sabato 24 novembre 2018

CAUSA UFO Cieli sempre Velati e Osservatori Chiusi




Sebirblu, 23 novembre 2018

Come ho promesso QUI, nella prefazione dell'articolo ripubblicato prima di questo, eccone le strabilianti attinenze, tanto da far pensare che si tratti della stessa "visita" sotto un altro aspetto.

Alla stregua della "cometa" Ison* che fece molto scalpore tempo fa, così il "corpo celeste" Oumuamua* definito "cometa" in un primo tempo e "asteroide" poi (ved. QUI), il 12 novembre scorso è stato ufficialmente considerato come oggetto alieno di fatturazione extraterrestre dal prestigioso "Astrophysical Journal Letters":

"In alternativa, uno scenario più esotico è quello che Oumuamua può essere una sonda del tutto operativa inviata intenzionalmente in prossimità della Terra da una civiltà aliena." (Ved. QUI).




* (Ison o Xanterexx è un'astronave galattica; ved. QUI, QUI e QUI).

* (Oumuamua – tecnicamente A/2017 U1 – significa "Messaggero venuto da lontano" perché è stato individuato inizialmente dal telescopio Pan-STARRS1 nelle Hawaii).

Gli  scienziati  Shmuel  Bialy e Abraham  Loeb,  autori  della  ricerca,  sono arrivati a tale conclusione dopo un'approfondita quanto corposa analisi dello strano "sigaro" entrato misteriosamente nel nostro sistema solare con un'inconsueta quanto fulminea traiettoria proveniente dallo spazio interstellare e avvistato il 19 ottobre 2017.

La sbalorditiva velocità di Oumuamua (315.431 km/h) si configura, infatti, in una eccessiva accelerazione che può essere giustificata solo da una forza sconosciuta.

Ad avvalorare questa deduzione hanno contribuito i parametri anomali rilevati dagli studiosi, come per esempio l'assenza della coda cometaria e gli improvvisi guizzi di rotazione. È lungo circa 400 metri e largo 40.




Come  si  rileva  dall'immagine,  Oumuamua,  contrassegnato  dal  dischetto  verde,  ha seguito un tracciato iperbolico arrivando dalla costellazione della Lyra e più precisamente dalla zona di Vega* da cui provengono tutte le razze umane (cfr. QUI e QUI). Billy Meier è stato uno dei primi a parlarne (ved. QUI).

* Tale stella lucentissima ci ricorda anche il film "Contact" in cui Ellie (l'attrice Jodie Foster) venne proiettata su una spiaggia di Vega, appunto, e lì incontrò suo padre.

Ma v'è di più, la sua orbita, la torsione su di sé, e il nome "Messaggero", concordano con quanto è stato predetto sull'«Evento» futuro nel post precedente, che riporto di seguito (cfr. anche QUI):

«... ho notato altresì che la sua forma somigliava ad un boomerang ed ho compreso che la sua rotazione intorno al proprio asse faceva in modo che la forma stessa creasse tre campi magnetici specifici con una frequenza ben determinata.

Quando essa arriverà ad un angolo di 90° in rapporto alla direzione Terra-Sole, tali campi introdurranno una coda nel campo magnetico terrestre che fungerà da decodificatore specifico dell'energia proveniente dalle 200 stelle della galassia (o via Lattea, facenti capo ad Alcione) tramite il nostro Sole.

Allorché il flusso energetico straordinariamente potente sarà emesso verso la Terra, questo lettore, già predisposto, sarà in grado di ricevere l'intera informazione energetica inviata dall'impulso summenzionato.»



Naturalmente c'è stata una grande alzata di scudi per la "versione aliena" nel mondo scientifico, ma antecedente alla particolareggiata pubblicazione ufficiale di una settimana fa da parte dei due insigni ricercatori, ed ora staremo a vedere quali effetti avrà il loro rapporto...



Nel frattempo, altre notizie inerenti ad Oumuamua sono apparse sul web di tutt'altra natura... Provengono infatti dal blog di David Wilcock che insieme a Corey Goode (leggere QUI e QUI) ne presenta l'aspetto esoterico. Eccone alcuni passi:

[...] "Il momento esatto dell'ingresso di Oumuamua nel nostro sistema solare non sembra essere un incidente, alla luce di ciò che Corey ha visto nel dicembre 2017. Questo «oggetto» viene chiamato così dalla NASA, e potrebbe presto divenire lo strumento più significativo per la "Divulgazione Piena" di quanto il mondo non abbia mai avuto." [...]

Altri frammenti presi dalla seconda parte:

[...] "La persona che dirigeva l'incontro ha poi portato la nostra attenzione su un grande monitor tipo ipad di vetro che si stava abbassando dal soffitto: «Ho una sorpresa per tutti e due», poi vi si avvicinò e, guardandolo, disse che stavano riprendendo quello che sembrava un «vascello spaziale» diretto verso il nostro Sistema Solare.

Questo, si sarebbe rivelato essere il medesimo «asteroide» a forma di sigaro che la NASA e i media mainstream avevano soprannominato Oumuamua e che era stato ampiamente divulgato in quello stesso periodo di tempo.


Corey Goode

La «struttura» fu monitorata mentre si avvicinava all'area in cui la «Barriera Esterna» era stata eretta dall'Alleanza degli Esseri delle Sfere*.  (Cfr. QUI e QUI).

* Nota in fondo all'articolo

L'SSP (l'Alleanza dei Programmi Spaziali Segreti) si aspettava che la «nave-asteroide» si schiantasse contro l'ostacolo. Tutti rimasero scioccati quando invece passò direttamente attraverso quella zona senza riportare alcun effetto negativo su di sé.

Scoprirono che la suddetta barriera era già stata eliminata, ma quella era la prima volta che l'Alleanza realizzava appieno ciò che era accaduto. [...]

[...] "All'improvviso iniziarono a formarsi vari generi di letture e telemetrie sul monitor. Si poteva anche udire una specie di trasmissione radio della NASA.

C'erano segnali acustici e, tra questi, un pilota che trasmetteva la sua posizione insieme a quella della «nave» (Oumuamua) a cui si stava approssimando.

Egli cercava di sincronizzarsi con la sua rotazione e già poteva scorgere il suo lungo "scafo" a sigaro con chiazze lucenti simili a ghiaccio sul lato esterno. Sembrava fatto di roccia, ed appariva pieno di buchi e ammaccature come se fosse stato colpito da nugoli di meteoriti lungo la sua corsa." [...]

E qui continua la descrizione incredibile, che potremmo definire "fantascientifica" se non fosse riportata come realtà da David Wilcock attraverso insider infiltratisi nei "Programmi spaziali segreti" dello "Stato Profondo o Cabala", per il quale egli stesso e i suoi collaboratori hanno più volte rischiato la vita.




Ma lasciamo per il momento il tema di Oumuamua per rivolgere la nostra attenzione a ciò che è accaduto nella prima quindicina di settembre. Uno dopo l'altro sono stati chiusi improvvisamente sette osservatori solari nel mondo senza che nessuno dei media ne abbia fornito spiegazioni plausibili.

La sequenza è iniziata con l'Istituto di Ricerca Sunspot in Nuovo Messico, costretto ad evacuare all'istante il personale e gli studiosi presenti, a causa del drastico quanto fulmineo intervento dell'FBI che vi ha fatto irruzione con un elicottero Blackhawk.

Nessuna spiegazione è stata data, nemmeno alla polizia locale, se non quella molto vaga di un'inderogabile questione di massima sicurezza. La misura ha coinvolto anche l'ufficio postale situato ad un centinaio di metri.

Dopo questo centro, altri sei hanno subìto la stessa sorte: in Australia il "Network Dome Camera" di Sydney, in Cile il "SOAR Observatory", in Spagna il "BRT Tenerife Telescope", alle Hawaii "l'Observatory at the University of Hawaii Hilo" e il "Canada-France-Hawaii Telescope Observatory", in Pennsylvania il "JAT Observatory".

Proprio in quel periodo, "guarda caso", c'è stata un'imponente attività intorno al Sole, ampiamente registrata e vista da fonti diverse, come quella della ricercatrice Gina Maria Colvin Hill il cui video straordinario è stato oscurato su youtube ma da lei prontamente ripubblicato il 4 novembre scorso.

È in lingua inglese, tuttavia comprensibilissimo per l'evidenza delle immagini che parlano da sole mostrando una pletora di navi in maggioranza di enormi proporzioni seguite da flottiglie più piccole.




E non appena gli astrofisici sono stati costretti ad allontanarsi dai loro posti di ricerca negli osservatori chiusi, ecco comparire intorno alla corona solare (il 15 settembre) numerose immagini di immense astronavi anch'esse a forma di sigaro, registrate nel corso del monitoraggio compiuto dal telescopio spaziale SOHO della NASA e della Unione Europea...




Inoltre, come se tutto ciò non bastasse, il 9 settembre 2018 lo SDO, il Solar Dynamics Observatory della NASA, ha ripreso un corpo celeste che più volte ha coperto il Sole, passandovi davanti in vari modi e direzioni.

Per giustificare l'evento, che malgrado la censura ha fatto il giro del web, i dirigenti dell'istituto americano hanno detto trattarsi della Luna... ma è chiaro che tale asserto non convince dal momento che il nostro satellite non può essere così tanto ballerino!

Ecco il video:



Chiosa finale

È indubbio che tutti questi accadimenti riuniti formino un puzzle molto interessante, soprattutto per coloro che ormai da anni attendono la fatidica "svolta" che metta fine al "cover up" arbitrario e continuato di questa Élite schiava del Maligno e governante il mondo.

Nota

Di recente, alla SSP Alliance [Alleanza dei Programmi Spaziali Segreti] si è aggiunto un gruppo di Esseri mediamente evoluti (tra la sesta e la nona densità) che nessuno aveva mai incontrato prima, indicati come "Alleanza delle Sfere".

Queste nuove Entità non solo hanno creato un "blocco energetico" circondante la Terra, ma anche tutt'intorno al nostro Sistema Solare. È un gruppo benevolo di Esseri che ci ha porto assistenza principalmente con un comunicato.

Esso consiglia di incrementare il servizio agli altri, di essere più amorevoli con tutto e tutti al fine di aumentare il proprio livello di frequenza vibratoria e di consapevolezza. Invita a perdonare il prossimo e sé stessi (rilasciando così il karma personale).

Questo commuterà il ritmo del Pianeta, eleverà la coscienza unificata dell'umanità cambiandola totalmente anche se riguardasse una sola persona.

Il messaggio esorta pure a trattare il corpo fisico come un Tempio (sede della Scintilla divina; ved. QUI e QUI) e a nutrirlo convenientemente per alleggerirlo dalle scorie pesanti in modo da agevolare il percorso ascensionale.

I "Blue Avians" o Aviari Blu (questo è il loro nome), che in passato avevano cercato per ben tre volte di trasmettere lo stesso ammaestramento poi distorto dall'umanità, hanno ammonito affinché queste notizie NON diventino un culto o una tendenza religiosa, e che il "Portavoce" non si innalzi allo stato di guru.

Chiunque lo faccia, deve essere evitato e ritenuto responsabile, incluso Corey Goode.




L'Alleanza delle Sfere sta combattendo l'attuale Élite al controllo, nota come Cabala o Illuminati, che domina il Pianeta in questo momento.

Sono accaduti e sono in corso eventi e scontri che si verificano al di là della nostra atmosfera e coinvolgono i "Programmi Spaziali Segreti" e le Civiltà interplanetarie.

La gente della Terra è stata resa schiava dal debito, controllata mentalmente, fatta ammalare, e ingannata al fine di controllare i popoli. Sono state soppresse molte tecnologie che avrebbero cambiato la nostra vita. L'Alleanza è qui per aiutare i Terrestri ad evolversi e ad uscire da questa bassa frequenza.

È il momento di conoscere i nostri diritti, chi siamo veramente, e cosa dobbiamo fare. Tali tecnologie, se svelate, causerebbero all'istante il crollo delle economie mondiali e renderebbero nullo il "Sistema Babilonese Schiavista" della magia monetaria.

Tutto ciò porterebbe, finalmente, alla perdita totale del "controllo" dello 0,1%  della Élite sulle masse e ad un cambio completo di paradigma.

Conclusione

Chiudo con questo video che sintetizza molto bene il contenuto dell'articolo, tenendo presente che, nonostante i pericoli paventati per l'umanità, non siamo soli né allo sbaraglio.

Il Buon Dio, attraverso l'Amore che permea l'Universo e l'azione fattiva dei nostri Fratelli dello spazio, farà in modo di mitigare, per quanto è possibile, la "ricaduta" delle conseguenze prodotte dalla mano dell'uomo, distruttore del suo stesso pianeta.

Il Cielo e la Terra hanno le loro leggi inderogabili e se è pur vero che da millenni per questo fine ciclo è stato decretato il "cambio dimensionale", è altrettanto vero che con il suo comportamento irresponsabile l'essere umano ha contribuito all'accelerazione del processo trasformativo violentando la natura nei suoi componenti essenziali (aria, acqua, terra e fuoco) che ora gli si rivoltano contro.




Relazione e traduzione, quando è stato necessario, a cura di  Sebirblu.blogspot.it

Per gli appassionati dei rapporti di Corey Goode e David Wilcock: QUI e QUI.


Nessun commento:

Posta un commento