano? Sono queste le domande piene di mistero che si ripetono di continuo, come si ripetevano nei lontani millenni in civiltà travolte dal tempo.

L'Ultrafanìa ha una storia che va oltre quelle culture; si perde nell'età preistorica. Le fonti vere e principali non sono neanche i grandi codici come i Veda, l'Yi-King, il Tripitaka, l'Avesta, il Vecchio Testamento ed altri, bensì opere ancora più antiche, scolpite nei ruderi, in megaliti, non dissepolte dalle tombe di razze scomparse ed altre probabilmente mai scritte, ma tramandate oralmente fra gli iniziati e fatte proprie dalla casta sacerdotale, sempre contenuta e gelosa dei "Misteri".

Qualche esempio: l'Egitto, che era una colonia dell'Atlantide, possedeva sessantamila anni fa un catalogo delle stelle, e in Caldea lo Zodiaco era perfettamente conosciuto settanta secoli prima della nostra era; la Persia conosceva il "fuoco vivente", quello che noi chiamiamo "etere" e che oggi addirittura si mette in dubbio mentre gli antichi sapevano che era un'energia di natura spirituale.


Musei Vaticani: Cortile della Pigna. Evidente rappresentazione della ghiandola pineale,
come ne è adornata anche la ferula papale sotto il crocifisso.
 Ai suoi lati due pavoni, noto simbolo egizio.
 

La piramide di Cheope, da parecchi millenni, ha incisi sulle sue pareti documenti comprovanti una conoscenza della matematica, della geologia e dell'astronomia, confermata dalla scienza moderna.

È necessario domandarsi come mai tutto questo è stato possibile e la grande meraviglia sta nella risposta: "Tutto ciò non è altro che il risultato della medianità intellettuale o Ultrafanìa che costituiva la prima vera sorgente del Sapere."

Ancora oggi ultrafànicamente si apprende, e questi messaggi coincidono in vari punti del mondo, che Atlantide precorse le più lontane civiltà e univa Asia, Africa, Europa, America, i cui continenti soltanto in parte erano emersi dall'oceano.

La rivelazione ultrafànica fu riferita da un sacerdote a Solone e per le stesse vie tali notizie giunsero a Platone, ed oggi, infatti, possiamo constatare come le piramidi siano state ritrovate in Messico (Maya-Aztechi) e in Egitto.

(Consiglio di scaricare QUI un libro ormai introvabile dell'avv. Gino Trespioli che è a disposizione dei lettori, nel quale troveranno ampie risposte e testimonianze sulla vita dell'Oltre).

Ma come avviene questa rivelazione?

Tutti noi esseri umani abbiamo un organo, situato al centro del cervello, chiamato "ghiandola pineale" o "epìfisi". Essa è atta a raccogliere vibrazioni di suoni siderei, eterei e a trasmetterli nelle diverse forme conosciute come mezzi di estrinsecazione. Infatti la "pineale" è in relazione con il cardiaco e il plesso solare o gastrico.




Queste vibrazioni ad altissima frequenza, caratterizzate dai più profondi concetti pensativi emessi da individualità totalmente pure (molte non si sono mai rivestite di corpo fisico),  si  chiamano  noùri,  da "noùs" = intelletto,  e "roos" = onda, corrente.

È appunto l'Essenza che, come un musicista, fa risuonare l'organo cerebrale e per mezzo di esso irradia elevatissimi pensieri o noùri.

Più l'ipersensitivo o medium ultrafàno è in sintonia evolutiva con le correnti superiori (e questo si produce per la sua acquisita spiritualità dopo grandi angustie, dolori e prove superate nella vita) maggiormente per affinità è idoneo a ricezioni superlative.

È doveroso dire che quest'organo può essere calcificato, semi-calcificato o duttile ed è in quest'ultima condizione che è atto a recepire prontamente l'onda noùrica. Questa elasticità si acquisisce con l'evoluzione spirituale, con la "presa di Coscienza" e con il flusso di Energie che si fa strada verso l'alto attraverso i chakras (Caducéo).

Anche la telepatia si manifesta attraverso l'epìfisi quando sussiste una "simpatia", chiamata "capacità di risonanza" tra due Esseri.


René Descartes di Frans Hals

Fu René Descàrtes, detto Cartesio (1596 - 1650), a menzionare la pineale quale sede dell'Anima che, naturalmente, non può essere collocata in un punto preciso.

Ma se noi analizziamo meglio quanto suddetto, possiamo senz'altro dire che questa ghiandola, essendo la parte più sensibile ed eminente del cervello, è in posizione dominante rispetto alla vita animica dell'individuo, tanto è vero che è la prima a formarsi nell'embrione umano verso la quinta settimana.

Resta semplice per qualche tempo (embrioni da 25 a 30 mm), poi emette diverticoli secondari (diverticolo: termine che designa l'abbozzo dell'epìfisi) che si allungano e si intrecciano sino a formare un corpicciòlo a forma di pigna un po' appiattita, da cui prende il nome. Nella sua piena formazione è lunga circa un centimetro e larga e spessa al massimo 5 mm; colore grigio-rossastro.

Nella ricezione medianica l'onda noùrica percuote la pineale che vibra e trasmette l'impulso ai gangli nervosi del cerebro che, a sua volta decodifica il concetto iniziale ricevuto, per mezzo della propria cultura e la terminologia adatta e lo trasmette nella nostra dimensione umana sotto forma di pensieri (da qui l'intuizione) o con parole attraverso l'ugola. Ecco il messaggio ultrafànico!

La stessa Giovanna d'Arco così come tanti profeti del Vecchio Testamento e Giordano Bruno, Dante Alighieri, per citarne alcuni, erano dei ricettori straordinari di noùri. Tutto il mondo ne è rimasto illuminato anche se tortura e rogo, molte volte, hanno soffocato le voci profetiche e incenerito le opere insigni.

Asperrima lotta che porterà indiscutibilmente, al tempo giusto, Scienza e Fede ad unificarsi, perché la Perfetta Scienza del Tutto è in Dio: Punto che palpita così nella microbica forma come nell'albero gigantesco, nel muto sasso come nel muggente oceano.

Affinché la mente possa farsi una concezione olistica però, deve essere in Ascesa, deve giungere cioè a tale Potenza da essere atta a penetrare la vita nella sua Sostanza.

Il Tutto è Centro di Vita ed è la Vita. Vita che si chiama Dio.

Beati coloro che alzando il più possibile la loro "antenna" possono così captarne la Emanazione e l'Insegnamento sublime.




Ecco di seguito un esempio di messaggio ultrafànico giunto dai piani siderali dove le angeliche Essenze vibrano senza nessuna forma. Vuole essere una dolce esortazione per tutti coloro che in questo tempo sono confusi da comunicazioni contraddittorie e di dubbia provenienza:

CHI CHIAMA?

Una VOCE che non ha mai cessato dal farsi udire in tutti i tempi, ora si fa più intensa per l'Ora ardente che si avvicina all'Umanità che si è assopita nella sua materia.

Dice la VOCE a chi l'ascolta:

"Operate, date cibo e bevanda spirituale ai molti che languono nel deserto della vita desiderosi della mano che li guidi verso un'oasi confortatrice."

GOCCE DI RUGIADA

Come gocce di rugiada, scendono i doni dal Cielo, si posano sui vari nuclei già segnati a dare quella manifestazione che voi guardate con occhio incerto. Non vi siete ancora convinti che il vostro vivere non è che una pausa entro un movimento di energie chiuse; il Vero Movimento sta al di fuori di voi.

Queste gocce che cosa sono in realtà? Sono i segni evidenti del potere celato che viene trasmesso all'uomo con mezzi rudimentali, poiché chi riceve quasi sempre è un mezzo che nulla sa, o ben poco (come tanti mistici scelti dal Cielo; ndr), e non può entrare in nessun modo nei misteri infiniti della vita. È quella specie di digiuno del conoscere che documenta ancor più la Realtà dei fatti.

Scoperte, ispirazioni, moti serrati? Sì, ancora molti movimenti sono chiusi come in una morsa poiché la rivelazione piena segnerebbe un'accentuazione di quel percorso evolutivo che deve essere sostanzialmente ritmico e di conseguenza armonico.

Tutte le realtà sono contenute in queste gocce. Radiazioni, passaggi, trasformazioni: l'uomo raggiungerà Tutto se saprà essere sostanzialmente uno con l'Unità. Laddove non è possibile ancora entrare, là dove è scritto "Non puoi passare", l'uomo deve inchinarsi riverente e attendere l'Ora che suoni nel Tempo. L'Ora matura; s'apriranno delle vie sostanziali.

Ogni volta che voi ricevete insegnamento non disperdetelo, cercate di raccoglierlo come tesoro prezioso e state attenti che nessuno vi derubi, poiché se siete derubati umanamente poco importa di fronte alla Legge Eterna, ma se lo siete spiritualmente, la stessa Legge vi chiederà conto della vostra distrazione e soprattutto dirà:

"Dove hai messo tutto quello che ti ho largamente elargito?"

A questo interrogativo che cosa potrete rispondere, se siete stati leggeri, sciocchi e vuoti? Non crediate, amici Miei, che gli inviati siano poco connessi al Movimento Infinito e finito, più che mai i Messaggeri costituiscono il filo conduttore.

Osservateli con occhi sostanziali, guardate soprattutto davanti a voi e troverete le loro tracce, sono tracce luminose che nessuno può disperdere, ed è questa luminosità che servirà anche a coloro i quali, riluttanti, stanno ai lati della via guardando curiosi, talvolta nascondendosi perché di loro non si dica: "Ecco, costoro saranno anch'essi elevati; faranno parte della nostra schiera".

Voi non confondetevi! Proseguite con saggezza e con forza. Quando i tempi della ristrettezza saranno incisi, quando i tempi del dolore si moltiplicheranno, se sarete forti, se avrete veramente raccolto e mantenuto, ecco che davanti a voi non si erigerà un muro per impedire il vostro passaggio, ma una Porta sarà aperta ad arco, e l'arco luminoso vi accoglierà invitante.

Non assopitevi, amici Miei, rimanete desti, una lunga veglia vi attende, è la veglia della Vita; lunghi anni si sommano gli uni agli altri: è l'esistenza che passa nel suo ritmo costretto; sarà la Volontà di Legge a manifestarsi; sono i Cieli che diranno a voi il Linguaggio dei linguaggi.

Ebbene, ascoltate dunque, non siate mai sordi, ché i sordi tristemente precipiteranno nell'abisso.

Consolatevi, perché il Consolatore sta per arrivare (lo Spirito Santo; cfr. QUI; ndr), accoglieteLo a braccia aperte e riposate intanto per ascoltare il Divino richiamo.




Relazione e cura di: Sebirblu.blogspot.com

Messaggio tratto da "Brani Ultrafanici" ‒ Vol. I

sabato 24 novembre 2018

CAUSA UFO Cieli sempre Velati e Osservatori Chiusi




Sebirblu, 23 novembre 2018

Come ho promesso QUI, nella prefazione dell'articolo ripubblicato prima di questo, eccone le strabilianti attinenze, tanto da far pensare che si tratti della stessa "visita" sotto un altro aspetto.

Alla stregua della "cometa" Ison* che fece molto scalpore tempo fa, così il "corpo celeste" Oumuamua* definito "cometa" in un primo tempo e "asteroide" poi (ved. QUI), il 12 novembre scorso è stato ufficialmente considerato come oggetto alieno di fatturazione extraterrestre dal prestigioso "Astrophysical Journal Letters":

"In alternativa, uno scenario più esotico è quello che Oumuamua può essere una sonda del tutto operativa inviata intenzionalmente in prossimità della Terra da una civiltà aliena." (Ved. QUI).




* (Ison o Xanterexx è un'astronave galattica; ved. QUI, QUI e QUI).

* (Oumuamua – tecnicamente A/2017 U1 – significa "Messaggero venuto da lontano" perché è stato individuato inizialmente dal telescopio Pan-STARRS1 nelle Hawaii).

Gli  scienziati  Shmuel  Bialy e Abraham  Loeb,  autori  della  ricerca,  sono arrivati a tale conclusione dopo un'approfondita quanto corposa analisi dello strano "sigaro" entrato misteriosamente nel nostro sistema solare con un'inconsueta quanto fulminea traiettoria proveniente dallo spazio interstellare e avvistato il 19 ottobre 2017.

La sbalorditiva velocità di Oumuamua (315.431 km/h) si configura, infatti, in una eccessiva accelerazione che può essere giustificata solo da una forza sconosciuta.

Ad avvalorare questa deduzione hanno contribuito i parametri anomali rilevati dagli studiosi, come per esempio l'assenza della coda cometaria e gli improvvisi guizzi di rotazione. È lungo circa 400 metri e largo 40.




Come  si  rileva  dall'immagine,  Oumuamua,  contrassegnato  dal  dischetto  verde,  ha seguito un tracciato iperbolico arrivando dalla costellazione della Lyra e più precisamente dalla zona di Vega* da cui provengono tutte le razze umane (cfr. QUI e QUI). Billy Meier è stato uno dei primi a parlarne (ved. QUI).

* Tale stella lucentissima ci ricorda anche il film "Contact" in cui Ellie (l'attrice Jodie Foster) venne proiettata su una spiaggia di Vega, appunto, e lì incontrò suo padre.

Ma v'è di più, la sua orbita, la torsione su di sé, e il nome "Messaggero", concordano con quanto è stato predetto sull'«Evento» futuro nel post precedente, che riporto di seguito (cfr. anche QUI):

«... ho notato altresì che la sua forma somigliava ad un boomerang ed ho compreso che la sua rotazione intorno al proprio asse faceva in modo che la forma stessa creasse tre campi magnetici specifici con una frequenza ben determinata.

Quando essa arriverà ad un angolo di 90° in rapporto alla direzione Terra-Sole, tali campi introdurranno una coda nel campo magnetico terrestre che fungerà da decodificatore specifico dell'energia proveniente dalle 200 stelle della galassia (o via Lattea, facenti capo ad Alcione) tramite il nostro Sole.

Allorché il flusso energetico straordinariamente potente sarà emesso verso la Terra, questo lettore, già predisposto, sarà in grado di ricevere l'intera informazione energetica inviata dall'impulso summenzionato.»



Naturalmente c'è stata una grande alzata di scudi per la "versione aliena" nel mondo scientifico, ma antecedente alla particolareggiata pubblicazione ufficiale di una settimana fa da parte dei due insigni ricercatori, ed ora staremo a vedere quali effetti avrà il loro rapporto...



Nel frattempo, altre notizie inerenti ad Oumuamua sono apparse sul web di tutt'altra natura... Provengono infatti dal blog di David Wilcock che insieme a Corey Goode (leggere QUI e QUI) ne presenta l'aspetto esoterico. Eccone alcuni passi:

[...] "Il momento esatto dell'ingresso di Oumuamua nel nostro sistema solare non sembra essere un incidente, alla luce di ciò che Corey ha visto nel dicembre 2017. Questo «oggetto» viene chiamato così dalla NASA, e potrebbe presto divenire lo strumento più significativo per la "Divulgazione Piena" di quanto il mondo non abbia mai avuto." [...]

Altri frammenti presi dalla seconda parte:

[...] "La persona che dirigeva l'incontro ha poi portato la nostra attenzione su un grande monitor tipo ipad di vetro che si stava abbassando dal soffitto: «Ho una sorpresa per tutti e due», poi vi si avvicinò e, guardandolo, disse che stavano riprendendo quello che sembrava un «vascello spaziale» diretto verso il nostro Sistema Solare.

Questo, si sarebbe rivelato essere il medesimo «asteroide» a forma di sigaro che la NASA e i media mainstream avevano soprannominato Oumuamua e che era stato ampiamente divulgato in quello stesso periodo di tempo.


Corey Goode

La «struttura» fu monitorata mentre si avvicinava all'area in cui la «Barriera Esterna» era stata eretta dall'Alleanza degli Esseri delle Sfere*.  (Cfr. QUI e QUI).

* Nota in fondo all'articolo

L'SSP (l'Alleanza dei Programmi Spaziali Segreti) si aspettava che la «nave-asteroide» si schiantasse contro l'ostacolo. Tutti rimasero scioccati quando invece passò direttamente attraverso quella zona senza riportare alcun effetto negativo su di sé.

Scoprirono che la suddetta barriera era già stata eliminata, ma quella era la prima volta che l'Alleanza realizzava appieno ciò che era accaduto. [...]

[...] "All'improvviso iniziarono a formarsi vari generi di letture e telemetrie sul monitor. Si poteva anche udire una specie di trasmissione radio della NASA.

C'erano segnali acustici e, tra questi, un pilota che trasmetteva la sua posizione insieme a quella della «nave» (Oumuamua) a cui si stava approssimando.

Egli cercava di sincronizzarsi con la sua rotazione e già poteva scorgere il suo lungo "scafo" a sigaro con chiazze lucenti simili a ghiaccio sul lato esterno. Sembrava fatto di roccia, ed appariva pieno di buchi e ammaccature come se fosse stato colpito da nugoli di meteoriti lungo la sua corsa." [...]

E qui continua la descrizione incredibile, che potremmo definire "fantascientifica" se non fosse riportata come realtà da David Wilcock attraverso insider infiltratisi nei "Programmi spaziali segreti" dello "Stato Profondo o Cabala", per il quale egli stesso e i suoi collaboratori hanno più volte rischiato la vita.




Ma lasciamo per il momento il tema di Oumuamua per rivolgere la nostra attenzione a ciò che è accaduto nella prima quindicina di settembre. Uno dopo l'altro sono stati chiusi improvvisamente sette osservatori solari nel mondo senza che nessuno dei media ne abbia fornito spiegazioni plausibili.

La sequenza è iniziata con l'Istituto di Ricerca Sunspot in Nuovo Messico, costretto ad evacuare all'istante il personale e gli studiosi presenti, a causa del drastico quanto fulmineo intervento dell'FBI che vi ha fatto irruzione con un elicottero Blackhawk.

Nessuna spiegazione è stata data, nemmeno alla polizia locale, se non quella molto vaga di un'inderogabile questione di massima sicurezza. La misura ha coinvolto anche l'ufficio postale situato ad un centinaio di metri.

Dopo questo centro, altri sei hanno subìto la stessa sorte: in Australia il "Network Dome Camera" di Sydney, in Cile il "SOAR Observatory", in Spagna il "BRT Tenerife Telescope", alle Hawaii "l'Observatory at the University of Hawaii Hilo" e il "Canada-France-Hawaii Telescope Observatory", in Pennsylvania il "JAT Observatory".

Proprio in quel periodo, "guarda caso", c'è stata un'imponente attività intorno al Sole, ampiamente registrata e vista da fonti diverse, come quella della ricercatrice Gina Maria Colvin Hill il cui video straordinario è stato oscurato su youtube ma da lei prontamente ripubblicato il 4 novembre scorso.

È in lingua inglese, tuttavia comprensibilissimo per l'evidenza delle immagini che parlano da sole mostrando una pletora di navi in maggioranza di enormi proporzioni seguite da flottiglie più piccole.




E non appena gli astrofisici sono stati costretti ad allontanarsi dai loro posti di ricerca negli osservatori chiusi, ecco comparire intorno alla corona solare (il 15 settembre) numerose immagini di immense astronavi anch'esse a forma di sigaro, registrate nel corso del monitoraggio compiuto dal telescopio spaziale SOHO della NASA e della Unione Europea...




Inoltre, come se tutto ciò non bastasse, il 9 settembre 2018 lo SDO, il Solar Dynamics Observatory della NASA, ha ripreso un corpo celeste che più volte ha coperto il Sole, passandovi davanti in vari modi e direzioni.

Per giustificare l'evento, che malgrado la censura ha fatto il giro del web, i dirigenti dell'istituto americano hanno detto trattarsi della Luna... ma è chiaro che tale asserto non convince dal momento che il nostro satellite non può essere così tanto ballerino!

Ecco il video:



Chiosa finale

È indubbio che tutti questi accadimenti riuniti formino un puzzle molto interessante, soprattutto per coloro che ormai da anni attendono la fatidica "svolta" che metta fine al "cover up" arbitrario e continuato di questa Élite schiava del Maligno e governante il mondo.

Nota

Di recente, alla SSP Alliance [Alleanza dei Programmi Spaziali Segreti] si è aggiunto un gruppo di Esseri mediamente evoluti (tra la sesta e la nona densità) che nessuno aveva mai incontrato prima, indicati come "Alleanza delle Sfere".

Queste nuove Entità non solo hanno creato un "blocco energetico" circondante la Terra, ma anche tutt'intorno al nostro Sistema Solare. È un gruppo benevolo di Esseri che ci ha porto assistenza principalmente con un comunicato.

Esso consiglia di incrementare il servizio agli altri, di essere più amorevoli con tutto e tutti al fine di aumentare il proprio livello di frequenza vibratoria e di consapevolezza. Invita a perdonare il prossimo e sé stessi (rilasciando così il karma personale).

Questo commuterà il ritmo del Pianeta, eleverà la coscienza unificata dell'umanità cambiandola totalmente anche se riguardasse una sola persona.

Il messaggio esorta pure a trattare il corpo fisico come un Tempio (sede della Scintilla divina; ved. QUI e QUI) e a nutrirlo convenientemente per alleggerirlo dalle scorie pesanti in modo da agevolare il percorso ascensionale.

I "Blue Avians" o Aviari Blu (questo è il loro nome), che in passato avevano cercato per ben tre volte di trasmettere lo stesso ammaestramento poi distorto dall'umanità, hanno ammonito affinché queste notizie NON diventino un culto o una tendenza religiosa, e che il "Portavoce" non si innalzi allo stato di guru.

Chiunque lo faccia, deve essere evitato e ritenuto responsabile, incluso Corey Goode.




L'Alleanza delle Sfere sta combattendo l'attuale Élite al controllo, nota come Cabala o Illuminati, che domina il Pianeta in questo momento.

Sono accaduti e sono in corso eventi e scontri che si verificano al di là della nostra atmosfera e coinvolgono i "Programmi Spaziali Segreti" e le Civiltà interplanetarie.

La gente della Terra è stata resa schiava dal debito, controllata mentalmente, fatta ammalare, e ingannata al fine di controllare i popoli. Sono state soppresse molte tecnologie che avrebbero cambiato la nostra vita. L'Alleanza è qui per aiutare i Terrestri ad evolversi e ad uscire da questa bassa frequenza.

È il momento di conoscere i nostri diritti, chi siamo veramente, e cosa dobbiamo fare. Tali tecnologie, se svelate, causerebbero all'istante il crollo delle economie mondiali e renderebbero nullo il "Sistema Babilonese Schiavista" della magia monetaria.

Tutto ciò porterebbe, finalmente, alla perdita totale del "controllo" dello 0,1%  della Élite sulle masse e ad un cambio completo di paradigma.

Conclusione

Teniamo presente che, nonostante i pericoli paventati per l'umanità, non siamo soli né allo sbaraglio.

Il Buon Dio, attraverso l'Amore che permea l'Universo e l'azione fattiva dei nostri Fratelli dello spazio, farà in modo di mitigare, per quanto è possibile, la "ricaduta" delle conseguenze prodotte dalla mano dell'uomo, distruttore del suo stesso pianeta.

Il Cielo e la Terra hanno le loro leggi inderogabili e se è pur vero che da millenni per questo fine ciclo è stato decretato il "cambio dimensionale", è altrettanto vero che con il suo comportamento irresponsabile l'essere umano ha contribuito all'accelerazione del processo trasformativo violentando la natura nei suoi componenti essenziali (aria, acqua, terra e fuoco) che ora gli si rivoltano contro.

Relazione e traduzione, quando è stato necessario, a cura di  Sebirblu.blogspot.it

Per gli appassionati dei rapporti di Corey Goode e David Wilcock: QUI e QUI.

mercoledì 21 novembre 2018

STREPITOSA CONFERMA! ISON=NAVE-MADRE VIVE E TORNA!




Sebirblu, 21 novembre 2018

A distanza di due anni, ripropongo l'articolo che segue perché il prossimo, in corso di lavorazione, è con questo direttamente collegato.

Viene esposta qui l'interessantissima quanto corposa traduzione di un video della durata di un'ora e mezza riferentesi a quanto accadde nel 2013 alla famosissima Cometa  Ison  e che, ancora esistente, riguarda il nostro tempo.

Nei post che allora pubblicai (QUI, QUI QUI) riferii che Tolec, contattista e portavoce del Consiglio di Andromeda aveva saputo che tale corpo celeste era stato utilizzato come copertura da un'enorme astronave-madre intergalattica mimetizzata sapientemente; presenza annunciata anche in un congresso internazionale dal dottor Steven Greer, noto ufologo e ricercatore americano: QUI.

Tale concetto è stato ribadito e confermato da vari sensitivi nel mondo e non solo dai galattici di Andromeda, ma anche dai Pleiadiani ed infine, qui di seguito, dai Siriani.

Questa volta, non è tramite contatto telepatico o mediante altri tipi di medianità che sono giunte le informazioni, bensì da incontri diretti, avvenuti a livello eterico-astrale in stato di sdoppiamento fuori dal corpo.

Ovviamente, come suddetto, il testo è molto lungo quindi, gentili Lettori, se siete interessati a conoscere i fatti sorprendenti avvenuti e riguardanti l'immediato futuro, mettetevi in posizione comoda ed iniziate la lettura, agevolata il più possibile da me nel sintetizzarvi le frasi di minore importanza e riportandovi per intero ciò che, a mio avviso, può interessare di più.




Trascrizione del filmato sulla Cometa Ison

Conduttore: "Quello che dimostreremo in questa relazione rappresenta la sintesi dei comunicati ricevuti direttamente dalla civiltà che proviene dal sistema di Sirio A.

È molto importante capire fin dall'inizio che quanto vi presentiamo qui non è il prodotto di notizie giunte tramite canalizzazioni o trasmissioni telepatiche, ma rapporti essenziali ottenuti direttamente da individualità siriane.

Come si può dedurre, il contatto non ha avuto luogo nella dimensione fisica (3D), bensì in quella eterea superiore (4D). L'approccio è avvenuto per mezzo di una proiezione lucida sul piano eterico-astrale all'interno dell'enorme nave-madre che si trova su tale livello, in prossimità della Terra.

Il suo nome è molto vicino all'impronta energetica del termine "Anaïs", anche se in realtà, pronunciato dai Siriani, risulta più esteso. Tuttavia, l'intonazione percepita dall'orecchio umano è "Anesh", ed è da essa che in gran parte, incredibilmente, abbiamo avuto le risposte. (cfr. QUI; ndt).

Molte ore prima dell'avvicinamento, è stata posta una domanda mentale per ottenere risposta a tre quesiti che hanno "infuocato" Internet a suo tempo:

Chi ha avuto ragione sulla cometa Ison: Cobra o Tolec?

Che ne è della cometa Ison e qual è il suo ruolo nella situazione attuale?

Chi sono gli Esseri arrivati con due grandi astronavi a forma di L che rimangono "nascosti" nel lato oscuro della Luna?

L'esito delle repliche fornite è stato preciso e stupefacente. Esponendole qui, ci rivolgiamo innanzitutto a coloro che sono in grado di sentire la verità del loro contenuto non essendo soggetti a pregiudizi insensati, ma dimostrando un certo grado di intelligenza.

Nondimeno, le rivelazioni che seguono sono rivolte a tutta l'Umanità."




La verità sulla Cometa Ison e l'«Evento» futuro

Conduttore: "Anche se molte caratteristiche della vicenda svoltasi sul pianeta Terra concernente la cometa Ison sono relativamente note, il video (sebbene del 2014) presenta per la prima volta il quadro generale dei suoi aspetti e tutte le correlazioni.

Alla maggioranza delle persone, tali notizie risultano difficili da "digerire" e da accogliere. La difficoltà sta nel fatto che della cometa Ison e dell'«Evento» prossimo che coinvolgerà tutto il pianeta, se ne è parlato in modi differenti e confusi, misti a tanta disinformazione.

La gran parte delle opinioni converge sugli opposti punti di vista espressi dai due rappresentanti delle civiltà extraterrestri: Cobra (portavoce dei Pleiadiani e del Movimento di Resistenza) e Tolec  (portavoce del variegato Consiglio di Andromeda).

Cobra ha identificato Ison come semplice cometa che non avrebbe retto al passaggio nelle vicinanze del Sole. Tolec, al contrario, ha asserito trattarsi di un immenso vascello galattico impegnato in una missione specialissima legata ai prossimi mutamenti irreversibili della Terra, e accompagnato da due altre navi cilindriche.

Il desiderio disperato dell'Èlite di mantenere l'opinione pubblica dormiente ha ricevuto un inatteso aiuto da Cobra, il quale ripetutamente ha ribadito che Ison era una normale cometa, un bolide di ghiaccio e roccia in viaggio verso il Sole.

Tuttavia, le profezie degli Indiani d'America e specialmente degli Hopi affermano che essa è la famosa "Cometa blu Kachina" (cfr. QUI), il Messaggero di trasformazioni radicali che si produrranno sul nostro pianeta.

In questa miscellanea di informazioni contraddittorie, noi abbiamo voluto conoscere la verità. Così, come Tolec ha contattato i rappresentanti del Consiglio di Andromeda, noi ci siamo rivolti agli esponenti di Sirio di una nave spaziale il cui capitano è la siriana Amun.

Alla prima domanda, la risposta offerta dalla nave-madre Anaïs afferma chiaramente che, tra i due, quello ad avere ragione è Tolec.

Di conseguenza, viene ribadito che la cometa Ison, in effetti, è un'enorme astronave interplanetaria e i dettagli forniti sul motivo del "camuffamento" da bolide stellare, sono sbalorditivi e saranno descritti nella relazione che segue."




Testimone: "Essendomi sdoppiato sul piano astrale e desiderando entrare in contatto con i Siriani, ho percepito il loro assenso e in quell'attimo mi sono sintonizzato con l'energia specifica del vascello-madre che gravita intorno alla Terra.

Quando ho sentito che potevo concentrarmi e comunicare, ho focalizzato la mia attenzione su una striscia di luce e sono riuscito a penetrarvi con il mio corpo astrale in modo da percepire e toccare le pareti della nave e gli oggetti che vi si trovavano.

Nel momento in cui mi sono connesso telepaticamente con gli Esseri di Sirio, ho avuto la gioia di constatare che era la stessa astronave ad avermi contattato, perché si è "presentata".

Desideroso di esporre il motivo del mio arrivo là, volto a comprendere con chiarezza cosa fosse accaduto alla cometa in quella parte del cosmo, la nave siriana "Anaïs" ha precisato che la mia domanda aveva una risposta molto semplice: «Colui che ha ragione per quanto riguarda Ison è Tolec»."

Conduttore: "Naturalmente, ci si può chiedere come mai Cobra non ne fosse a conoscenza. Le ragioni possono essere molte, ma questo non è ciò che ci siamo prefissi di analizzare nel filmato. Tuttavia, Cobra è colui che ha menzionato in modo corretto l'imminente manifestazione dell'«Evento» per l'intero pianeta.

Tale «Evento» rappresenterà un poderoso "punto di svolta" nella vita dell'Umanità; poi ci sarà l'esordio della sua trasformazione profonda, associata all'ascesa ad un livello vibrazionale superiore della coscienza umana."

Testimone: "Anaïs ha specificato che in più occasioni Tolec ha trasmesso delle informazioni importanti e, per quanto concerne la cometa Ison, si è preoccupato di riferire molto chiaramente e in modo preciso quello che a lui è stato rivelato, cioè che si trattava di un'immensa nave-madre intergalattica."




Conduttore: "A partire da qui, i dettagli forniti dall'astronave fanno la differenza in rapporto a tutto quello che è stato detto fino ad oggi su questo argomento.

Un aspetto importante è che Ison avesse un nucleo di metallo. Questo fattore è stato ignorato e nascosto dagli esperti della NASA, come da altri scienziati e astronomi, ma in particolare dalle Forze occulte che cercano di disinformare la popolazione del globo.

Un simile nucleo è insolito per una cometa e se ciò fosse stato considerato avrebbe attirato troppo l'attenzione del pubblico.

Lo scopo dell'Oligarchia malefica era quello di far credere alle genti che Ison fosse una cometa ordinaria formata da rocce, ghiaccio e polvere stellare, su una traiettoria normale verso il Sole e che essa sarebbe sparita una volta arrivata al suo perielio, ossia nell'area più vicina all'astro.

L'Élite sa molto bene che questo non è vero, ma ha voluto imporre questo scenario di "normalità" perché aveva previsto la sua distruzione facendo esplodere due bombe termonucleari per disintegrare il suo centro. (cfr. QUI). Ma c'è anche chi ha assistito a questa manovra in "visione remota" come ho indicato QUI.

Le bombe erano state programmate per detonare proprio nell'attimo in cui il bolide luminoso sarebbe entrato nella corona solare e praticamente non più visibile per la luce molto intensa.

Per piazzare gli ordigni, il gruppo occulto ha utilizzato la tecnologia a cui da tempo ha accesso, ossia quella proveniente dai "progetti neri" non governativi.

Ciò che i membri dell'Élite non sapevano, è che il metallo formante il nucleo della cosiddetta "cometa" fosse stato progettato in maniera da assorbire ogni radiazione all'intorno perché costituito da un materiale intelligente artificialmente creato.

Pertanto, le due deflagrazioni non solo non hanno distrutto Ison ma l'hanno pure "alimentata", rendendola più forte. Tale nucleo, infatti, ha la capacità di trasformare in campo magnetico qualsiasi emanazione radioattiva riceva dall'esterno."

Testimone: "Anaïs mi ha chiarito che attorno a tale cometa è stato creato un vascello sferico con due larghi cilindri posteriori, ciascuno di 20 chilometri di lunghezza, destinati ad apparire come scia luminosa ma che, di fatto, fungono da turbina sottile atta a rompere il ghiaccio e a polverizzarlo.

Questa nave, perciò, ha il compito di utilizzare il campo magnetico generato dal cuore cometario per costruire un anello di protezione in modo che gli extraterrestri a bordo possano operare per completare la loro missione."




Conduttore "La  strategia  di  «mascheramento» dell'astronave  si  è  resa  necessaria in base ad una prospettiva senza intralci sulle trasformazioni profonde che presto avranno luogo sul nostro pianeta.

Al livello presente di coscienza, la gente sarebbe rimasta sconvolta se al posto di una cometa fosse stato segnalato un oggetto spaziale guidato da Esseri sconosciuti.

L'Élite malefica avrebbe manipolato e abilmente disinformato la popolazione della Terra, facendole credere che un'invasione aliena si stesse preparando (cfr. QUI, il progetto Blue Beam; ndt).

Quello che ne sarebbe seguito, sarebbe stata un'ondata senza precedenti di paura, di panico e di tensione, che avrebbe praticamente inficiato le possibilità di riuscita della trasformazione e della svolta evolutiva spirituale dell'Umanità, nel modo in cui deve prodursi.

Di conseguenza, è stato necessario concepire un piano per mantenere un equilibrio emozionale sulla Terra dando, contemporaneamente, un riferimento per qualcosa di puro, meraviglioso e grande che stesse preparandosi per tutti, in un futuro molto prossimo."

Testimone: "Inizialmente, il destino della cometa Ison sarebbe stato quello di spegnersi all'impatto con il Sole e fondersi per il suo calore. Ma le razze benefiche extraterrestri hanno valutato che fosse importante, come accadimento cosmico, che questo bolide mantenesse la sua corsa e fosse un segnale per la maggioranza degli uomini.

Esse hanno agito in maniera coerente ed efficace, tanto da non destare il minimo sospetto o creare problemi agli scienziati che cercano sempre il cavillo dove non c'è, combinando le cose, nella loro distorsione mentale, in modo che il risultato non sia quasi mai conforme a verità.

Il vascello (che ha conglobato la cometa) ha il compito di sostenere un processo, già cominciato, che si espleterà del tutto dopo il suo secondo passaggio vicino alla Terra, ed affinché la sua forma potesse rimanere nascosta, lo si è fatturato con energia eterica."




Conduttore: "Così, allorché fosse stato avvistato, sarebbe apparso come una qualsiasi cometa avente la struttura di ghiaccio per dare l'impressione di un movimento rotatorio intorno al proprio asse e con una traiettoria ben definita in armonia con la sua massa, ma che in realtà dispone, grazie al suo centro metallico, di un campo magnetico potente per essere protetto dai raggi e dal calore del Sole.

Lo «scenario» previsto è che debba svelarsi pian piano e palesare poi interamente la sua identità per compiere la sua missione.

Il fatto che Ison non fosse ciò che il mondo ha visto può derivare da due osservazioni che una persona perspicace potrebbe facilmente aver dedotto."

Testimone: "Dopo aver ricevuto le informazioni concernenti la "cometa-vascello", ho posto la seguente domanda: «Cosa potrebbe rivelare alle persone che non si tratta solo di un bolide in movimento ma molto più di questo, e come potrebbe ciò essere verificato?»

La risposta è stata che gli studiosi di questi corpi celesti, perfettamente a conoscenza di come si comportano vicino al Sole, hanno potuto vedere in quale modo Ison abbia resistito all'intenso calore proseguendo il suo cammino senza disintegrarsi.

Sussiste dunque qualcosa di inspiegabile che avrebbe potuto suggerire loro di indagare meglio, scoprendo l'enigma mediante un'analisi dei dati fisico-matematici risultanti dall'ultimo tratto del suo percorso.

Infatti, quando è scomparsa dalla zona eliocentrica, la parabola cronologica avrebbe dovuto rimanere congrua. Il fatto che la cometa fosse riemersa da dietro l'Astro con un forte ritardo mostra che è accaduto qualcosa.

Se calcoliamo il momento giusto necessario in cui avrebbe dovuto ricomparire nuovamente da dietro il Sole e la durata effettiva del tempo occorsole per questo, osserviamo che l'iter è spiegabile soltanto con una corsa circolare; ma ci sono ancora altri misteri.

Quando Ison è ricomparsa ed ha continuato il suo tragitto abituale, è stato possibile osservare che la traiettoria era stata mantenuta, così come aveva conservato all'incirca la stessa massa.

Se fosse stata costituita soltanto da rocce e ghiaccio, quest'ultimo avrebbe dovuto fondersi o, nel migliore dei casi, ne sarebbe rimasta solo una piccola quantità per continuare nella sua direzione che, di conseguenza, sarebbe dovuta cambiare automaticamente.

Il fatto che non sia mutata, mostra una volta di più che vi è qualcosa da scoprire."



Conduttore: "L'aspetto inquietante e sconosciuto è legato alla sua sparizione per qualche  tempo  quando  essa  è  transitata  dietro  al  Sole. Cos'è accaduto?

Anaïs ha spiegato molto bene l'azione all'interno del Sole collegandola al manifestarsi dell'«Evento» febbrilmente atteso da tanta gente, come un catalizzatore essenziale per l'avvio delle trasformazioni irreversibili sulla Terra."

Testimone: "L'astronave-madre mi ha pure detto che questa cometa non è stata scelta a caso per «trasportare» il vascello spaziale che è stato approntato intorno ad essa.

Ison ha avuto il destino di entrare effettivamente al centro del Sole seguendo le sue linee di campo magnetico, in modo che il metallo «intelligente» del nucleo non fondesse.

La nave ha resistito alle temperature solari molto elevate, grazie allo scudo magnetico che ne ha tutelato, oltre alla composizione, anche il carico e gli Esseri al suo interno.

Arrivata al cuore del Sole, essa ha supportato la creazione di un mono-polo magnetico affinché avvenisse il collegamento con un Astro lontano, fulcro di un reticolo galattico stellare, in maniera che tale compagine di energia concentrata potesse essere inviata al nostro Sole onde trasmettere, in un momento preciso, un flusso energetico colossale verso la Terra.

Il punto culminante si è avuto quando, nel tempo in cui la cometa Ison è passata vicino al centro solare, la connessione con quella Stella lontana è avvenuta, ed è stato l'attimo in cui si è prodotta l'inversione dei poli magnetici del Sole.

Dunque, tutti questi avvenimenti sono correlati, seguiti tappa dopo tappa, al fine che il grande «Evento» che avrà luogo sulla Terra rappresenti una trasformazione spirituale di enormi proporzioni."

Conduttore: "Si entra dunque nell'ultima fase del viaggio della cometa Ison, allorché questa si dirigerà una seconda volta verso il nostro globo.

Anaïs ha rivelato che quando essa raggiungerà il punto più vicino al nostro pianeta effettuerà un angolo di 90° tra la Terra e il Sole, che sommato alla velocità di rotazione del suo nucleo andrà fortemente ad influenzare il campo magnetico terrestre.  Sarà  l'istante  preciso  in  cui  avverrà  la  «manifestazione»  tanto  attesa.

L'astronave-madre diventerà allora l'elemento propulsore, il ponte essenziale che funge da mezzo per le forze e le energie tra le dimensioni fisica ed eterica. Ed è per questo che tale cometa è stata chiamata "L'Araldo" o "Il Messaggero" tra le profezie."




Testimone: "Dopo aver ricevuto le informazioni sull'attività dell'astronave al centro del Sole, ho voluto acquisire maggiori dettagli.

Essendo interessato agli accadimenti fisici che ne sarebbero derivati, ho cercato di comprendere da vicino il fenomeno della trasmissione di notizie e il modo in cui avviene.

In risposta al mio desiderio, una mini-galassia si è formata davanti ai miei occhi. Ho veduto la Via Lattea dall'alto, la maniera in cui ruota, ed anche la posizione del Sole. In seguito, ho osservato dove si trova l'Astro centrale galattico da cui è trasmessa l'informazione.

Ho appreso  che è 100 volte  più  grande della nostra Stella, e che  campeggia  quasi nel mezzo della galassia.  Dal suo lato opposto,  e in dirittura con il punto occupato dal nostro Sole,  ci sono circa 200 stelle che irradiano la loro energia verso tale Astro.

Poi, ho potuto notare come la forza accumulatasi in quell'enorme globo celeste abbia trasmesso l'irradiazione al nostro Sole, proprio nell'attimo dell'inversione dei poli.

Mi è stato anche precisato che questo canale di comunicazione passa per un mono-polo magnetico che per ora esiste solo teoricamente nella scienza attuale. Ovvero, si conosce soltanto qualche dato su tale argomento, ma non ci sono molte ricerche o studi al riguardo.

In seguito alle mie conoscenze e alle notizie che ho assimilato, e dopo aver ricevuto questi chiarimenti da parte del vascello, ho capito che un canale di contatto tra due punti dell'universo può essere creato quando uno di questi ha una carica magnetica nord e l'altro una sud.

Tra i due estremi si crea un corridoio per il trasferimento di dati ed energia, ed è questo che è successo esattamente fra il nostro Sole e la grandissima Stella al centro della galassia.

Per nulla a caso, la cometa Ison è rimasta nel cuore del nostro Sole proprio quando invertiva i suoi poli magnetici. Ho rilevato pure che durante tale periodo, esso presentava un solo polo mentre l'altro non esisteva più, ma in realtà si trovava all'estremità opposta del canale di trasmissione, cioè sulla Stella della Via Lattea sopra citata.

Il vascello-madre ha avuto il ruolo di instaurare questo collegamento tra i due Astri in modo che tutta l'energia delle 200 stelle accumulata in quel globo del centro galattico venisse convogliata verso il nostro Sole che poi la effonderà all'intero sistema e, di conseguenza, anche alla Terra.

Quest'onda massiva di luce è assimilabile all'«Evento» annunciato da Cobra e, indirettamente, da Tolec. Il Sole non irradierà più sulla gamma di frequenze che gli sono peculiari, ma su un'estensione incredibilmente più ampia proveniente, come suddetto, dal centro galattico.




Sarà un avvenimento coordinato, focalizzato e, come Anaïs ha ribadito, UNICO nella storia di questo Universo. Illuminerà grandemente gli Esseri umani, tuttavia, non tutti si assoggetteranno al suo irraggiamento molto elevato.

Poi mi è stato mostrato che il vascello, dopo essere riuscito a creare la connessione, si è spostato verso il lato solare esterno restando su una linea di campo magnetico e riapparendo sulla stessa traiettoria, in modo che sul piano fisico noi avessimo la sensazione che la cometa avesse mantenuto il suo percorso.

Tuttavia, per il fatto che la linea magnetica del Sole fosse molto cambiata, gli extraterrestri non sono stati in grado di compiere tutto questo nel tempo e nello spazio necessari per far in modo che il tragitto sembrasse coerente; si è trattato di un ritardo di circa sei secondi.

Tale ritardo è stato rilevato dagli astronomi americani, portandoli ad annunciare che Ison non avesse resistito al calore e si fosse fusa all'interno della nostra Stella. In realtà, però, essi hanno visto molto bene che ricompariva dietro il Sole anche se la sua massa non era poi così piccola per giustificare tale dichiarazione.

Alla riemersione della cometa dal Sole, ho notato altresì che la sua forma somigliava ad un boomerang (cfr. QUI, le immagini) ed ho compreso che la rotazione intorno al proprio asse faceva in modo che la sua struttura creasse tre correnti magnetiche specifiche  con  una  frequenza  ben  determinata.


Foto autentica della cometa Ison

Quando in futuro arriverà ad un angolo di 90° in rapporto alla direzione Terra-Sole, tali flussi introdurranno una coda nel campo magnetico terrestre che fungerà da decodificatore per la variegata compagine energetica.

Allorché la gigantesca emanazione, di potenza indescrivibile, sarà inviata verso il nostro pianeta, tale decodificatore, già predisposto, sarà in grado di riceverne i dati, decriptandoli."

Conduttore: "Possiamo facilmente comprendere che il progetto di una tale missione sia stato uno sforzo immenso, realizzato grazie alla collaborazione di decine di centinaia di individui extraterrestri molto avanzati spiritualmente e nell'ambito tecnologico.

Parecchi di questi, hanno partecipato alla costruzione dell'astronave eterica e biologica che circonda il nucleo metallico della cometa Ison, in particolar modo sotto la guida esperta di una razza umanoide straordinariamente intelligente e versata per l'ingegneria spaziale.

Sono gli scienziati di questa etnìa ad aver creato la lega metallica del nucleo cometario. Si tratta di un amalgama così sofisticato del quale si può dire che, grazie ad un "software", praticamente "pensa".

Esso è stato rimpiazzato poco a poco con quello "morente" della cometa Ison, in modo che non si notasse l'estinzione della stessa per la scomparsa della coda, ma continuasse ad essere attiva nella sua traiettoria verso il Sole.

I membri di questa civiltà, descritti anche da Tolec, sono arrivati con due immensi vascelli a forma di L e si sono posizionati, come accennato sopra, nella parte nascosta della Luna. Il loro compito precipuo è di fungere da scudo difensivo nel caso in cui gli eventi dovessero precipitare perniciosamente per la Terra e i suoi abitanti: cosa che metterebbe in pericolo le trasformazioni.

Nel medesimo tempo, essi hanno la missione di coordinare certi elementi tecnici in relazione alla parabola del bolide celeste. Questi galattici, esistenti anche sul piano fisico, sono alti e dignitosi. Hanno la testa più ampia verso le tempie e ciò dona al loro volto la forma di un triangolo capovolto.

Sono loro che hanno coordinato la stabilità e la traiettoria del nucleo della Ison al di sopra del quale è stata sistemata la sfera del vascello eterico. La nave è un'ideazione "ibrida", perché costituita dagli elementi tipici di numerose razze.




Anaïs mi ha anche sottoposto la registrazione del momento in cui una rappresentanza di tale civiltà umanoide è stata ricevuta a bordo dai Siriani, capeggiati da Amun."

Testimone: "L'astronave-madre mi ha mostrato l'istante nel quale il Comandante-donna ha accolto la delegazione della razza che ha creato la lega metallica per la cometa Ison. Nelle immagini visionate, ho potuto osservare l'individuo che dirigeva il gruppo; era abbigliato con un costume rosso cremisi e si chiamava Harim.

Ho scorto che dietro di lui c'erano due Esseri della stessa razza; tutti sono stati ricevuti da Amun, che a sua volta era scortata da altri due componenti della civiltà siriana. Il contatto empatico e telepatico che ho potuto avere con l'astronave-madre, mi ha dato l'occasione di sentire le energie emozionali che si sono manifestate nel momento di questo incontro.

Ho notato il rispetto rimarchevole che Amun e Harim si manifestavano a vicenda e nello stesso tempo il legame spirituale esistente fra loro.

Harim era molto alto; il colore della sua pelle era rossiccio, la testa a forma di pera capovolta con i due lobi laterali prominenti. I suoi occhi erano grandi, di colore scuro e assai profondi. Come ho detto, indossava un abito rosso e ho notato che questo indicava il grado che rivestiva nella razza a cui apparteneva."

Conduttore: "Anaïs, ha risposto alle mie domande successive: «Quale sarà il ruolo dominante della cometa Ison in questo grande piano divino di trasformazione del pianeta Terra e dell'Umanità? Cosa faciliterà? Qual è il suo significato e il suo destino cosmico?»

Risposta: «La cometa Ison è l'elemento propulsore della grande "Manifestazione".»

Testimone: "Il vascello-madre dei Siriani mi ha spiegato cosa fosse l'«Evento» del quale si parla. Esso comporta un intensissimo impulso iniziale di energia emesso dal cuore della nostra galassia che sarà trasmesso via-Sole.

Questa energia sarà sentita da ogni Essere umano sul pianeta Terra. Essa penetrerà in ogni atomo della nostra costituzione fisica e permetterà di creare dei mutamenti straordinari nel nostro DNA, in modo che in futuro potremo evolverci spiritualmente in maniera accelerata.

Le persone percepiranno uno stato di benessere interiore e coloro che sono preparati vivranno degli stati di illuminazione intensi. Comprenderanno molto distintamente ciò che significa avere la nozione di Dio e sperimenteranno una felicità ed una gioia perfette.




Contemporaneamente, questa energia sarà portatrice di forza vitale e splendore esteso che potrà apparire sul viso, radiosità interna a parte. Anaïs ha anche precisato che questa prima irradiazione durerà esattamente 14 minuti e 58 secondi, proprio come il ritmo della nostra galassia, che ne è la frequenza di base.

Ciò non è a caso, i circa 14 minuti sono il tempo che necessita ad un neutrone libero per dividersi in un protone e in un elettrone, ossia in due polarità.

L'energia emessa dalla nostra galassia mediante il nostro Sole si farà sentire in permanenza dalle popolazioni e noi avremo la gioia di percepire questo stato di carica leggera che ci donerà maggiore speranza e fiducia, assicurandoci un rapido cammino spirituale.

Anaïs mi ha mostrato che quando si produrrà questo «Evento», un certo tipo di chiarore sarà visibile nel caso accadesse di notte; qualcosa di molto simile alla luce dei poli quando si forma l'aurora boreale.

Se l'«Evento», invece, dovesse avvenire di giorno, le persone potranno vedere un bagliore particolare nel cielo e percepire una grande gioia interiore nell'attimo in cui scorgeranno un blu molto brillante al di sopra della loro testa."

Conduttore: "È una possibilità UNICA che si offre a noi per realizzare un salto illuminante della nostra coscienza. Sarà un momento esclusivo e irripetibile nella storia del nostro pianeta ma anche nella storia universale. Anaïs ha pure precisato che sarà la sola energia che proteggerà coloro che seguono la via dell'evoluzione.

Il flusso energetico oltremodo potente rischiarerà la via anche alle più piccole forme di vita, persino al livello dei batteri o della semplice terra. Significherà praticamente una messa a punto dell'Essere umano in rapporto a ciò che realmente è nel suo stato potenziale, in conformità con il suo karma e la scelta che ciascuno di noi farà.

Allora i popoli capteranno la natura delle cose e intuiranno la Verità; si risveglieranno da un sonno molto lungo e profondo e vedranno tutto ciò che li circonda pervaso dalla Luce divina.

Ma in accordo con il proverbio "Dio dona ma non lo fa per voi", gli uomini dovranno personalmente scegliere la strada che vorranno seguire: quella dell'involuzione, della sofferenza e del ristagno, come retaggio del vecchio paradigma, oppure la via della felicità e dell'ascensione in un mondo di spiritualità e Luce.




Inoltre, questo flusso enorme rappresenterà sostanzialmente un'infusione di energia vitale sul piano eterico della Terra, dove si trova attualmente la civiltà di Sirio che vuole, consolidandolo, sostituire l'antico modello alterato, colmo di blocchi energetici che le entità demoniache hanno largamente utilizzato per dominare e controllare gli Esseri umani, in modo particolare nell'ultimo millennio.

Subito dopo l'emissione gigantesca dell'impulso illuminatore, si produrranno sulla Terra eventi così inquietanti che sarà questa la sola energia protettrice delle genti, perché allora queste saranno sottoposte a prove molto difficili."

Testimone: "Secondo le informazioni ricevute, sono venuto a conoscenza che l'emissione fotonica proiettata nel corso dell'«Evento» aprirà una Nuova Era nella civiltà della Terra.

In quel momento i popoli potranno scegliere di vivere una vita positiva di felicità permanente e di fede in Dio, o rifiutare (respingendoLo) entrando in uno stato di pessimismo, rigettando la Sua emanazione straordinaria.

In seguito, sul piano sociale, si sentirà un potente movimento di ripresa della libertà, tanto a livello individuale, quanto nazionale.

Le popolazioni avranno più speranza nell'Eterno; nutriranno più fiducia nel chiedere i propri diritti e noteranno come la società si dividerà tra coloro che vogliono evolversi facendo un passo avanti e quelli che, al contrario, vorranno rimanere abbarbicati al passato, attaccandosi alle tradizioni e rifiutando di vedere la Luce già nata in coloro che si sono risvegliati.

Anaïs ha chiaramente precisato che questo «Evento» è un dono divino, una grazia spirituale costituita dalle energie emesse da tutti gli Esseri che hanno avuto stati di illuminazione o di liberazione sulle 200 stelle della nostra galassia che formano il "reticolo".




Conduttore: "Questi sentimenti speciali vengono congiunti e trasmessi verso la Terra in modo che ciascuno abbia la possibilità di scegliere tra il Bene ed il Male.

Anche se taluni individui preferiscono la strada sbagliata, pensando che l'ascensione dell'Umanità ad un livello vibratorio superiore avrà comunque un iter accettabile senza difficoltà, noi dobbiamo dire, tuttavia, che questo pensiero nasconde dietro le apparenti buone intenzioni una grande immaturità ed un'intima paura.

Questi poveri Umani preferiscono nascondersi dietro slogan sulla pace e sull'amore, senza essere capaci di vedere e comprendere in profondità tutte le conseguenze reali delle manifestazioni energetiche a livello mondiale.

Si costruiscono un proprio mondo personale, sperando che questo li possa poi proteggere dalla sofferenza.  In realtà, nessuno cerca problemi,  afflizioni o affanni, ma la dinamica universale vuole che per arrivare alla Luce sia necessario passare dall'esame dell'oscurità.

Come Anaïs ha detto, l'«Evento» sconvolgerà parecchio le entità malefiche che stanno già uscendo dai loro «rifugi» per cercare di influenzare gli uomini ancor di più inducendoli alla paura, alla collera e alla disperazione.

Per questo, utilizzeranno tutti i modi possibili senza più nascondersi. Naturalmente agiranno attraverso coloro che si sono già venduti al Maligno da lungo tempo e che sono stati pervertiti: in generale i dirigenti politici o i banchieri.

La maggior parte di essi è così corrotta e viziosa che anche dopo l'«Evento» mostrerà un terreno fertile alle azioni tenebrose delle entità sataniche da cui viene influenzata per prendere le decisioni più aspre contro la popolazione.

Di conseguenza, poco tempo dopo l'emissione del flusso straordinario di energia cosmica illuminante, episodi drammatici si manifesteranno sulla Terra. Si avranno momenti difficili in cui le persone saranno messe a dura prova.

Molte verità e numerosi segreti verranno alla luce, questo renderà i popoli assai indignati. Contrariamente alla situazione attuale, dove non esiste coerenza d'opinione e volontà univoca che raggruppi un gran numero di individui, dopo l'«Evento», le masse richiederanno i loro diritti con grande coraggio e determinazione.


Lo scrigno o "vaso" di Pandora

Tuttavia, Anaïs ha puntualizzato un fatto molto interessante: sebbene per tanta gente potrà essere difficile comprendere o credere di poter uscire da questa situazione, il sostegno dell'onda fotonica la condurrà infallibilmente a superare, in un modo pressoché miracoloso tutte le difficoltà.

In seguito all'«Evento», la società si risveglierà; avrà un surplus di energia e, certamente, le forze oscure saranno molto perturbate per questo ridestarsi spirituale dell'Umanità, perché al posto di vivere in balìa di una paura permanente, così come di una costante spinta nel guardare all'interno del proprio portafoglio e dover lavorare per vivere, essa vedrà finalmente la nuova libertà spirituale.

Allora, le entità che si alimentano delle nostre debolezze tenderanno a venire alla luce, a sconvolgere la società e a creare grandi tensioni per ricreare il terrore, il pessimismo  e  la  rovina.

Ma coloro che si riapproprieranno delle loro facoltà positive sapranno rigettare il male sorto in altri Esseri umani e persisteranno nel cammino della Rinascita.

In talune situazioni, si svolgeranno potenti sommosse pubbliche; alcuni governi proveranno a bloccarle in modo brutale. Non ci saranno necessariamente guerre vastissime, ma i dissidi sociali saranno molto forti."

Testimone: "Dopo aver visto i diversi aspetti concernenti l'«Evento» e quello che accadrà in seguito, ho voluto fare una domanda che molta gente mi ha posto: "Perché i Siriani non vengono sulla Terra con le loro astronavi affinché l'incontro avvenga in modo concreto come parecchi desiderano?"

Anaïs, allora, mi ha messo in comunicazione telepatica con la comandante Amun e costei mi ha risposto che sebbene lo desidererebbero, e ciò accadrà sicuramente nell'avvenire, in questo momento le cose non sono ancora propizie dato il livello vibrazionale in cui si trova ancora la gran parte dell'Umanità.

Ma saremo supportati dall'energia prorompente emessa dal Sole e questo sarà un vantaggio per noi. A partire dall'attimo in cui ciò avverrà, tutto sarà altamente positivo. D'altra parte, se vogliamo davvero crescere spiritualmente, avremo tutto ciò che ci necessita. Altrimenti, la scelta è nostra.

Piuttosto, però, che attendere l'arrivo dei galattici e far loro risolvere i nostri problemi, la cosa più importante sarebbe di vivere più seriamente la nostra vita; riprendere il dominio di noi stessi come Spiriti e, consci del nostro potere, sbarazzarci della situazione malata in cui ci troviamo, poiché ora abbiamo tutto ciò che occorre per riuscirvi.

Ecco la fonte del video da me tradotto:





Chiosa di Sebirblu

Gli Esseri evoluti dello spazio non aspettano altro che di intervenire e se li chiamiamo sono sempre pronti ad aiutarci, ma rispettano le scelte e il libero arbitrio  dei  popoli  perché  ossequienti  alle  leggi  universali.

La loro presenza costante, che ogni giorno ormai possiamo constatare in ogni angolo del mondo,  assicura  l'equilibrio  tra  le  parti in lotta:  le forze tenebrose che vogliono la distruzione della Terra con tutti i suoi abitanti e le forze della Luce che coraggiosamente, con l'aiuto di Dio e le Sue schiere angeliche, combattono affinché il Bene prevalga.

In attesa del tanto sospirato "Avvertimento" di cui tanto si è parlato in questo testo e da me ampiamente riportato QUI, facciamo in modo che sempre più persone si sveglino alla realtà in atto che, sebbene amara, li possa allertare per scegliere da che parte dirigersi tra il Buio e la Luce.

Non appena raggiunta la famosa "massa critica" (cfr. QUI) tutto si capovolgerà all'istante e un nuovo scenario apparirà come d'incanto ai nostri occhi, stanchi di vedere il prolungato e triste squallore dei nostri simili piagati, vilipesi ed oppressi, vittime come noi di questo sistema diabolico che vuole fagocitarci tutti.

In alto i nostri cuori, dunque! Perché nonostante il pessimismo generalizzato non dobbiamo e non possiamo abbatterci, proprio ora che la lotta si fa più serrata e le tenebre sono agguerrite più che mai. Il Cielo non ci abbandonerà di sicuro e, come abbiamo udito, proprio da esso arriverà la maestosità di Dio che inonderà la Terra intera e annuncerà che l'incubo è finito, finalmente!




Traduzione, adattamento e cura di: Sebirblu.blogspot.it