sabato 30 gennaio 2021

Coraggio! Forse... quest'anno usciremo dal TUNNEL!




Sebirblu, 30 gennaio 2021

Ecco un recentissimo messaggio del 23 u.s. ricevuto da Monique Mathieu e da me esposto, perché ritengo che il contenuto sia davvero confortante ed attuale.


Rimanete totalmente fiduciosi!

Mi dicono:

«Figli della Terra, carissimi figli della Luce, è con molto più Amore che anche oggi vi salutiamo! Vi diciamo questo perché adesso avete la necessità di accelerare la vostra frequenza vibratoria per ritrovare la fiducia e la fede.

Quello che state vivendo ora fa parte del programma terrestre, solo che vi arrivano unicamente dei frammenti, piccoli pezzi di verità. Non potete sapere cosa si stia tramando su di voi perché non lo vedete. Percepite soltanto il visibile, non avete ancora accesso all'invisibile. Se poteste vedere tutto ciò che accade dal lato della Luce, avreste molta più speranza!

Pensavate che molti eventi sarebbero andati a buon fine durante il mese di gennaio, tuttavia, vi abbiamo sempre detto che le cose avrebbero avuto un altro corso, diverso dalla vostra immaginazione, perché più complesso!

Non è che una lotta, una guerra tra umani: tra cinesi, americani, europei e così via! È una lotta psicologica, una manipolazione mentale degli esseri, ed è la parte che voi potete recepire, il lato più semplice! I ¾ dell'umanità vivono questi tempi in un modo assai difficile, talvolta anche nella ribellione.

È come se a qualcuno fosse stato promesso un regalo e il dono tanto desiderato non arrivasse mai! Lungo la strada, però, esso è stato mutato in qualcosa di mille volte più bello di quello che avrebbe dovuto esservi offerto!

Ciò che possiamo dirvi è che diversi uomini incoscienti, manipolati essi stessi da forze che li superano, insieme a queste saranno annientati! E quando diciamo "annientati" corrisponde a verità, una verità sottolineata ripetutamente.

Noi vi accompagniamo da numerosi anni terrestri (che per noi non hanno la stessa valenza), ma è come se fosse ieri l'attimo in cui abbiamo iniziato a preparare il nostro "canale" (Monique) al fine che potesse compiere la sua Missione, da lei scelta prima di venire in questo mondo. (Cfr. QUI; ndt).

Vi suggeriamo di rimanere completamente fiduciosi, anche se non siamo noi a vivere gli avvenimenti e le perturbazioni che affrontate e a sperare ardentemente che questo mondo cambi il prima possibile, ma noi, in ogni caso, vi abbiamo preparati. Abbiamo cercato di darvi forza e fiducia, ma soprattutto di rendervi liberi.

L'umanità è stata messa sotto 'ipnosi',  non soltanto dai terrestri,  ma  da "forze" ben al di là, che vogliono appropriarsi della Terra trattenendo solo qualche umano per servirle e dominare il pianeta. Vogliono plasmarlo a modo loro: cambiare il clima, eliminarne la vegetazione e uccidere gran parte della popolazione mondiale.



Allora vi diciamo questo:

Tutti gli uomini (di cui conoscete i nomi) che preconizzano un vaccino, tutti coloro che auspicano di sopprimere gran parte dell'umanità, che intendono modificare il clima e impadronirsi del mondo, sono soltanto dei burattini nelle mani di esseri mille volte superiori a loro, schierati con il Male. (Cfr. QUI, QUI e QUI; ndt).

Purtroppo, non se ne rendono conto! Proprio come voi, ma su una scala diversa, e vengono comunque manovrati! Però... non hanno ciò che voi avete, quel tesoro, quella forza che si chiama Amore!

Certo, amano a modo loro procurarsi del piacere, e il piacere distrugge! La felicità accresce! La vera gioia eleva! Ma essi non conoscono tutto questo, allora avanzano spinti da un impeto che non controllano, ed hanno la convinzione di poterlo fare... ma non controllano nulla!

Pertanto,  figli della Terra  e  figli della Luce,  pensate  voi  che  i  Grandi  Esseri  vostri Fratelli (e ben oltre certamente), aventi per Missione di proteggere la Terra e di gestirla, lasceranno fare? Credete voi che uno scontro immane, un confronto non sia già iniziato? Ciò che accade nell'invisibile, avviene anche a livello terrestre, ma in piccola misura per ora.

Molte cose precipiteranno in questo 2021, ed altre accadranno. Il 2020 è stato un anno di shock, di condizionamento, di schiavitù per l'umanità, di stupore e di rinuncia. Il 2021 sarà diverso, un tempo in cui coloro che dirigono il pianeta non domineranno più ciò che desiderano padroneggiare! Non eserciteranno più il potere come vorrebbero, poiché vi sarà dato aiuto!

Quindi, anche se al momento ciò vi sembra difficile a credersi e avete l'impressione che questo passaggio vi conturbi perdendo fiducia e fede, sappiate che ogni essere, avendo scelto il campo della Luce, offrendo tutto di sé con i suoi mezzi, e con il compito di soccorrere i fratelli affinché il grande Piano di Risveglio sia applicato celermente su questo mondo, è ormai giunto alla fine!



Non potete più tornare indietro e avanzerete ancora molto poco prima che tutto si compia. Siete alla fine, alla fine del Sentiero della tribolazione, alla fine del percorso che dura da migliaia d'anni! E lì, con una Volontà che vi sfugge, una Volontà divina, voi avrete l'aiuto!

Tutti coloro che sono sensibili, che sanno ascoltare la piccola voce che è in essi, tutti coloro che arrivano a guardare la vita con altri occhi, a non tener più conto degli annunci, né tantomeno di considerare ciò a cui li si vuole sottomettere; a partire dall'istante in cui decidono di non vedere più quello che i media vogliono mostrare, di non ascoltarli più, restando centrati in sé stessi e connettendosi con la propria Parte Divina (che è lo Spirito che alberga in noi) allora, da quel momento, libereranno le capacità percettive, tanto che l'esistenza apparirà totalmente diversa, e inizieranno sempre più ad intravedere il Piano di Luce compiersi nell'arco di questo nuovo anno.

Dapprima lo avvertirete nei piccoli dettagli del vostro quotidiano; lo distinguerete attraverso il fallimento di quelli che intendono manipolare in un modo o nell'altro, ma senza riuscirvi.

Questo potrà scioccarvi ma così deve essere, e bisogna che sia rivelato: voi potrete assistere all'Opera della Luce che influenzerà positivamente tanti esseri affinché distruggano umanamente ciò che è interamente nefasto per l'umanità: parliamo, fra le altre cose, dei vaccini e dei dispositivi 5G. (Cfr. QUI; ndt).



Questi operatori agiscono come voi ma con altre modalità, perché hanno un compito diverso. Operano per l'Avvento, lavorano per la Luce. Noi stiamo per attuare una grande azione che riguarda tutto ciò che alcuni umani hanno voluto lanciare nella vostra atmosfera che concerne la tecnologia 5G. La distruggeremo in una maniera qualsiasi, oppure la renderemo totalmente inoffensiva, inoperante. Questo ci risulta molto facile!

Il tempo non esiste per noi, ma c'è un momento cruciale in cui tutto ciò che deve arrivare al termine deve compiersi. Se, per esempio, voi aveste avuto in anticipo la rivelazione e la gioia immensa che certi individui completamente negativi sarebbero stati scartati il 20 gennaio scorso, tanto atteso da parecchi di voi nel mondo, non avreste potuto posizionarvi nella fiducia e nella fede!

Quello che vi diciamo è duro, ma è necessario che arriviate ad abbandonarvi a questi due fattori: nella fiducia per l'aiuto che vi apportiamo, e nella fede, in quanto tutto ciò che sentite non è necessariamente la realtà.

Ciò che vi domandiamo, Figli della Terra, è di non cedere, di restare sempre centrati in voi stessi, di rivendicare la vostra libertà, la vostra sovranità, di non accettare di essere marchiati come gli animali, di non aderire più alla mancanza di rispetto per la vita. Noi vi aiuteremo!

Vi diremo ora quello che accadrà, ma in una maniera che voi non potete nemmeno ancora immaginare!

Vi abbiamo spesso parlato di una Luce particolare che arriverà dal più profondo dell'Universo, probabilmente da Alcione, ma non solo. Sarà una Luce folgorante che consumerà tutto quello che non è allineato con essa. Dunque tutti coloro che hanno servito l'Oscurità saranno annientati. (Cfr. QUI; ndt).

Naturalmente non la loro anima, ma l'involucro fisico sì, e tutti questi umani faranno parte delle migliaia, dei milioni di morti che abbiamo annunciato. Ovunque, come per sorpresa immensa, le persone cadranno a terra, come se le loro funzioni respiratorie e cardiache non funzionassero più.

Quando udrete sempre più voci intorno a voi parlare di morti subitanee o sparizioni misteriose, potrete dire: "Questa è l'Opera dell'immensa Luce che viene dall'Universo profondo".



Per quanto riguarda le sparizioni misteriose, saranno degli annientamenti perché sarà possibile che in rapporto alla fortissima nocività degli individui, questi possano essere consumati interamente dai raggi cosmici che inonderanno la Terra.

Gli uomini non percepiranno subito tali raggi. Tuttavia sentiranno in loro qualcosa di grande che non potranno spiegare. Parallelamente a queste potenti radiazioni di Luce e d'Amore le vostre facoltà sensoriali si incrementeranno.

Gli immensi flussi fotonici aiuteranno considerevolmente tutti gli operatori spirituali, quelli che hanno aperto il loro cuore per la trasformazione, per l'elevazione della propria coscienza e per l'affinamento della percezione che ora non hanno.

Ma non restate lì inerti, in attesa di miracoli! Il primo miracolo è in voi! È la fiducia che concederete a voi stessi, la fiducia che vi permetterà di contrastare le paure di qualsiasi tipo, e la coscienza di rifiutare ciò che è sommamente nocivo per voi.

Non paventate tutto quello che vi si annuncia! Avrete delle sorprese, deliziose per certuni e drammatiche per altri, come è ovvio.

Infine, non temete una eventuale partenza,  qualunque essa sia,  per un altro mondo o per salire su qualche vascello dello spazio, perché alcuni di voi potranno entrare temporaneamente nelle nostre navi per ricevere ulteriori ragguagli.

Questi, non ne avranno immediata consapevolezza, ma si sentiranno mutati, con una forza che non avevano prima, una potenza d'Amore, di saggezza e di stabilità mai provata.

Il periodo che vivete è ineluttabile! È il grande momento della trasformazione, è il momento in cui dovete realmente aver fede e fiducia in voi stessi, nell'Universo e nel vostro avanzamento verso l'Età dell'Oro.

Quindi, ora, voi iniziate a sperimentare una rinascita, la Rinascita verso «l'altrove», verso quel mondo che molti di voi desiderano tanto!


Vi diciamo ancora:

Questo pianeta meraviglioso non cadrà sotto il controllo degli esseri malvagi! Ci riferiamo essenzialmente a coloro che con la Terra non hanno nulla a che vedere (cfr. QUI; ndt), e che non solo verranno cacciati e distrutti nei loro cupi vascelli, ma non saranno nemmeno più compatibili con le vibrazioni del Nuovo Mondo.

Da lunghissimo tempo, questi individui oscuri bramano cambiare il clima della vostra Terra (e ci sono già riusciti in parte). Vogliono eliminare in una certa misura i regni vegetale e animale, perché il primo è legato al secondo, come al regno minerale, ma soprattutto a quello umano. Intendono trasmutare il pianeta in funzione delle loro mire. Non vi riusciranno!

È per questo che avrete ancora un periodo difficile da passare. La vostra sola forza sarà la fiducia e la fede! La fede in un avvenire migliore che percorrerete con i vostri passi lungo il viale della Nuova Era.

Figli della Terra, sappiate tuttavia che non siete soli, che siete attorniati da Entità di Luce, dalle vostre Guide che vi sono vicine per aiutarvi, per proteggervi, ma anche dai Fratelli Galattici; noi vorremmo che comprendiate che davvero vi siamo vicini, che esistiamo e che ci prendiamo cura di voi.

Adesso, brevemente, vi accenniamo ciò che sta accadendo nell'ambito dei governi e delle nazioni:

Accentueremo il nostro aiuto verso coloro che sono realmente utili al Piano di Luce. Certi capi di stato che non vorranno rispettare il nuovo paradigma, le nuove leggi che passo dopo passo instaureremo su questo mondo, cadranno gravemente ammalati e lo lasceranno. Altri saranno annichiliti in un modo o nell'altro.

Vi vorremmo suggerire di non nutrire odio per nessuno (il termine «odio» forse è troppo forte); la cosa è molto importante perché, dal momento in cui avete del risentimento o dell'animosità ravvicinata, voi date forza a tutti coloro che manipolano l'umanità, date loro le energie inferiori di cui abbisognano per delinquere, così come le emissioni d'Amore e di saggezza da voi effuse potenziano altri operatori di Luce.

Allora analizzate i fatti: ditevi semplicemente che gli esseri che considerate negativi (a giusto titolo) sono al servizio, sventuratamente per loro e per voi, di questo piano che finisce, di questo piano di distruzione delle innumerevoli discipline umanistiche che sono state oppresse da lunghissimo tempo.

Perciò, compiono un servizio, esattamente come voi, attuano una scelta programmata prima di nascere. Bisogna che sappiate che quando venite al mondo, ognuno ha già optato per un percorso od un altro: quello di servire la Luce oppure l'Ombra!

Non è così facile servire l'Ombra o la Luce, perché gli uni si confrontano sempre con gli altri, il che crea una separazione molto profonda.



Desideriamo anche aggiungere che tutte le persone intorno a voi che non hanno ancora capito cosa sta succedendo attualmente sul vostro pianeta e che tendono un po' per mancanza di conoscenza verso il lato oscuro ma che hanno nel cuore molto Amore, saranno non soltanto recuperabili, ma come per magia si volgeranno verso la Luce per servirla ancor di più.

Di fatto, quelli che servono l'Ombra sono molto meno numerosi di quanto possiate supporre, mentre coloro che sono pronti ad operare per la Luce oltrepassano in gran numero la vostra immaginazione.

Costoro non rientrano per forza nei ranghi della cosiddetta spiritualità, ma possono far parte di quelli che non vogliono più un mondo così, che manifestano anche con veemenza! Vi siete mai chiesti che se agiscono animosamente ciò possa rappresentare per loro una sorta di missione per difendere gli oppressi e coloro che amano?

Ciascuno ha una sua funzione e si congiunge con il gruppo specifico votato alla stessa cosa. Voi siete portati ad operare nella/e per l'armonia, se non altro per crescere nella Luce, nell'Amore, nella Saggezza, nella Gioia, nella Fiducia e nella Serenità.

Altri sceglieranno la rivolta, ma non necessariamente per creare rovine. Non stiamo parlando di coloro che distruggono senza uno scopo vero, solo per sconquassare, ubbidendo a persone criminali per far sì che individui realmente sinceri siano ripresi, oppressi e talvolta anche massacrati!

Sta alzandosi un gran vento di libertà, un vento che scuoterà l'edificio (o meglio, la piramide; ndt), perché dal momento in cui i malvagi non hanno coscienza che in ciascun essere umano si trova una Particella Divina, si faranno letteralmente sommergere.

Essi non sanno con chi hanno a che fare! E continuano a dire con grande disprezzo che voi siete "umani di seconda categoria", che non siete capaci di avere l'intelligenza artificiale o quella che loro pensano essere al di là dell'intelligenza del popolo.

Ma il popolo possiede l'intelligenza del cuore che loro non hanno! Non possono comprendere! Dunque un grande vento di liberazione, col nostro aiuto, si solleverà come un uragano.

 



Vi avevamo detto, qualche tempo fa, che le nazioni sarebbero diventate ingovernabili. E perché questo? Proprio perché ci sarebbe stato un gran vento di liberazione!

A forza di opprimere i popoli, ciò provocherà in essi il Risveglio, ossia lo stato di 'ipnosi' in cui l'umanità è stata precipitata verrà, in un certo qual modo, abbattuto da troppa coercizione e sofferenza; dunque anche la manipolazione dei media non avrà più alcun effetto.

Vi siete mai posti la domanda: "Perché ogni volta che i governi sentono diminuire la paura, confinano, confinano... e confinano ancora?" Per mantenere l'asservimento nell'ignoranza e nell'angoscia. Tuttavia, arriverà la soglia che non devono passare, ma che supereranno, e in quell'istante tutto esploderà!

Con il soccorso della Luce e dei vostri Fratelli Galattici, il ruggito dell'immensa fraternità umana spaventerà coloro che sono al vertice! Sarà come un cataclisma! L'immane torre crollerà poco a poco perché la base non terrà più.

I malefici hanno paura! Ne hanno molta di più di quanta ne avete voi! Hanno paura perché non vi conoscono! Hanno paura perché non sanno che l'Amore trionferà! Hanno paura di perdere il potere!

Vi diremo anche questo:

I criminali che non appartengono a questo vostro pianeta (non li nominiamo neanche perché non vale la pena di dare loro questo onore) hanno terribilmente paura degli esseri umani, perché questi possono unirsi, sollevarsi, fronteggiarli e rendersi liberi. E in quell'attimo, seppur con il loro potere immenso, essi non arriveranno mai ai loro fini!

Dal momento in cui l'umanità rivendicherà i suoi poteri, quello dell'Amore e della libertà, tali individui non giungeranno a distruggere, né ad arginare il flusso immane di sette od otto miliardi di persone sul pianeta Terra.

Una minoranza, anche se ha molto potere, sarà sempre fragile di fronte ad una grande maggioranza che è capace di dire "NO" ed è ciò che vi domandiamo. Imparate a dire "NO", qualunque cosa costi, ai vaccini, alla manipolazione!

Non hanno alcun potere su di voi, se non quello di farvi paura, di imprigionarvi a casa vostra.

Eccovi un esempio:

Se tutti i commercianti, che sono stati pressoché rovinati dicessero "NO" respingendo gli ordini ricevuti; se tutti i poliziotti, i gendarmi, le guardie rifiutassero di opprimere il popolo e di obbedire a tutte queste leggi inique, cosa potrebbero fare i governanti? Niente!




Voi non siete stati messi sotto 'ipnosi' perché siete molto più elevati di quanto pensate di essere, fortunatamente per voi! Per tanti anni avete seguito il Cammino dell'Amore e della Saggezza; è un bene che siate riusciti a crescere in queste vibrazioni perché non siete stati sottoposti alla paura, al plagio collettivo, e questo dovrebbe rendervi felici, farvi riconoscere il lavoro svolto... ma crescerete ancora di più... crescerete in Sapienza e in Amore.

Certo, nel corso del Cammino avrete di nuovo dei momenti di scoraggiamento. Non colpevolizzatevi! Non sentitevi in difetto per questo, se doveste sentirvi alquanto sfiduciati, sappiate che ciò fa parte della fragilità umana. Oggi, forse siete sul punto di flettere un po' le ginocchia, ma domani, con la forza che è in voi, la forza dell'Amore e della Luce, vi ergerete molto più forti!

Perciò, abbiate coscienza di quello che siete, della vostra Missione, della necessità di essere sempre più numerosi nell'amare, nella Consapevolezza della vostra Origine divina, nel pretendere la giusta libertà, nell'imparare a dire "NO".

Voi potreste replicare: «È facile per voi che non siete nella materia dirci di imparare a dire "NO"!» Orbene, vi si vuole imporre questo famigerato vaccino che è un orrore ai nostri occhi, ma che non avrà l'impatto che supponete.

Forse siete convinti di non poter dire "NO" a causa di quello che dovete vivere nella società attuale, come i vantaggi un po' fittizi dei vostri stipendi, dell'assistenza medica ed altro e, malgrado questo, per non perderli, non avete il coraggio di pronunciare il diniego.

Vi diciamo dunque questo:

Se sarete ancor più numerosi a dichiarare il vostro "NO", non potranno fare nulla, e voi non perderete, anzi vincerete! Se c'è una parte di umanità che si rifiuta di diventare un robot, di diventare un gruppo di esseri che non pensano più, essi non potranno fare niente! Proprio niente!

Se improvvisamente, lo ripetiamo, piegate le ginocchia, se non avete più sufficiente coraggio per proseguire la strada, se avete dei dubbi, talvolta anche delle piccole ribellioni su tutto ciò che accade, ditevi che è normale ma che non deve durare.

Venite 'autorizzati', come dite voi sulla Terra, a "far cadere le braccia" solo per un piccolo momento, ma dopo, coraggiosamente, dovete riprendere la vostra Fiaccola per avanzare, per soccorrere e per rischiarare.



Ecco ciò che avevamo da dirvi, per ora.»

Traduzione libera a cura di Sebirblu.blogspot.it

Fonte: ducielalaterre.org


mercoledì 27 gennaio 2021

L'Alba di un Nuovo Mondo: l'Ottavo Giorno arriva!

 

Sebirblu, 26 gennaio 2021

Sulla scia della mistica JNSR (Io Non Sono Nulla) pubblico due brevi brani, dettati a lei da Gesù, contenuti nel primo volume della serie «Testimoni della Croce» ‒ Ed. Segno di Udine, affinché l'Amore, la Fede e la Speranza (cfr. QUI) non abbandonino mai tutti coloro che, procedendo a fatica contro-corrente, intendono resistere alla furia devastatrice che caratterizza i nostri giorni.

Il Nuovo Mondo

« JNSR: "Parlaci Signore... a volte ci spaventiamo per tutto quello che vediamo e che sentiamo in questo mondo ribelle..."

GESÙ: I tempi stanno per concludersi, ciò vuol dire che domani il Nuovo Mondo non sarà più quello che avete conosciuto.

Il Mio Nome RISUONERÁ in tutte le nazioni; IO VOGLIO che i Miei figli preparino questo tempo d'Amore nella Divina Speranza.

Fin da ora li consiglio e imprimo in loro profondamente la Mia santa Legge, facendoli andare dove il Mio cuore chiede di recarsi. In questo modo, vi ritroverete e avrete con voi il Mio Nome per riconoscervi.

Il  messaggio  di Dio  è  già  avviato  ed è pronto  a  realizzarsi;  anche molte situazioni si sono avverate ed hanno preso la direzione che IO ho dato loro. Il tempo STA PRECIPITANDO con voi tutti,  portando sulla  Terra  ciò  che  in Cielo  è  già  iniziato.

NESSUNO può ignorare la Mia Santissima Legge che è Amore. I cupi concetti degli uomini malvagi devastano ancora il mondo e deformano il MIO PENSIERO, ed IO non posso più consentire che sussista una simile mescolanza di FALSITÁ.

Il vostro Dio è un Dio d'Amore e i Miei figli DEVONO tutti saperlo e vivere di Lui. È un Amore Unico e Vero.




Come l'agnellino si lascia guidare dalla madre verso l'acqua limpida per dissetarsi, così IO non posso permettere che il mondo vacilli più a lungo in questo TORRENTE di disgrazie. IO Sono infatti la Sorgente di tutte le grazie; NESSUNO è al sicuro dal MALE che vi si aggira.

Sulla Terra non si può ancora fare l'unità. IO vi faccio partecipi del Mio piano divino affinché tutti insieme costruiate il Nuovo Mondo che Dio VUOLE instaurare nella Gioia e nella Pace del Suo immenso Amore. NESSUNO è profeta nel proprio paese. Molti saranno ostacolati nel loro slancio sincero.

Il nemico ha dispiegato moltissime forze in suo favore. TUTTO ciò che farete nel Mio Nome sarà benedetto dal Padre che è nei Cieli. IO interverrò con i Santi, con gli Angeli e con i Miei Eletti soltanto quando scoccherà l'ORA. ChiamateMi.

Per ora seminate quello che AVETE in VOI. Utilizzate i doni d'amore e le conoscenze divine. ChiamateMi: rovescerò le barriere.

In queste dense tenebre avanzerete solo grazie ai Miei Raggi che riverserò in voi. ChiamateMi!

Non soppesate fino a che punto può arrivare la vostra tenacia nel propalare il Mio messaggio: NON LO SAPRETE; così questa sarà la vostra FORZA nella perseveranza e nell'umiltà.

TUTTO accadrà nel momento in cui non ci crederete più, perché questa lentezza vi esaspera. NON ABBIATE TIMORE: parlate, agite nel Nome del vostro Dio, Tre volte Santo.

Tu  puoi avvertire tutti coloro  che mi amano e vogliono servirMi.  IO SONO la Luce, la Via, la Verità e la Conoscenza; sarete avvertiti interiormente e andrete dove Dio vi manda; non è il caso che vi MISURIATE gli uni con gli altri, poiché Dio ha diviso i Suoi doni per costruire il mondo di domani con coloro che ne hanno la capacità.

Voi siete numerosi, e ognuno di voi operando per il Mio Regno d'Amore è amato anche dal Padre con lo stesso Amore.

Sulla Terra come in Cielo, il Mio diletto "operaio" viene più che gratificato; e, come un puzzle gigante, ciascuno possiede una tessera diversa ma stranamente somigliante a quella del fratello che si trova al suo fianco.

Saprete poi che, messe una accanto all'altra, tali tessere si completano a vicenda con le più vicine. E quando la divina fattura sarà ultimata dal Creatore del "puzzle", allora la vostra Opera sarà finita.

IO benedico il vostro Servizio. Siate forti e coraggiosi nella tormenta. Esortate i vostri fratelli.

La spiaggia della Pace è prossima! Voi siete nel Rifugio del Mio Cuore Misericordioso. Il Signore Gesù vi aiuta e vi sostiene.



Ed ora, prima di esporre il successivo messaggio del Cristo, sempre tramite JNSR, sento di dover fare qualche precisazione per comprenderne meglio il significato.

Tutti e quattro gli evangelisti rimandano al fatto che la Risurrezione del Signore sia avvenuta "nel giorno dopo il sabato".

Quindi, mentre per gli Ebrei la celebrazione del sabato è santa perché ricorda la settimana della Creazione in cui Dio "si riposò", per noi Cristiani è la domenica (Dies Domini)  perché  in  quel  giorno  risorse  Gesù.

Proprio per questo "il giorno dopo il sabato" viene chiamato "ottavo" (i sette giorni della Creazione fino al sabato, più uno, l'ottavo) che simboleggia l'eternità.

"San Basilio spiega che la domenica significa il giorno veramente unico che seguirà il  tempo attuale,  il giorno  senza  termine  che  non  conoscerà  né sera  né mattina, il secolo imperituro che non potrà invecchiare; la domenica è il preannuncio incessante della vita senza fine, che rianima la speranza dei cristiani e li incoraggia nel loro cammino." (Giovanni Paolo II - «Dies Domini» - 31 maggio 1998; QUI ).

"Con la Risurrezione, il giorno di Dio entra nelle notti della storia. A partire dalla Risurrezione, la Luce di Dio si diffonde nel mondo. Si fa giorno. Solo questa Luce – Gesù Cristo – è la Luce vera, più del fenomeno fisico di luce. Egli è la Luce pura: Dio stesso, che fa nascere una nuova Creazione in mezzo a quella antica, trasforma il caos in cosmo." (Benedetto XVI, Omelia del Sabato Santo, 11 aprile 2009; QUI).

"D'altra parte, il fatto che il sabato risulti settimo giorno della settimana fece considerare il giorno del Signore alla luce di un simbolismo complementare, molto caro ai Padri: la domenica, oltre che primo giorno, è anche «giorno ottavo», posto cioè, rispetto alla successione settenaria dei giorni, in una posizione unica e trascendente, evocatrice non solo dell'inizio del tempo, ma anche della sua fine nel «secolo futuro»." (Sempre dalla lettera apostolica «Dies Domini» linkata sopra).

Solo dopo l'avvenuta Risurrezione del Signore si cominciò ad onorare la domenica, ossia l'ottavo giorno, che è pure il primo.

Ottenuto dalla somma di 1+7, il numero 8 è diventato per i primi cristiani simbolo di superamento e distinzione rispetto al 7 della tradizione giudaica, analogamente alla Vecchia Alleanza del tempo mosaico e a quella Nuova portata dal Cristo, Via, Verità e Vita.

In sintesi, l'ottavo giorno racchiude una promessa di vita perenne oltre la morte; rappresenta un nuovo inizio dopo il termine ultimo; un alpha che segue l'omega finale anziché precederlo.

Ed è con questa speranza che inizia il testo del messaggio correlato.



L'Ottavo Giorno

"L'OTTAVO giorno è l'istante in cui voi passerete da questa vita alla Mia, quella per la quale il Signore vi ha concepiti nel Suo Amore di Padre.

La vostra vita interiore è di Dio. Egli ve ne chiederà conto in questo OTTAVO giorno, con gioia, per benedirla e restituirvi ciò che avete perduto durante il pellegrinaggio terreno.

È detto che tutto deve ritornare a Dio, e poiché siamo nel tempo in cui il dominio infernale fa tante rovine ‒ anche fra gli Eletti ‒ Dio ha fissato la data; il Suo orologio si è fermato in quell'istante, scelto dalla Sua Santa Grazia, nella quale rientrerete TUTTI allorché Dio si mostrerà MAESTRO SUPREMO sgominando il Male.

Il Dio BUONO, il Dio FORTE, vi concederà la grazia di condurvi a liberare voi stessi da questo TERRIBILE nemico che assume aspetti tanto diversi quanto impossibili da smascherare via via che il tempo avanza.

Ora, È NECESSARIO fare silenzio nelle vostre anime: in ciascuna di esse vi è deposto il segreto di Dio. Egli l'ha riservato per l'attimo che sta per realizzarsi, affinché il gioiello nascostovi in fondo sia SCOPERTO proprio per affrontare l'Ultima battaglia. (Cfr. QUI, QUI e QUI; ma anche QUI, QUI e QUI).

Poco prima VI AVVERTIRÒ, vi infonderò forza e coraggio come se fosse una nuova armatura; vi sentirete difesi e saprete che sono IO, il vostro Dio, che vi è passato vicino. Essa sarà VISIBILE solo al Mio nemico, che tremerà nel vedervi così protetti, e indietreggerà davanti a VOI che Mi servite lealmente.

Voi potrete salvare questi poveri figli smarriti che hanno raggiunto il limite massimo del "non-ritorno" a Dio. Vi ho già approntato questa armatura e prestissimo ve ne rivestirò. Ognuno dei Miei Santi ha la missione di ricoprirvene, di darvi questo DONO che non è soltanto per voi, ma per tutti coloro che avvicinerete con Amore.

Le Forze del Male rovesceranno il mondo come un catino che, svuotandosi, trascinerà tutto ciò che contiene. Il pianeta OSCILLERÀ, come la bussola di una nave impazzita, senza più obbedire all'attrazione che la guida: i figli della Terra si troveranno così... 'sottosopra', ma Dio non li lascerà nel CAOS.

L'inclinazione sarà molto più accentuata in alcuni luoghi, mentre altri ne saranno preservati, come se, misteriosamente, l'interno di una parte del catino rimanesse in sospensione per tutto il tempo dello spaventoso moto cosmico che ne sarà all'origine.




È lo sconvolgimento delle energie solide che, poste da Dio in perfetto equilibrio, si sono sempre più destabilizzate sotto la SPINTA ARBITRARIA del Male.

Tuttavia, tale equilibrio verrà mantenuto in alcune aree che IO sosterrò con la Mia mano: allo stesso modo fu fermato il Diluvio di Noè. Preserverò ciò che dovrà essere salvato e i Miei figli "segnati" parteciperanno alle Nozze dell'Agnello che ho preparato per la loro eterna Felicità in Dio.

Il Padre dice: "Questa Terra non è più buona" e sopprime quello che la stessa fu. Una NUOVA TERRA apparirà, e NUOVI CIELI; e questa nuova ERA sarà l'OTTAVO giorno con i Miei figli salvati. Il Dio dell'eterno Amore avrà un solo volto d'Amore, e a ciascuno di voi Egli donerà il meglio.

NON ABBIATE PAURA per quello che tutti voi paventate: Dio sarà la vostra Nuova Terra, Voi gli appartenete, e nella Sua infinita Bontà, quelli che se ne andranno avranno la stessa felicità di coloro che rimarranno per ripopolare la Terra... e Lui con loro per l'eternità.

Essendo uniti il VISIBILE e l'INVISIBILE per sempre, in uno stesso luogo vi saranno DUE aspetti in UNO, e Dio in tutto.

Ormai scomparso il VECCHIO Mondo, voi stenterete a capire il Mistero del NUOVO, con Dio e in Dio. A nessuno dei Miei figli mancherà il coraggio perché tutti in quel momento capiranno il Mio piano.

Eccoti rasserenata, poiché il peggio attende coloro che Mi avranno rinnegato. Nulla di ciò che ti ho raccontato li riguarda. Essi se ne andranno definitivamente insieme al VECCHIO Mondo (che hanno tanto amato; ndr).

Il Mio pensiero sia la Luce che illumina il vostro futuro cammino. Nella Pace di Cristo, gioia in Dio, l'Eterno."

Relazione a cura di Sebirblu.blogspot.it


sabato 23 gennaio 2021

JNSR: Ecco quando l'Anticristo inizierà a Regnare!




Sebirblu, 23 gennaio 2021 

Due giorni prima dell'elezione di Bergoglio (il vescovo "venuto dalla fine del mondo", come da lui stesso asserito), la mistica JNSR, di cui ho parlato molte volte ‒ l'ultima QUI, ha ricevuto da Gesù delle indicazioni preziose su cosa fosse in procinto di accadere alla Chiesa, e l'invito a rimanere fedeli al Papa Emerito Benedetto XVI, in quanto "baluardo" della fede cattolica.

Già i "segni" al conclave (QUI) avevano annunziato che ci sarebbe stata una svolta funesta  con  il  nuovo  pontificato,  e  dopo  quasi  otto  anni,  ahimè,  non  possiamo  far altro che  costatarne la veridicità  drammatica e desolante!  Se il popolo di Dio non si sveglia sollecitamente da questo spaventoso inganno è destinato a finire molto male, purtroppo...

D'altronde, il Nemico del genere umano non dorme (cfr. QUI, QUI e QUI) e mentre quasi tutti procedono senza alcuna consapevolezza, perché hanno trascurato di documentarsi sulle Sacre Scritture e sul vero insegnamento cristico pensando che siano "cose da bigotti", il Maligno avanza e li mette nel sacco, anzi in pentola... come una rana bollita che troppo tardi si accorge del calore in aumento e... soccombe.

Ma il Cristo, di nuovo bistrattato, misconosciuto e crocifisso dai Suoi stessi ministri apostati e traditori, che dovranno rispondere delle anime loro affidate, parla sempre al Suo "piccolo resto": lo incoraggia e lo istruisce per mezzo dei profeti del nostro tempo che, proprio perché piccolo e semplice, "riconosce la Voce del suo Pastore e Lo segue" (Gv. 10, 1-42) per essere messo al riparo dai lupi.

Ecco perciò quello che è stato trasmesso da Nostro Signore per tutti coloro che hanno "orecchi per intendere"...




JNSR, portavoce di Gesù:

Attualmente, stiamo vivendo una nuova fase, ossia quella che precede di un soffio "la Tribolazione", chiamata anche "gli ultimi giorni della Chiesa", quando, malgrado le nefandezze delle Nazioni, essa avrebbe ancora potuto garantire la pace sotto la sua egida."

Sta per cominciare, infatti, il Tempo in cui l'Anticristo prenderà possesso del suo Dominio.

La Bibbia riporta che sarà difficile, sin dall'inizio, riconoscere questo personaggio che userà ogni genere di astuzie per ingraziarsi i poteri pubblici degli Stati e soprattutto della Chiesa... senza dimenticare Israele che soccomberà di fronte al "suo fascino"...

Siamo entrati nell'arco temporale della fine, di quelli che vengono chiamati i 7 ultimi anni delle Nazioni, compresi nei "490" in cui Israele avrebbe subìto l'espiazione che meritò da Dio a causa della sua idolatria.

Questi Tempi sarebbero dovuti terminare con l'Offerta che nostro Signore fece agli ebrei nel momento della Sua Risurrezione:

"7 anni di Grazia" in onore del Grande Sacrificio Universale di Gesù Cristo, perché era scritto che il Regno di Dio sulla Terra avrebbe dovuto coincidere con il periodo in cui il popolo ebraico avrebbe beneficiato anche dei "7 anni di perdono".

Ma il rifiuto degli israeliti (a riconoscerLo come Messia; ndt) annullò questo condono di pena. Dio, nostro Padre, offeso da tale rifiuto, pospose i loro 7 anni destinati alla penitenza per la fine dei Tempi.

Egli disse: «Vi salverete gli uni per mezzo degli altri; questo significa che "pagherete" anche gli uni per gli altri, perché nemmeno voi siete senza peccato... come avreste tendenza a credere...»

Non conosciamo il periodo esatto dello svolgimento di questi 7 fatidici anni, e se essi siano già cominciati, ma è certo che li dobbiamo subire* per meritare il Ritorno glorioso del Figlio di Dio. (ved. QUI).

*(Con  la  diaspora,  le 12 tribù di Israele,  moltiplicandosi,  si sono sparse  per  tutta la Terra e rappresentano l'umanità. È per questo che vien detto da JNSR "dobbiamo subire"; ndt).

È scritto che il Cristo sarebbe tornato "al termine della Tribolazione finale".




È necessario che i segni profetici vengano studiati dalla generazione contemporanea, perché è quella che assistette alla risurrezione di Israele come Nazione nel 1948, e poi di Gerusalemme (nella guerra dei 6 giorni; ndt) nel 1967.

Perciò coloro che vissero in quegli anni possono ben presenziare agli eventi finali. «Che Dio ci protegga!»

È scritto pure che «Quando la Chiesa sarà sollevata (ossia "rapita", come riporta San Paolo in 1Tess. 4, 16-17 riferendosi al "piccolo resto", cioè all'insieme dei seguaci rimasti fedeli sino alla fine agli insegnamenti del Cristo; ndt), l'ultima protezione (detta Katéchon ‒ dal greco antico "τὸκατέχον" ‒ ciò che trattiene o colui che trattiene; ndt)  impedente  al  Male   di  manifestarsi  pienamente, sarà  tolta.»

E quando la Chiesa non ci sarà più (in questa dimensione; ndt), Israele sarà di nuovo contrassegnata spiritualmente come "Nazione Unta" (prescelta) da Dio.

Ecco perciò l'inizio dei 7 anni di purificazione sotto il dominio del mondo... (quelli annullati, come detto sopra, alla Risurrezione cristica).

Il popolo ebraico avrà una seconda possibilità di riconoscere il suo Messia. I 7 anni di Grazia che gli furono offerti da Nostro Signore Gesù Cristo, stanno per essere sostituiti da 7 anni di Tribolazione sotto l'imperio dell'Anticristo; ma questa volta Israele si salverà. Tuttavia, sarà la nazione che soffrirà di più, anche se l'intero pianeta sarà sottoposto al pentimento (ved. QUI; ndt), perché siamo tutti peccatori... (Importante confrontare anche QUI; ndt).

La "Buona Novella" è che "l'ora del sollevamento della Chiesa", corrispondente in Verità alla protezione dei VERI cristiani che l'amano, sta per suonare.


"Uno sarà preso e l'altro lasciato..." (Mt. 24, 1-51)  cfr. QUI.

Questi veri cristiani sono chiamati SPIRITUALMENTE a congiungersi e ad unirsi alla preghiera incessante di tutti i componenti il Corpo Mistico e a coloro che vi si aggiungeranno, insieme alla Voce intensa e fervente del nostro Papa Benedetto XVI dal luogo dove è stato chiamato dal suo Signore.

Costoro sono invitati a pregare e ad adorare DIO nel Nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo presso il loro domicilio o non importa dove, ma strettamente collegati con il VERO Pontefice Joseph Ratzinger, Vicario di Cristo e successore di Pietro.

Per confermare la profezia d'oggi, Gesù ci suggerisce di rileggere la Sua Parola tramandataci per mezzo dell'antico Suo Apostolo delle genti. San Paolo, infatti, riferendosi ai nostri tempi,  dice  in  2 Tessalonicesi  2, 3-11:

"...Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l'apostasia e dovrà esser rivelato l'uomo empio, il figlio della perdizione.

L'Avversario che si eleva al di sopra di tutto ciò che viene chiamato Dio o che si adora, fino a sedersi nel Tempio di Dio, facendosi passare lui stesso per Dio.

Ed ora, voi sapete bene ciò che lo trattiene perché si riveli soltanto a tempo debito.

Il mistero d'iniquità è già in atto, ma è necessario che scompaia Colui che ne impedisce la manifestazione.*

*(Ed è proprio il nostro Buon Papa Benedetto XVI, come dice anche Antonio Socci QUI: ndt).


Ecco chi è il Katéchon - Colui che ancora trattiene la venuta dell'Anticristo!

Solo allora sarà rivelato l'Empio, che il Signore Gesù distruggerà con il soffio della Sua bocca e annienterà alla Luce della Sua Venuta.

L'Iniquo, la cui comparsa si produrrà tramite il potere di Satana, con ogni specie di miracoli, segni e prodigi menzogneri...

Per questo, Dio invia loro una potenza d'inganno affinché essi credano alla menzogna* e così vengano condannati tutti coloro che non hanno creduto alla Verità, ma hanno acconsentito all'ingiustizia."

*(Da questo si comprende perché la maggioranza dei fedeli che segue Bergoglio, il Falso Profeta – ved. QUI, QUI e QUI, ma soprattutto cliccando in 'Etichette' il suo cognome ed anche in "profezie" – ne sia inspiegabilmente ammaliata, come se fosse succube di un diabolico incantesimo, rendendola sempre più cieca alla realtà che stiamo vivendo.

Ad ulteriore conferma, JNSR riporta QUI il messaggio del 5 marzo 2013, il penultimo tradotto in italiano, in cui Gesù le spiega chiaramente il perché Benedetto XVI si dimise, onde lasciare che il "Mistero di Iniquità" si compisse, secondo la Sacra Scrittura; ndt).

In tale messaggio, Gesù dice:

«Egli ha fatto (riferendosi al Papa) ciò che DOVEVA fare...»

E aggiunge ancora:

«Qual è, in verità, il vero cristiano che non ha riconosciuto in lui "IL RIFUGIO" dove il nemico non potrà penetrare?

Egli è "IL RIPARO DELLA VERITÁ" (appunto il Katéchon; ndt) dove nemmeno il più astuto riuscirà mai a farlo deviare dal suo cammino, dalla "Via della Croce" che egli segue da sempre e che sta perseguendo fino alla CROCE dove DIO lo attende.»

Il papa è obbediente a Gesù Cristo, e forse farà progredire il Regno di Dio sulla Terra perché è scritto che gli ultimi giorni della Chiesa attuale (quelli di Benedetto XVI) sono contrassegnati dal "Rapimento".

Tutto è pronto per l'ultimo atto, e il Signore ci mette in guardia:

«Non iniziate a fare pronostici per individuare la data del Mio Ritorno. Voi lo saprete assai presto! Cominciate ad unirvi al vostro Papa Emerito con le vostre preghiere che si unificheranno alle sue e offerte a Dio nella Santa Eucaristia. 

Tutto sarà scoperto da voi stessi molto presto. Siate pazienti!» 

············

Per concludere, ecco due interessanti catechesi di don Alessandro Maria Minutella proprio sull'argomento di questo articolo. QUI e QUI i link per chi non dovesse visualizzarli sugli smartphone.






Traduzione, adattamento e cura di Sebirblu.blogspot.it

Fonte: jnsr.be

mercoledì 20 gennaio 2021

Svelato il Simbolismo segreto di Maria a Pontmain!




Sebirblu, 19 gennaio 2021

In occasione del 150° anniversario della mariofanìa ancora poco conosciuta della Madonna di Pontmain dell'altroieri, ripropongo dopo quasi 5 anni lo straordinario evento francese affinché, malgrado la "mala sorte" paia accanirsi contro l'umanità, questa, attraverso la Fede, possa rimanere salda nella certezza della Vittoria finale. 


Quella di Pontmain è una delle apparizioni mariane più misteriose e complesse che abbia mai avuto luogo sul pianeta. 

Forse è per questo motivo che, nonostante ne sia stata riconosciuta ufficialmente l'autenticità, quasi nessuno ha scoperto la sua relazione con gli ultimi tempi, quelli che stiamo vivendo oggi.

L'ha realizzata un ricercatore francese, un ardente, un uomo che, dopo essersi risvegliato a livello interiore, ha deciso di dedicare la sua vita a diffondere quello che aveva trovato e che ancora trova, per illuminare gli altri e renderli edotti del mondo meraviglioso dello Spirito.

Necessariamente, affinché il suo articolo potesse risultare più comprensibile, ho dovuto correlarlo con la descrizione, seppur breve, dei fatti accaduti in quella circostanza lontana.

Per questo, cari Lettori, l'insieme ne risulta alquanto corposo ma, onde evitare di perderne la continuità ed il senso profondo, preferisco presentarvelo intero invece che spezzato in più parti.

Auspico che la grande maggioranza di voi lo apprezzi, perché oltre a riguardare i giorni attuali è, di fatto, un esempio eccellente di come può essere condotta un'indagine esoterica a livello spirituale.

Vi segnalo QUI un'altra basilare intuizione su Medjugorje, onde attestarne il Vero.


Il Santuario di Pontmain

L'Apparizione di Nostra Signora di Pontmain

La sera del 17 gennaio 1871 Eugène Barbedette, un ragazzino di dodici anni, stava aiutando suo padre nel granaio a pestare il ginestrone, usato come foraggio per gli animali; anche suo fratello di dieci anni, Joseph, si trovava lì con loro.

Eugène uscì fuori per vedere che tempo facesse e vide, al di sopra della casa di fronte, una splendida Signora con un vestito ornato di stelle; Ella lo guardava e gli sorrideva, tendendo le braccia dinanzi a sé, come a volerlo abbracciare.

Eugène corse dal padre a raccontargli della Signora; in breve tempo la voce della visione dei due bambini si diffuse per il piccolissimo villaggio e tutta la gente si recò al granaio. Altre due bambine (Jeanne-Marie Lebossé di nove anni e Françoise Richer di undici anni) La videro.

Giunsero anche il parroco e le suore che gestivano la parrocchia, i quali, senza giudizi o commenti, invitarono tutta la gente a pregare; l'apparizione si svolse nel giro di tre ore e mezzo circa, accompagnata dalla preghiera e dai canti degli abitanti del villaggio.

Quella di Pontmain rimane senza dubbio una delle più singolari apparizioni mariane della storia.


Le prima e la seconda fase.

Le cinque fasi dell’apparizione

Prima fase

Il primo a vedere la regale Signora fu Eugène Barbedette. Ella indossava un vestito blu ornato di stelle, scarpette molto semplici con fibbia dorata, una corona d'oro sopra un velo nero che le copriva i capelli e mezza fronte scendendo sulle spalle.

La Signora sorrideva al bambino, come al fratellino Joseph giunto poco dopo. I bimbi corsero a riferire quanto vedevano al papà e alla mamma Victoire che, pensando si potesse trattare della Vergine Maria, corse a cercare suor Vitaline alla scuola parrocchiale per raccontarle ciò che i suoi figli dicevano di vedere.

Un'altra suora, Marie Edouarde, si affrettò ad avvisare il parroco don Michel Guerin. Nel frattempo l'intero villaggio era accorso al granaio e tutti cominciarono a pregare guidati da suor Vitaline.

Seconda fase

In breve, il parroco giunse tra la sua gente e un ovale blu con quattro candele spente apparve attorno alla bella Dama, mentre una piccola croce rossa divenne visibile sul suo abito, in corrispondenza del cuore.

In quel momento Ella divenne triste. La folla intanto cominciava a discutere su ciò che stava accadendo e il subbuglio cresceva, quando il parroco esortò tutti a pregare, e suor Marie Edouarde iniziò la recita del Santo Rosario.

Fu così che la Signora riprese a sorridere ed appena la preghiera si fece più fervida Lei iniziò ad aumentare di dimensioni; anche l'ovale che la circondava cresceva e le stelle, moltiplicandosi, andarono a posarsi ai suoi piedi.

Terminato il rosario la folla intonò il Magnificat e in quell'istante una grande banda bianca si srotolò ai piedi della Signora e lettera dopo lettera comparvero le parole "Ma pregate figli miei".

Su invito del parroco tutti recitarono le litanie mariane e la frase su un'unica riga si completò: "Dio vi esaudirà al più presto". Poi si intonò l'Inviolata, e all'invocazione "O Mater alma Christi carissima" altri due termini apparvero all'inizio della seconda riga: "Mio Figlio..."

E quando la folla inneggiò la Salve Regina, il messaggio scritto proseguì con "...permette che il Suo cuore si lasci intenerire". Infine il grande gruppo rimase in preghiera silenziosamente. Ormai tutti, dall'inizio della frase ‒ "Mio Figlio" ‒ avevano dedotto trattarsi davvero della Vergine Maria.


La terza, la quarta e la quinta fase.

Terza fase

La gente, allora, continuò con l'inno "Madre della Speranza", e a questo punto la Vergine alzò le mani al livello delle spalle muovendo le dita al ritmo del canto, quasi a voler pizzicare un'invisibile arpa. La gioia dei bambini eruppe, strappando loro più e più volte il grido: "O com'è bella!", mentre Maria sorrideva.

Poi le due frasi si cancellarono lentamente sulla banda chiara, facendo sparire il messaggio e lasciando il posto ad uno sfondo color del cielo notturno. I bambini impostarono un altro canto, quello che avevano eseguito a scuola nel pomeriggio; il volto di Maria mostrava in quell'attimo grande tristezza.

Quarta fase

Appena iniziarono a cantare, apparve davanti alla Vergine una croce rossa di circa 50 cm sovrastata da un cartiglio bianco con la scritta "Gesù Cristo". Il Signore appariva insanguinato. Al canto del Parce Domine Maria prese la croce con entrambe le mani e la inclinò verso i bambini, che avvertirono tutti che stava ritornando nuovamente triste.

Poi, una piccola stella accese le quattro candele dentro l'ovale, proprio come faceva il parroco presso l'altare della Vergine nella chiesa parrocchiale. La folla continuò a pregare in silenzio e la stella si posizionò al di sopra del capo della Madonna.

Quinta fase

Infine, Suor Marie Edouarde intonò l'Ave Maris Stella e il crocifisso rosso sparì, ma apparvero, nel contempo, altre due piccole croci bianche su ciascuna spalla della Madonna che riprese a sorridere.

Il parroco invitò i presenti a recitare insieme con lui le preghiere della sera e ognuno si inginocchiò. All'esame di coscienza generale, un velo bianco si innalzò lentamente dai piedi della Vergine facendola scomparire poco a poco dalla vista dei bambini.

La visione si era definitivamente conclusa intorno alle nove di sera. Tutti fecero allora ritorno alle proprie case. 

(Ecco un'animazione magistrale dell'apparizione che, seppur in lingua francese, è comprensibilissima. E QUI, troverete la completa e minuziosa storia illustrata, adatta soprattutto per i bambini.) 




Il segreto di Pontmain 
di Louis d'Alencourt

Questo articolo propone di rivisitare l'apparizione di Pontmain sotto un aspetto nuovo, mettendo in luce ciò che sarebbe, secondo la mia ricerca ispirata, il suo significato escatologico.

Come ogni comparsa della Madonna, contiene un messaggio immediato che riguarda il periodo dell'apparizione (in questo caso la guerra del 1870 tra la Prussia e la Francia) ed un avviso di più ampia portata, concernente gli ultimi tempi del mondo.

Un'apparizione di 3 ore e mezzo

Già questo è un primo punto: l'apparizione si svolse, infatti, dalle ore 17,30 alle 21, dunque per tre ore e mezzo, ma approfondiamo.

Conviene sapere che la quantità "3 e mezzo" viene citata spesso nella bibbia ed espressa in diversi modi: un tempo, due tempi e la metà di un tempo, o tre giorni e mezzo, o tre anni e mezzo, o 42 mesi, o 1260 giorni. È sempre il medesimo concetto di durata che si esprime con questo "3 e mezzo".

Si ritrova tale cifra anche in momenti chiave della storia sacra. Infatti, coincide con il periodo di vita pubblica del Signore (un po' meno di 3 anni e mezzo), ed è pure l'arco vitale della bestia dell'Apocalisse, ancora di 3 anni e mezzo o 42 mesi, tempo che sarà abbreviato, secondo la promessa di Gesù (nel Suo discorso profetico, ved. QUI; ndt) in Mt. 24.

È esattamente questo evento che si è manifestato a Pontmain e c'è dunque un primo nesso, per il suo protrarsi, con la fine dei tempi, e principalmente con il periodo più aspro delle tribolazioni, quello del regno della bestia, e perciò dell'Anticristo.


Apocalisse di Marcello Ciampolini

Una comparsa silenziosa e di notte

Il secondo legame con la fine dei tempi conferma quello che si intuisce. Un caso estremamente raro, ma non unico.

Pontmain fu così un'apparizione:

1) silenziosa
2) notturna
3) e in cielo

È importante conoscere il significato esoterico dei luoghi (cfr. QUI; ndt) e metterlo a confronto con la simbologia biblica. Quando Maria appare in una grotta a Lourdes o su una montagna a La Salette, pone in evidenza la stessa nozione: l'importanza di isolarsi dal mondo.

Allorché Gesù dice "Quando vedrete l'abominio della desolazione innalzato in luogo santo, quelli che si trovano in Giudea fuggano sulle montagne" (aggiungendo con molta cura: "colui che legge comprenda"). Non allude ad una fuga, ma ad una resistenza del popolo di Dio di fronte al mondo.

Perché questo, quando non è retto da principi cristiani, appartiene a Satana e noi la chiamiamo Babilonia.

«Esci da Babilonia popolo mio!» è il grido d'allarme dell'Apocalisse, che invita a non prendere parte alle abbominazioni e alla vita perversa del mondo. Ossia a non mischiarsi ad esso. Infatti, "Pregate e fate penitenza" è il messaggio continuo di Lourdes e di La Salette.

Notiamo che a Fatima, Maria è come poggiata su un albero; ossia annuncia già il giardino dell'Eden, la Gerusalemme Celeste e quindi la Resurrezione della Chiesa indicata con il miracolo del sole.

A Pontmain non siamo ancora arrivati a questo, perché se la Vergine appare di notte, in cielo e senza parlare, vuol dire che ci si trova in piena tribolazione, dunque nell'oscurità, e che Ella sarà il nostro unico faro, una luce solo apparentemente silenziosa.

A La Salette, parlando degli apostoli degli ultimi tempi, dice chiaramente: «Io sono con voi e in voi, purché la vostra fede sia luce che illumini questi giorni di sventura. Combattete, figli della Luce, piccolo numero che ci vede, poiché è giunto il tempo dei tempi, la fine delle fini."

Dunque la luce è la fede, la guida è Maria, e a parte un piccolo "resto", tutto il mondo è al buio. Per questo motivo è silenziosa, perché si avvicinerà a noi spiritualmente, tramite la fede. Durante le tribolazioni, sarà finito il tempo delle Sue comparse, tutto sarà a livello interiore.

Altro piccolo dettaglio: dietro la casa Guidecoq, c'era un campo (là dove si trova l'attuale basilica), ed Ella si mostrò al di sopra di esso, come a Tilly.

Analizziamo ora le cinque fasi dell'apparizione.


Fase 1

Maria fa da ponte fra l'inizio e la fine della Chiesa

Quando appare, Ella è sola nel cielo. Indossa un abito blu disseminato di stelle; ha un velo nero sul capo che gli scende fino a metà fronte (e sembra confermare ciò che è stato appena detto come simbolo di sofferenze e dolori) e su questo, una corona d'oro (contornata al centro da un sottile profilo rosso; ndt).

Le stelle, a cinque punte, possono essere viste come un allusione al numero 5, per esempio alle dita di una mano (che tra l'altro Lei muoverà, insieme all'altra, per ritmare un canto; ndt).

Il borgo si chiama Pontmain (Ponte-mano), come se il messaggio fosse: «Io sono un ponte fra due elementi il cui valore è 5». Questa cifra, probabilmente, si riferisce anche all'angoscia finale della Chiesa, poiché personifica le 5 piaghe del Cristo.

Si può dire, quindi, che Pontmain rappresenta il ponte della Passione ultima della Chiesa, durante la quale Maria veglia sul Suo popolo annunciando e promettendo il Ritorno di Suo Figlio (cioè la Parusìa; ndt).

La Madonna si trova al centro di 3 grandi stelle: un chiaro riferimento alla Trinità divina, di cui Lei è la Messaggera.


Fase 2

Un Messaggio in codice

La seconda fase è fondamentale per la comprensione del tutto e comincia con l'arrivo del parroco Guérin al granaio.

Cosa accade in quell'istante?

1) Nel momento in cui arriva, una piccola croce rossa si delinea tempestivamente sul cuore di Maria.

2) Con la stessa rapidità e nel medesimo tempo appare un ovale bluette intorno alla bella Signora, lasciando all'esterno le 3 stelle suddette, e all'interno 4 bugie con le relative candele spente.

È chiaro che la piccola croce rossa, formatasi all'arrivo del prete, simboleggia la Chiesa, e il suo colore ne rivela il futuro travaglio.

Emerge lo stesso significato per l'ovale, dal quale si comprende:

- che la Chiesa entra nella sua Passione (croce rossa)
- che questa è delimitata nel tempo (ovale chiuso)
- che la sua durata sarà su base 4 (le 4 candele)
- che la Trinità controlla le operazioni (perché le 3 stelle restano fuori)
- che il Cielo ci dona la Madre Santa come principale sostegno e Guida nel corso delle    angustie (poiché Ella si trova all'interno dell'ovale).
- che la Passione avrà luogo in fasi successive come quelle dell'apparizione.

Seconda parte della fase 2: lo striscione scritto




Lo Striscione

Qui, l'analisi non prende in esame, per ora, il contenuto della scritta ma il suo aspetto esoterico che sembra essere un messaggio criptato.

1) Pare che l'unica istruzione data sia la preghiera: "Mais priez" (Ma pregate).
2) Maria si avvicina al suo popolo e non a tutti: "mes enfants" (figli miei).
3) Il "Mais" (parola iniziale, ossia "Ma") si mostra da solo, per ben 10 minuti. Perché?

Perché  ci dona  un calendario preciso  e  quindi  non è più il caso,  da  quel momento, di dubitare del nesso con le tribolazioni degli ultimi tempi. Le lettere di "Mais" addizionate, (secondo l'alfabeto francese; ndt), formano il numero 42. (a=1, b=2 ecc. ndt).

Ebbene, come abbiamo già visto sopra, 42 mesi sono 3 anni e mezzo, e corrispondono soprattutto al tempo di vita della "bestia" apocalittica.

Dunque, il permanere solitario (per 10 minuti) del primo termine "Mais" significa: "Quello che ho da rivelarvi è in relazione al 42" o "comincia col 42" e questa cifra sappiamo cosa indica, basta leggere il capitolo 13 dell'Apocalisse riguardante il periodo della bestia, la sesta tromba. (Cfr. QUI; ndt).

Così verrebbe spiegato «l'errore» del "Ma" iniziale, dato che lo si dovrebbe usare soltanto in continuità di un'altra frase (qui mancante) che ne giustifichi il senso.

Di conseguenza, grazie al 42, ora conosciamo che tale "Ma" introduce il sesto periodo e fa implicitamente riferimento ai tempi precedenti. Siamo nel bel mezzo dei 3 guai apocalittici, cioè nel secondo.

4) Infine il comunicato è una promessa colma di speranza: le preghiere dei Suoi figli saranno esaudite.

Questo "Ma" provvidenziale non indirizza unicamente al periodo in cui ci troviamo rispetto all'Apocalisse, ma suggerisce anche una frase contenente delle indicazioni temporali, poiché tramite questo messaggio scritto, la Vergine ci svela lo svolgersi delle tribolazioni e le loro date-chiave.


Seconda parte della fase 2: lo striscione scritto

Il Messaggio rivela almeno due livelli di lettura

a) Un senso immediato – la promessa di un intervento divino a breve termine – nella misura in cui il popolo di Dio l'ottiene attraverso la preghiera; come è avvenuto con l'armistizio entrato in vigore qualche giorno dopo. (Era in corso la guerra franco-prussiana; ndt).

b) Un significato in codice, per un'interpretazione a lungo termine, che si trova nella struttura stessa della frase:

Nella prima linea: 47 lettere + 1 grosso punto dorato.

Nella seconda linea: 22 lettere + 1 tratto che la sottolinea totalmente.

Essendosi l'apparizione manifestata il 17 gennaio 1871, il calcolo è semplice:

1) 1871 (incluso, perché siamo all'inizio dell'anno) + 47 = 1917: Fatima.

Notiamo che Fatima è pienamente simboleggiata nel 48° "carattere": un grosso punto "simile ad un sole d'oro avente la stessa altezza delle lettere" secondo il dire dei veggenti. E l'apparizione di Fatima è celebre per il miracolo del sole del 13 ottobre.

2) 1917 + 22 = 1939.

Ma, se si considera che il grosso punto ha valore di lettera, poiché avente la medesima altezza delle altre, come suddetto, ne deriva il conteggio seguente:

1917 + 1 + 22 = 1940.

Il primo calcolo dà l'anno della dichiarazione di guerra della Francia alla Germania.

Il secondo, viceversa, quello dell'invasione e dell'occupazione della Francia da parte dei tedeschi; triste richiamo alla situazione del 1870-1871... ma in peggio!

3) La sottolineatura rappresenta la totalità della seconda frase, dunque si può considerare che abbia lo stesso valore, ossia altri 22 caratteri di stampa! Così abbiamo:

Nel primo computo – 1939 + 22 = 1961 – l'anno della convocazione ufficiale del Concilio Vaticano II tramite la Bolla d'Indizione «Humanae salutis» di Papa Giovanni XXIII del 25 dicembre 1961.


Bolla d'Indizione "Humanae Salutis" di Papa Giovanni XXIII

Nel secondo computo – 1940 +22 = 1962 – l'anno effettivo di apertura dello stesso Concilio, l'11 ottobre 1962.

Nella frase sottolineata è contenuta, tuttavia, un'informazione che non appare esplicitamente e che necessita estrapolare. Essa proviene dagli spazi vuoti ugualmente  evidenziati  dal  lungo  trattino,  e  sono  4.

Se gli spazi normali sono soltanto «bianchi» e «vuoti», dunque non calcolabili, quelli sottolineati possiedono un'impronta supplementare che fornisce loro un valore speciale.

Dunque, aggiungendoli al primo conteggio, ossia all'anno della convocazione ufficiale del Concilio, si ottiene la data del suo termine:

1939 + 22 + 4 = 1965 (ossia l'8 dicembre 1965).

Ecco, quindi, il messaggio esoterico di Pontmain in 3 date fondamentali:

1) Fatima e la prima guerra mondiale
2) La seconda guerra mondiale
3) Il Concilio Vaticano II,  considerato a giusto titolo da Mgr Lefebvre,  al pari di una        terza guerra mondiale.

Un ultimo punto:

Lo striscione comincia a formarsi al Magnificat, vale a dire nel corso di un canto messianico che annuncia la Giustizia divina, ricompensando i buoni e confondendo i malvagi.

Il messaggio continua a comporsi durante le Litanie, l'Inviolata e la Salve Regina, cioè tre preghiere che ci mettono sotto la protezione della Vergine Santa.


Fase 3

La Speranza

Dopo averci trasmesso questo scritto importante, Maria insiste sulla speranza. La terza fase è dedicata appunto a questa virtù. Perché?

1) Il messaggio sullo striscione resta in mostra per tutto il periodo del canto "Madre della Speranza".

2) Maria accompagna il coro sorridendo e muovendo le dita delle mani.

Ella evidenzia così l'essenzialità di tale virtù, come aveva già annunciato a La Salette. La speranza che è contenuta nello stesso testo del Magnificat. Ecco perché la banda scritta ha cominciato a rendersi visibile con quel canto.

Testo che la Madonna, cinque anni dopo (ancora il 5), avrebbe presentato alla sua apparizione di Pellevoisin, in continuità a quella di Pontmain.


Fase 4

La Passione della Chiesa

La quarta fase esprime molto chiaramente l'ingresso nella parte più attiva e dura delle tribolazioni, che chiameremo la Passione della Chiesa propriamente detta.

Lo striscione si è appena dissolto, e ci si trova, perciò, alla fine delle date sopra descritte: quelle  del  1962  o  1965,  giusto  dopo  il  concilio.

E che accade?

1) Ella ricade nella tristezza.
2) Appare una croce rosso vivo con un Cristo del medesimo colore ma più scuro.
3) Al di sopra del divino Crocifisso appare un dicitura a piene lettere GESÙ CRISTO.
4) Una stella accende le 4 candele.

Il Cristo insanguinato e la croce rossa illustrano senza alcun dubbio la Passione della Chiesa entrata, di fatto, nell'epoca più cruda della sua persecuzione, dopo il Concilio.

Da dove proveniva l'espressione affranta sul volto di Maria che superava tutto ciò che si possa immaginare? – si chiederà Joseph Barbedette.

Quando si conosce che cosa è diventata la Chiesa in 50 anni, la sua liturgia, la fede, l'apostasia e la pletora di anime perdute ed inviate agli inferi, si può comprendere molto bene quest'immensa espressione di tristezza.

Le quattro candele accese indicano che questa fase è basata su un valore di «4»




E si tratta senz'altro della Chiesa poiché si trova sempre nell'ovale.

Jésus-Christ = 151

Il nome Gesù Cristo scritto per intero è un'indicazione escatologica che si può interpretare così.

Davanti all'altare, noi diciamo "Adiutorium nostrum in nomine Domini", che vuol dire: "Il nostro soccorso è nel nome del Signore". Non unicamente nel Signore, ma anche nel Suo nome!

Tale nome ha un valore di «151», secondo lo stesso metodo usato per il "Mais o Ma" (ossia contando e addizionando le lettere dell'alfabeto francese; ndt), senza fare della numerologia.

Ora, avendo dato la Madonna a La Salette, nel 1864, il punto indicativo di partenza del periodo persecutorio (per la Chiesa) in senso lato, tale anno sommato a 151 dà il 2015. E questo conferma che noi stiamo vivendo, in pieno, gli ultimi tempi supplementari  a  nostra  disposizione.

Teniamo presente inoltre che questa frase si forma durante il canto del "Parce Domine" che è particolarmente adatto alle tribolazioni:

"Parce Domine, parce populo tuo (Perdona Signore, perdona il tuo popolo)
  Ne in aeternum irascaris nobis"  (Non rimanere in eterno adirato con noi).

La correlazione tra lo svolgersi dell'apparizione e i canti (e ciò che significano) è molto illuminante.


Fase 5

Il Sepolcro e i 2 Testimoni

Il curato fa cantare l'Ave Maris Stella. E all'istante:

1) Il crocifisso rosso sparisce.
2) Le 4 candele restano illuminate.
3) Due piccole croci bianche si posizionano sulle spalle della Vergine.
4) Ella  ritorna  a  sorridere ma con  un'impronta di gravità,  come se le rimanesse  un       ricordo della Sua tristezza precedente.

Anche questo, è molto semplice da comprendere: il crocifisso scompare perché la Chiesa è nel sepolcro; si tratta dell'ultima fase della Passione; è per questo che le 4 candele restano accese e l'ovale è sempre là.

E dal momento che la Chiesa è nella tomba, rimangono soltanto i giusti, simboleggiati dalle due croci bianche che rappresentano i 2 testimoni dell'apocalisse. 

Questi ultimi sono l'emblema dei laici e dei consacrati ancora conformi alla dottrina antica (la fedeltà tanto richiesta da Gesù nel Vangelo) guidati soltanto dalla fede e dalla speranza in quest'ultimo periodo di inganni e sofferenze.

Nella fase precedente, Maria guardava il crocifisso, mentre qui ha di nuovo gli occhi rivolti sui veggenti, i suoi bambini, dunque i bimbi di Dio, ossia i giusti restati fedeli, e descritti a La Salette come apostoli degli ultimi tempi.

E soprattutto, l'ultimo canto è quello dell'Ave Maris Stella, che spiega bene tutto lo svolgimento dei 3 anni al sepolcro, durante i quali la Madonna e gli apostoli degli ultimi tempi agiranno per realizzare ciò che contiene il cantico stesso. Ed è naturale che sia l'ultimo, contiene tutto! (Lo si può trovare QUI; ndt).


Il granaio Barbedette

Conclusione: l'ultimo segreto, la Nascita

Si è constatato che a Pontmain la Vergine attirava le folle per concedere grazie di santificazione e di ravvedimento; poche erano le guarigioni fisiche tanto che l'abate Guérin, notando un sì gran numero di ritorni a Dio, chiamava la Madonna "Nostra Signora di Conversione".

Negli ultimi tempi, infatti, sono le anime a dover essere guarite non i corpi, ed essendo questa la posta finale, il nome ufficiale dato a Maria in quell'apparizione è Nostra Signora della Speranza.

E a proposito di speranza, termino con un piccolo parallelo sul concetto di nascita. Perché la Vergine si presenta con un ampio abito senza cintura e scarpette che sembrano pantofole?

Perché questa è la tenuta delle donne incinte, o meglio, di colei che ha appena partorito, ma la bella Signora non è in attesa, bensì nell'intimità della propria casa, poiché si trova nell'arco temporale del puerperio, 40 giorni circa dopo la nascita, simboleggiata pure dai 40 giorni di digiuno nel deserto o dai 40 anni antecedenti l'ingresso alla Terra Promessa.

Ed è questa la ragione del suo lungo permanere là (3 ore e mezzo) affinché il periodo di purificazione dei figli di Dio fosse concluso per mezzo della grande tribolazione.

Ma di quale nascita si parla in questi tempi apocalittici? Di quell'umanità cristiana che Gesù, dopo aver lasciato la Terra, volle fosse partorita dalla Sua Chiesa.

La stessa Chiesa, d'altronde, sarebbe passata attraverso le medesime fasi della formazione di un uomo: concepimento, nascita, infanzia, maturità e declino; proprio ad immagine del suo divino Maestro, la cui vita, Passione, morte, sepoltura, Risurrezione o ri-nascita non sono che l'emblema dell'analoga Risurrezione della Chiesa, la futura Gerusalemme celeste.




Anche nostro Signore utilizza a più riprese il concetto di parto e di nascita.

La durata reale di una gravidanza è di 38 settimane o di 266 giorni tra l'ovulazione e la nascita. Al termine di questo periodo si arriva al parto.

Dunque: tempo di gestazione = 38 settimane = 266 giorni; nascita alla 39ª settimana.

Ora:

‒ Papa Francesco, ultimo della lista di Malachia, è il 266° pontefice. 
‒ Il Cristo è risuscitato fra la 38ª e la 39ª ora.
‒ A Pontmain, 38 uomini erano partiti per la guerra e sono tutti ritornati.
‒ Il dipartimento di la Salette porta il numero 38.
‒ Il paralitico di Béthesda era ammalato da 38 anni.
‒ Infine,  il 13 maggio 2016 ricorrerà,  sorprendentemente,  il 38° mese del pontificato    di Bergoglio. (Che è il "Falso Profeta": ved. QUI, QUI, QUI e QUI; ndt).

E sarà proprio il giorno in cui l'apparizione di Fatima entrerà nel suo 100° anno (cfr. anche QUI, con la fine dei cento anni concessi a Satana; ndt), e il papa entrerà nel suo 39° mese di investitura.

È dunque tutto molto chiaro: Bergoglio è l'ultimo pseudo-papa di un ciclo completo, quello della Chiesa petrina raccontata nell'Apocalisse che termina con il parto di una Nuova Chiesa (quella Mistica, cfr. QUI, QUI, QUI, QUI, QUI, QUI e QUI; ndt.) chiamata Gerusalemme Celeste.

La Ri-nascita della Chiesa viene perciò annunciata il 13 maggio 2016, data a partire dalla quale si innescheranno gli ultimi avvenimenti necessari alla sua Risurrezione: la caduta di Babilonia, la punizione dei malvagi e l'ultima purificazione dei figli di Dio.

È quindi ammissibile e probabile che da quel tempo preciso in poi si dispieghino parecchi eventi annunciatori del "Dies Irae" (o Giorno della Collera).

Con questo, sono già tre anni che avverto senza sosta i miei contemporanei. Ma essi sorridono e continuano a credere alle frottole e alle soluzioni umane. Tuttavia un giorno l'invisibile diventerà visibile e in quel grave momento non ci sarà remissione possibile per nessuno.

Urge prepararsi prima, render tersa la propria anima, rigettare le proprie scorie e combatterle.

Nel libro di Giona, la città di Ninive fu risparmiata perché la totalità dei suoi abitanti fece penitenza per 40 giorni. 

La Babilonia attuale, malgrado il grido d'allarme degli apostoli degli ultimi giorni, non vuole ricredersi, ne fare affidamento sui messaggi e gli avvertimenti dal Cielo che giungono da ogni parte numerosi.

Per questo motivo, Babilonia la grande non sarà risparmiata; i suoi 40 giorni sono sul punto di esaurirsi ed essa finirà nell'obbrobrio e nella vergogna in un attimo inaspettato, quanto improvviso.

Chi ha orecchie intenda ciò che lo Spirito dice alle chiese (locuzione ripetuta ben 7 volte alla fine di ciascuna "chiesa" descritta nell'Apocalisse ai capitoli 2 e 3). (Cfr. QUI, l'importanza del n° 7; ndt).




Precisazione

Questo articolo è il testo di una mia conferenza tenuta a Tilly-sur-Seulles il 23 aprile ultimo scorso.

L'analisi dell'apparizione è mia personale salvo il passaggio concernente i tre periodi descritti – dal 1871 al 1965 – risultato di una ricerca collettiva, di una scoperta effettuata con i cari amici del gruppo di Pontmain, che tutti i 17 del mese si riunisce in quel luogo per domandare a Nostra Signora il Ritorno del Re.

Louis D'Alencourt

Traduzione, adattamento e cura di: Sebirblu.blogspot.it