domenica 27 marzo 2016

L'Informazione Vivente

Ken Carey




L'INFORMAZIONE VIVENTE

Cristo è l'Essere unificato unitario la cui Consapevolezza tutti condividono.

È l'Essere che ha sacrificato, per un certo periodo, il proprio senso di Identità unificata, ricoprendosi della materia di un pianeta affinché una specie potesse condividere la Sua vita.

Si è "addormentato per sognare" un processo evolutivo che Lo avrebbe lasciato, al Suo risveglio, rivestito di un corpo fisico composto di molte cellule umane.

La prima venuta di Cristo si verificò quando, per la prima volta da che la vita era comparsa sulla Terra, la Coscienza totale si risvegliò nella struttura di un uomo: Gesù di Nazareth.

Tramite Gesù, il Cristo camminò sulla Terra ed iniziò a preparare la popolazione umana.

Insegnò agli uomini dell'Impero Romano, confinati nella materia, ad agire in maniera opposta a tutte le loro inclinazioni abituali: ad amare il proprio nemico, a dar via tutti i beni materiali, ad essere umili e così via.

Insegnò alla gente come infrangere uno ad uno i princìpi basilari di cui a quel tempo si serviva Satana per regolare il mondo conosciuto.

Dopo l'Ascensione di Cristo, i Suoi seguaci sistemarono in un libro i Suoi insegnamenti e la storia della Sua vita.




Tale libro fu scritto durante un periodo storico in cui gli Esseri umani non possedevano alcuna conoscenza scientifica: né il concetto dell'evoluzione, né alcuna teoria ologrammatica, e nessun'altra comprensione se non quella dei fattori più rudimentali dell'esistenza su questo terzo pianeta della stella che si chiama Sole.

Ciononostante, esso si dimostrò una terribile minaccia per i governi che erano al potere. Satana sapeva che avrebbe dovuto dedicare ad esso tutto il suo impegno se non voleva risultarne totalmente distrutto.

Sapeva che se la gente avesse iniziato a comportarsi secondo le informazioni che quel libro conteneva, la sua influenza avrebbe finito per cessare del tutto.

Perciò escogitò un piano ingegnoso, al fine di usare proprio il potere di quelle informazioni per impedire la loro effettiva applicazione. Organizzò una grossa struttura burocratica intorno ai semplici insegnamenti di Gesù.

Mobilitò migliaia di interpreti "ufficiali" entro un clero elitario e li mandò fra le masse per infastidirle, per confonderle, per ispirar loro pregiudizi di ogni genere verso il messaggio di Cristo.

Non si curava di coloro che adoravano Cristo superficialmente, purché continuassero  nei  fatti  ad  adorare  i  loro  beni  materiali.

Non si curava di coloro che si dedicavano al servizio degli insegnamenti di Gesù solo a parole, senza  metterli  in  pratica.

La sua manovra principale per distrarre gli Esseri umani dal messaggio di Cristo, fu quella di esaltare il messaggero ed il meccanismo del messaggio, ignorando al contempo la sostanza di ciò che veniva insegnato.

Il richiamo ad assumersi personalmente le proprie responsabilità e a rendere operanti gli insegnamenti di Cristo nella vita quotidiana, si perse nell'adorazione del crocifisso e, più tardi, nell'adorazione delle scritture.

Il messaggio di Gesù di liberarsi dall'influenza della materia e di essere colmi di Spirito Santo, fu sepolto sotto un catalogo di verbosità religiose e di interpretazioni dogmatiche.

Vennero incoraggiati in nome del Signore il moralismo ed il fanatismo, e molti morirono per difendere interpretazioni che nulla avevano a che fare con le semplici verità di Gesù.



È facile per i moralisti di oggi auto giustificarsi, con una sorta di superiorità presuntuosa, ogniqualvolta vengono menzionate l'Inquisizione e le Crociate, ma sono soltanto i nomi ed i luoghi ad essere cambiati.

Ovunque vada il Mio sguardo e ovunque Io porga orecchio, coloro che affermano di seguire la Via che ho insegnato ostentano la loro superiorità religiosa nei confronti di quelli che si esprimono con parole diverse, come una donna potrebbe ostentare un capo di vestiario dal disegno esclusivo.

Non c'è niente di più triste che osservare questo comportamento fra coloro che affermano di vivere secondo la Mia Verità.

Non sono dunque stati sufficienti duemila anni per educare la vostra razza a percepire l'assurdità delle argomentazioni puramente razionali?

Ogni lingua in cui i Miei insegnamenti sono stati tradotti non riflette altro che un'ulteriore variazione del loro significato originario. Persino nel contesto di una medesima lingua ci sono coloro che odono significati diversi esattamente nella stessa frase.

Quelli che estrapolano tramite la mente razionale, invece che comprendere con l'Amore del cuore, troveranno tanti e diversi significati quanti sono i granelli di sabbia del mare. Non sapete ormai che non sono importanti le parole, ma la Vita dello Spirito che sta dietro di loro?

Se in cuor vostro cesserete di amare qualcun'altro perché ha opinioni diverse dalle vostre, Io vi eliminerò dalla Mia Vita, come un potatore taglierebbe un ramo che non ha valore. Non tutte le foglie hanno la stessa forma. Ogni ramo non si distacca dal tronco nello stesso punto e nel medesimo modo.

Voi siete tutti fratelli e sorelle nella Coscienza interiore. Non vi separate l'uno dall'altro per il solo fatto che pensate in modi diversi. Quello che sta succedendo va molto al di là delle vostre infantili idee.

Alla fine, saranno soltanto coloro che avranno abbandonato le loro opinioni personali, a capire la Verità dell'Amore incarnato.




Io Sono il Cristo. Vengo a voi tramite l'atmosfera della vostra Coscienza.

Vi sto chiedendo di aprire la porta della ragione, di permetterMi di accedere al vostro cuore. Lasciate che balzi fuori dalle ceneri della vostra ignoranza, come la fiamma che bruciava luminosa nel candore della vostra fanciullezza.

Badate alla Bibbia dell'Amore, alla Mia Presenza vivente nei vostri cuori, piuttosto che ai prolissi dibattiti di menti limitate intorno alla parola scritta dei tempi antichi. L'uomo non ha un passato impeccabile, ma la Parola di Dio non è mai cambiata.

È una Parola di Amore e di Vita. Unisce e ricongiunge nella verità dell'Essere tutti coloro che l'ascoltano. Le traduzioni verbali sono molteplici e varie, e se sono in grado di guidarvi verso l'Amore e la Verità che vive dentro di loro, bene, usatele allora.

Ma se invece vi separano e vi dividono secondo le molteplici interpretazioni della ragione, mettetele da parte ed ascoltate tramite l'orecchio interiore, grazie al quale potete ricevere direttamente il Mio messaggio. Esso vi giunge dall'Amore che pervade tutto ciò che esiste.

Non tenete la mente entro modelli concettuali ristretti, ma rilassatela ed apritela come una rosa apre i suoi petali. Scoprite chi siete nella visione di Dio.

Questi sono tempi magnifici per essere al mondo. Coloro che sezionano queste parole, o le parole antiche, non fanno altro che compiere il lavoro di Satana.

Ascoltate la Parola di Dio vivente nel vostro cuore e siate in pace. Fino al momento in cui tutte le idee umane cadranno e potrete entrare nel luogo segreto dove si rivelano i piani di Dio, non litigate l'un l'altro perché non intendete le cose allo stesso modo.

Se qualcuno trova sbagliate queste parole, e dice che questo o quello non è giusto, siate subito d'accordo con lui e badate alle cose del Padre. Per la ragione dell'uomo ci sarà sempre qualcosa da ridire. Quelle che Io oggi reco non sono semplici parole.

Io porto la Vivente Informazione della Vita. Accettatela insieme all'Amore con cui viene offerta.

Io Sono lo Sposo, per usare le parole antiche. Venni a voi la prima volta attraverso un Uomo chiamato Gesù.

La vostra razza non era allora pienamente preparata alla Mia Venuta, così in quell'epoca posi i semi dell'Evento che vi attende. Dovreste essere pronti per questi insegnamenti. Ho piantato i loro semi sulle colline della Galilea.

Durante gli anni della Civilizzazione Cristiana si dovevano preparare uomini nuovi e donne nuove, poiché lo Sposo non avrebbe potuto mettere il vino nuovo entro vecchi boccali.

Ma rallegratevi! I millenni di astinenza sono finiti, Ritorna lo Sposo. Prepariamo il banchetto.




Prendete e nutritevi di questa Verità poiché essa è il mio Corpo, e bevete questo Amore, poiché esso è il Mio Sangue. Sono venuto per stabilire una nuova relazione con la vostra specie, le vecchie abitudini non esisteranno più.

Guardate, tutto è compiuto; Io sono il Seminatore e voi siete il Mio seme. Nei tempi antichi ho fecondato la Terra. Ora il Pianeta ha dato i suoi frutti e sta per cominciare il Raccolto.

Coglierò i doni di questa Grandiosa Stagione per i recipienti della Mia stessa Coscienza.  Se credete a queste cose, sarà così per voi.

Se avete anche solo la Fede di un granello di senape, finalmente vi ristabilirete, e più grande sarà la Fede, più veloce sarà la guarigione. 

Chiunque vorrà seguirmi, dovrà morire a tutte le definizioni di se stesso, assorbire il Mio Spirito, e proseguire lungo le linee del Mio campo vibratorio.

Chiunque si aggrappi alla sua caratterizzazione, perderà la propria Identità quando essa non potrà più sussistere, ma chiunque abbandoni tutte le definizioni per Amor Mio e per entrare nella Mia Coscienza, condividerà la Mia Eterna Vita.

Tutti coloro che percepiscono il mondo così come lo percepisce un bambino, senza giudicare, con amore ed accettazione, riceveranno la Mia Consapevolezza.

E tutti quelli che ricevono Me, ricevono pure la Consapevolezza di Colui che Mi ha mandato, la Consapevolezza stessa del Creatore.

Questo è il dono più grande. Ma non è un dono che possiate tenere per voi. Esso entra soltanto in chi sia pronto a distribuirlo. Solamente facendolo fluire attraverso di voi, potete goderne. Più sarete capaci di dare, più riceverete.

Nella misura in cui progredirete nella Conoscenza e diventerete un canale della Mia Grazia, il torrente che passerà attraverso di voi consumerà tutti i residui della vostra condizione precedente.

Vi scoprirete a funzionare a dei livelli di Realtà che adesso, anche se ve ne parlassi, non potreste capire.

Chiunque impari a funzionare in questo modo, è simile ad un uomo che abbia costruito la casa della propria Identità sopra la solida roccia di ciò che è eterno.

Non continuate a dedurre la vostra Identità da ciò che dovrà presto morire, traetela invece dal modo in cui adesso Io vi definisco: voi siete Me, calato nel contesto del vostro ambiente.

Dapprima verrò a voi con la coscienza di un bambino, perché sarà così che percepirete di nuovo il vostro mondo.


Simon Dewey

Chiunque riceva questa coscienza di fanciullo per Amor Mio, più tardi riceverà Colui che Mi ha mandato, quando il fanciullo sarà cresciuto nello Spirito. Ricevete così come fanno i bambini, ed entrate nella Mia Vita.

Le volpi hanno le loro tane, e gli uccelli il proprio nido, ma ci sono pochi Esseri umani di questa generazione ove Io possa posare le mie percezioni. (Per "generazione" si intende l'Umanità nell'arco dei 2000 anni dalla Sua Venuta; ndr)

Vi ho creato affinché foste i Templi della Mia Consapevolezza, ma voi avete riempito di desideri materiali la Mia Dimora, e scacciato il Mio Spirito con il vociferare dei ladri.

Non perdete tempo in vani rimpianti, ma apritevi al Mio Amore ed adoperatevi per cambiare. 

Se mi chiedete di indicarvi la strada, non vi respingerò. Nessun padre darebbe una pietra al figlio che domanda la vita.

Non siate troppo orgogliosi per pregare, perché i Miei occhi effettivamente vedono, e le Mie orecchie veramente odono. Non c'è nemmeno un bambino sulla Terra, il quale reclami sinceramente la Mia attenzione, che non la riceva pienamente. 

Molti di questa generazione si considerano troppo sofisticati per pregare, ma Io vi dico che tutti costoro pregheranno prima che questa Transizione sia finita.

Nessuno che sia diviso all'interno di se stesso sopravviverà ai tempi futuri. Sono tempi di integrazione e di completezza. La vita del corpo è l'Ego.

Quando il vostro "Io" è indiviso, "IO SONO PRESENTE". Ma quando l'Io è frammentato, allora il corpo comincia a morire.

Fate attenzione perciò, identificatevi con la vita del corpo, ma non con la materia della Terra. Quando avrete un solo "IO", il corpo sarà pieno di Vita e nessuna parte di esso conoscerà la malattia o la morte.

Quando frammentate la vostra Identità, escludete alcune parti del vostro corpo dal Mio nutrimento. Questa è la causa delle malattie.

Sono venuto ad eliminare le tendenze materializzatrici che hanno accompagnato la formazione della vostra specie. Sono venuto a farvi dono dell'Eterna Vita. 


Greg Olsen

Metto in guardia tutti coloro che amano eccessivamente la complessità, perché questa appartiene a Satana. La Mia Via è una via semplice. Non richiede di dare importanza ai rituali.

A chi infrange i Miei modelli senza saperlo, verrà insegnato con pazienza, ma chi li vìola intenzionalmente, pecca contro lo Spirito della Vita. (Chi pecca contro lo Spirito di Verità non sarà perdonato, ndr). Per questo peccato, il prezzo sarà la morte. (Parla della seconda morte, quella dello Spirito; ndr).

Non preoccupatevi per la vostra vita, a cosa mangerete o a cosa vi metterete addosso. La Vita è superiore alla materia, e il corpo è soltanto un veicolo.

Guardate come vivono a lungo gli alberi. Osservate gli uccelli che non seminano, né mietono. Non avete forse maggior consapevolezza di loro? Allora perché mai vi preoccupate di queste cose?

Pensate forse che le vostre preoccupazioni possano prolungare la vostra vita di un'ora, o di un giorno?

Non sono i pensieri a dover controllare la vita; è piuttosto vero il contrario. Allontanati da me, Satana, rimani nel passato al quale appartieni; togli i tuoi faticosi pensieri alla mente degli uomini.

Io reco loro il pensiero della Vita, informando, nel momento in cui Sono Presente, ogni atomo del loro corpo di tutto ciò che occorre.

Se Dio procura alla vegetazione che ricopre la Terra una possibilità di espressione tanto magnifica, quanto superiore sarà quella che darà a voi, che siete fatti a Sua immagine e simiglianza? (Un conto è essere somiglianti e un altro è essere simili, ndr).

Guardatevi dal possedere molto. La vita di un uomo non dipende da quello che egli possiede, ma da quello che non lo possiede. Cercate il Regno all'interno, ed ogni cosa all'esterno verrà trasformata.

Io desidero condividere la Mia Consapevolezza con tutti, ma coloro che il giorno della Mia Venuta non saranno pronti, riceveranno solamente tanto quanto, secondo le loro modalità ed abitudini di ricezione, saranno capaci di ricevere.

Chi credete saranno coloro che riceveranno i doni della Mia più completa Consapevolezza? Saranno i servitori buoni e fedeli, che si sono preparati alla Mia Venuta.

Vengo soltanto adesso a portar Vita alla Terra. Prima di Me, la Madre ne ha acceso la scintilla, creando le forme esteriori necessarie al Mio Disegno. Ma Io vengo solo ora a battezzare nel Nome del Signore.

Vengo ORA ad animare la materia, così come non è mai stato fatto da prima dell'inizio. Voglio battezzare ogni specie con la Mia propria definizione. Annuncerò a tutte quante la loro vera funzione.

E sì, miei cari, gli animali parleranno.




Non vi è mai venuto in mente che nel Giardino di tanto tempo fa non fui Io a dare il nome agli animali, ma Adamo, il figlio della materia? (Adamo è il simbolo della condensazione dell'Umanità, ndr).

E non vi è inoltre capitato mai di pensare che il Creatore soltanto possiede il potere necessario di consacrare alla pienezza della vita?

Il livello della Mia penetrazione vibratoria era a quel tempo solo sufficiente ad animare nelle varie razze l'elementare livello della vita mortale, ma allora la Mia Presenza non aveva raggiunto la Sua pienezza.

Così, all'ombra del futuro Evento, designai Adamo quale Mio rappresentante. (Infatti il Cristo è chiamato anche il Secondo Adamo; ndr).

E in passato, prima che agli animali venisse data la definizione dello spirito, Adamo dette loro il nome secondo la natura della loro forma e del loro genere fisico.

Sono questi gli animali che oggi corrono e giocano in mezzo a voi. Ma Io li trasformerò, proprio come trasformerò voi, in qualcosa di molto più meraviglioso.

Non dovete respingere troppo rapidamente le visioni infantili e le superstizioni primitive predominanti tra i "meno istruiti" della vostra razza.

Perché, sebbene tali semplici concetti non rappresentino certamente il fenomeno che sta per avvenire nella sua interezza, ne incarnano tuttavia le caratteristiche archetipe, alcune delle quali si esprimeranno a vostro beneficio.

In troppi di voi esiste uno snobismo intellettuale che impedisce l'espressione disinibita del Mio Spirito. Il riportare in vita alcune delle vostre mitologie abbandonate, sarà per voi la cura più rapida.

Pensate che Io sia venuto per portare Unità e Pace alla Terra, e questo è vero, ma per realizzare ciò, devo prima separare quei campi vibratori che attualmente sono di ostacolo.


Carl Heinrich Block 1834 - 1890

Porto la spada della divisione che separerà tutti gli elementi ponendoli al loro giusto posto. Quando vedete una nuvola sollevarsi da ovest, sapete che si avvicina una tempesta, e quando sentite il vento del sud, sapete che presto farà caldo.

Come può dunque succedere che possiate vedere e udire tutti questi presagi di cambiamento, senza ancora sapere che il Regno dei Cieli è vicino?

Non siate così presi dalle vostre speranze ed interpretazioni personali da non riuscire a vedere il Regno fino a che non sia sopra di voi. 

Sono sconcertato da questa civiltà, perché sin dalla giovinezza avete udito la Mia Parola, ma ancora non la capite. Molti che hanno i miei insegnamenti pronti sulla lingua, saranno nondimeno gli ultimi del Mio Regno, a causa del loro orgoglio.

E molti che non hanno studiato la Parola scritta di Dio, ma che coerentemente ad essa hanno amato i loro simili, saranno i primi.

Chi esalta se stesso sarà umiliato, ma chi avrà fatto di se stesso un servitore dell'Umanità, sarà stabilito nelle posizioni di Mia massima fiducia.

È stato detto dalle profezie che il tempo non sarebbe venuto fino a quando "un raggio di luce non avesse brillato per illuminare tutto ciò che si trova sotto il cielo", e che quando questo avrebbe avuto luogo, l'Evento sarebbe stato prossimo.

Che coloro che hanno orecchie, odano. Che coloro che hanno occhi, leggano la Parola di Dio illuminata dalla Luce finalmente libera dalla prigione della materia. Che sappiano che il Tempo è giunto. 

Non perdete tempo nell'indecisione, ma avviatevi subito per il Sentiero che intendete prendere.




Identificatevi con la Mia Vita, accettate i doni che vi porto, oppure sistematevi nel mondo che sta morendo.

Molti sono coloro che, oggi dalla parte di Satana, si pentiranno e condivideranno la Mia Eterna Vita.

Ma coloro che sono indifferenti, che non credono né in questo né in quello, saranno troppo intimamente legati al mondo della materia, per riuscire a liberarsi, quando le tendenze obsolete verranno rimosse dal livello della coscienza umana.

Molti di coloro che proprio oggi si nutrono di Satana saranno gli strumenti tramite i quali io cambierò il mondo.

Molti invece che ora proclamano a gran voce le lodi del Signore, saranno quelli che rifiuteranno la Mia energia di Amore e di Vita, e che si aggrapperanno più disperatamente alle proprie convinzioni e paure.

Non per forza però deve essere così.

Le energie che avvolgono il vostro Pianeta sono energie di Vita. Non c'è niente che debba necessariamente frapporsi fra esse e la loro libera espressione attraverso di voi.

Niente che debba frapporsi fra Voi e voi stessi, tra il Creatore e il creato; risparmiate tempo, se volete, e venite ora a prendermi per mano, insieme elimineremo tutti gli ostacoli e diventeremo una cosa sola.

I Custodi che in tempi remoti lasciai a guidarvi (i profeti, ndr) e a prendersi cura della vostra razza, voi li avete ignorati e uccisi. Perciò venni Io stesso, tramite Gesù di Nazareth.

Allora mi crocifiggeste, perché la Mia venuta collettiva non venne compresa e le forze della materializzazione erano ancora intense.

Questa volta vengo a voi in Potenza e Splendore.




Non Mi ignorerete di nuovo, perché è scritto che "la pietra che i costruttori buttarono via, risultò essere la più importante di tutte". 

I costruttori che stavano plasmando la materia, per conformarsi ai Miei sogni inconsci, avevano un'idea così limitata della Mia Vera Natura che ritennero di nessun valore il più elevato Stato di Coscienza che mai si sia posato sopra un esponente della vostra razza.

Cionondimeno, tale Stato di Coscienza sarà il solo a sopravvivere nella prossima Era. Non rifiutatelo a causa della sua apparente mancanza di valore per la sopravvivenza.

Accoglietelo, ed adottate una nuova definizione di cosa significhi vivere. Danzerò nel vostro corpo fisico, e lo farò brillare alla Vita Eterna. Questo Stato di Coscienza è l'Essenza stessa della Vita.

È la corrente tramite la quale il vostro impianto fisico era destinato a funzionare. In questo periodo della storia, siete come un sistema elettrico appena uscito dalla catena di montaggio, ma nel quale deve ancora essere inserita la corrente.

Ma presto questo cambierà. In verità, questo cambiamento avverrà prima della fine di questa generazione.

Il Mio Avvento segue ritmi irreversibili come quelli che regolano il sorgere e il tramontare del Sole.

Il Figlio di Dio (l'Essere umano; ndr) è destinato a seguire la strada che per lui ho tracciato, e coloro che cercheranno di impedirlo, ne subiranno certamente le dolorose conseguenze. Questi piani non sono stati fatti ieri.

Queste cose furono decise all'inizio dei tempi, prima ancora che Io animassi la prima vita su questo Pianeta. Molto saggio sarebbe accettare i cambiamenti connessi al mio Avvento.

Entrate con grazia in ciò che ho preparato per voi. Indossate gli abiti del mio progetto. Essi sono Corpi di Luce. I vostri attuali corpi fisici sono simili a loro quanto una lampada spenta è simile ad una accesa.

Non continuate a definirvi da soli, ma lasciate che Io vi definisca al Mio servizio.

Quello che sperimenterete sorpasserà di tanto le vostre aspettative, che la vita di questi anni oscuri verrà presto dimenticata e lasciata indietro, come un sogno di scarso significato.


Daniel B. Holeman

La Vita che Io vi porto è la vostra stessa vita. Questi piani sono i vostri stessi piani.

Vi parlo alla seconda persona plurale, perché per molti di voi del presente periodo è questo il modo più efficace di ricevere tale sapere. Ma non fatevi ingannare dalla dicotomia insita in tale modalità.

Io Sono la vostra Vita. Voi siete l'espressione di Me. Io sono la Vite, voi siete i tralci. Io Sono la Consapevolezza, voi siete il mezzo attraverso cui la metto a fuoco.

Non c'è separazione, eccetto che nel tempo, forse, ma in Mia Presenza il tempo non esiste. 

Io adesso posseggo la chiarezza mentre voi dormite ancora nell'oscurità. Ma vi sto ardentemente invitando a svegliarvi. 

Vorrei condividere con voi la Mia percezione totale.

Post Scriptum di Sebirblu

Per conoscere meglio lo scrittore e la sua profonda spiritualità leggere QUI. Per altri brani pubblicati, cliccare sul suo nominativo, alla voce "etichette".

Relatore: Sebirblu.blogspot.com

Tratto da  "Trasmissioni Stellari" - Un Messaggio per il pianeta Terra - di Ken Carey

venerdì 11 marzo 2016

Siamo forse sull'orlo dell'apocalittica Armagedōn?




Sebirblu, 11 marzo 2016

Il generale Douglas MacArthur, al termine della seconda guerra mondiale, sul ponte della nave Missouri,  disse:

"Abbiamo avuto la nostra ultima occasione. Se non escogitiamo qualche altro sistema più grande e più giusto, Armaghedon sarà alle porte.

Il problema è fondamentalmente teologico e coinvolge una rinascita spirituale ed un miglioramento del carattere umano per sincronizzarsi con gli incomparabili progressi nella scienza, nell'arte, nella letteratura e in tutti gli sviluppi materiali e culturali degli ultimi 2000 anni.

Solo lo Spirito può salvare la carne."




"E quando diranno «Pace e Sicurezza» una gran rovina verrà loro addosso,
come le doglie ad una donna incinta, e non avranno scampo."
(1 Tessalonicesi 5, 3)

Siamo forse sull'orlo dell'apocalittica Armaghedon?

In Medio Oriente, una conflagrazione sta per essere furtivamente scatenata dal Nuovo Ordine Mondiale della Cabala.

La vecchia rivalità tra Sunniti e Sciiti è stata abilmente sfruttata per distruggere l'Islam ed infiammare «l'urto fra civiltà» contro il Cristianesimo.

Armaghedon è il campo di battaglia biblico dove l'Asse Anglo-Americano (AAA) si incontra con le nazioni BRICS allineate ad Est.

E dal momento che la Siria e l'Iraq sono diventate il punto focale planetario per lo scatenarsi della Terza Guerra Mondiale, il vero significato del monte Megiddo emerge ancor più nitido.

Proprio come in Israele re Giosia venne ucciso dal Faraone Neco d'Egitto a Megiddo, allo stesso modo, secondo le profezie, Israele di nuovo sarà annientato nella propria terra da un faraone moderno.

L'Apocalisse, infatti, vi menziona una battaglia escatologica ed è per questo che il termine è diventato sinonimo di fine del mondo.

Non solo, ma in questo luogo sono avvenute diverse battaglie, ed eccone alcune:

La Battaglia di Megiddo svoltasi nel 15° secolo a. C. e combattuta tra le armate del faraone egizio Thutmose III ed una grande coalizione cananea guidata dai governanti di Megiddo e Kadesh.

La Battaglia di Megiddo del 609 a.C. avvenuta tra il faraone egiziano Neco II e il Regno di Giuda, già accennata sopra, nella quale il re Giosia fu abbattuto.

La Battaglia di Megiddo consumatasi nel 1918 durante la prima guerra mondiale guidata dal generale Edmund Allenby contro l'esercito turco-ottomano.



Il Monte Megiddo nella valle di Jezreel in Israele

Questa parte del mondo è sempre stata una zona calda, estremamente infiammabile. Anche ai tempi dei Fenici la costa orientale del Mediterraneo era oltremodo bramata da re e imperatori, faraoni e generali. Il Medio Oriente fa da barometro per il vero stato degli affari internazionali.

Esiste un vecchio detto al riguardo: "Solo quando c'è pace in Medio Oriente, vi può essere anche nel mondo intero".

La sfida finale per l'odierna Umanità, è stata dunque profetizzata in Armaghedon. Questo non significa, necessariamente, che riguardi la posizione esatta del monte Megiddo perché, d'ora in avanti, può succedere di tutto in quell'area.

Gli eventi, in rapida evoluzione in Siria, sono estremamente volatili e dinamici. Entrambe le parti contendenti non sono mai state così arroccate alle proprie idee, anche  se  per  cause  completamente  diverse.

A  complicare  maggiormente  lo  scenario  per  una  Terza Guerra Mondiale  vi  sono patti e trattati che hanno collegato e disgiunto amici e nemici; delle convenzioni tra partner  improbabili  come  delle  animosità  emergenti  tra  antichi  alleati.

L'intero Medio Oriente è stato pianificato per esplodere come una polveriera massiccia preparata minuziosamente per eoni nei suoi territori desertici. Ogni giorno porta con sé formidabili ostacoli alla pace e legittime giustificazioni per andare in guerra.

Lo scacchiere geopolitico dispiegantesi in quell'area è letteralmente un preludio all'Armaghedon descritta nell'Apocalisse di Giovanni. Quello che sta avvenendo in Siria, adesso, è una tragedia che ha assunto proporzioni bibliche.




La battaglia finale si preannuncia sotto i nostri occhi, e sono pochi coloro che riescono a comprendere la profondità e l'ampiezza dei fatti che stanno succedendosi a cascata.

La Siria, l'Iraq e i paesi attigui sono diventati un bacino di ostilità represse. Persino gli amici comuni sono sempre incolleriti vicendevolmente in questo ambiente negativo in piena espansione. Tra l'altro, lo scontro incessante viene fomentato da coloro che non risiedono in quell'area.

Le nazioni potenti della Terra, che non hanno (apparentemente; ndt) alcun motivo valido per essere presenti in Siria, sono sempre pronte per spingere un fratello musulmano contro l'altro.

La manifestazione primaria di questa guerra preordinata si configura fra le due principali correnti dell'Islam ‒ gli Sciiti e i Sunniti. Le potenze occidentali hanno sempre approfittato di questa tensione fraterna allo scopo di controllare sia la loro terra che le risorse, in particolare le riserve di petrolio e gas.

Il paradigma globale del combustibile da idrocarburi ha fatto sì che il Medio Oriente avesse la posizione più ricercata sul Pianeta Terra. E così è stato.

Nella misura in cui i differenti paesi orientali possiedono grandi quantità di petrolio, questa si è trasformata in calamita per le nazioni più ricche. Ciò è diventato un problema enorme per tutti i residenti di quei territori.

È talmente grave che molti rifugiati di guerra compiono un lungo viaggio verso Nord, evitando anche le mete più familiari di altri stati arabi.

Assistiamo continuamente ad una pletora di migrazioni forzate costituite da milioni di musulmani radicali e conservatori lasciare i loro paesi d'origine per immettersi in una cultura europea assai diversa.

La nostra società altamente permissiva è loro del tutto estranea, ma continuano a migrare a Settentrione, nella speranza di un lavoro. Questo esperimento massivo di ingegneria sociale (cfr. QUI; ndt) è il cuore stesso delle guerre deliberatamente organizzate.




I dati demografici razziali e religiosi della UE vengono alterati di proposito, al fine di creare un ente sovranazionale più malleabile. Con questo metodo, infatti, non ci sarà una grande resistenza al governo totalitario che è stato inesorabilmente insediato nei vari organi direttivi dell'Unione Europea.

Sia la Germania che la Francia  sono  state  utilizzate  per  realizzare  questo  progetto  del NWO (Nuovo Ordine Mondiale). Gli attacchi terroristici "false flag" di Parigi, del 13 novembre scorso, sono solo un esempio dei loro sistemi e tattiche. In tale modo sono state pianificate anche le sparatorie terroristiche di Charlie Hebdo.

Le polarità storiche del Medio Oriente vengono dunque esportate regolarmente nell'Eurozona, mentre i conflitti tra Sunniti e Sciiti vengono sempre più esacerbati nell'intero mondo.

Ad esempio, la recente corresponsione di 681 miliardi di dollari da parte della famiglia reale Saudita alla Malesia, tramite il suo Primo Ministro Najib Razak, è stata fatta allo scopo di incrementare l'oppressione verso l'Islam sciita in quell'area.

Le fiamme delle tensioni religiose vengono attizzate su tutto il pianeta, e siccome tali conflitti stanno inesorabilmente diffondendosi ovunque, la condizione generale dei rapporti planetari non è mai stata peggiore dal momento delle due grandi guerre del secolo scorso.

Questa pianificazione è mirata. Coloro che tramano per stabilire un Governo unico vedono una Terza Guerra Mondiale come estrema possibilità per realizzare il loro sogno di dominio. Sanno benissimo che il Medio Oriente possiede il potenziale per innescare uno scontro epico, in particolare il teatro bellico siriano.

I globalisti del NWO sono disperati per dover staccare la spina sul sistema economico e finanziario dell'intero pianeta non più sostenibile. I mercati sono tutti in vita mentre la comunità totale delle nazioni si trova ad un passo dalla seconda Grande Depressione.

Di solito, la Cabala sionista al potere scatena il collasso o crack valutario prima, al fine di addolcire le popolazioni onde prepararle ad entrare facilmente in guerra, in modo che il caos conseguente le distragga dai crimini dei propri leader, e soprattutto dai tradimenti dei loro governi.




Non c'è modo più efficace per provocare un conflitto planetario che far divampare le passioni intorno alle differenze religiose e ai pregiudizi culturali.

I burattinai dietro a questo complotto hanno dedicato decenni a preparare un ambiente così incendiario, soprattutto dopo l'11 settembre, per dare l'avvio ad una Terza Guerra Mondiale.

Tutti gli attacchi delittuosi sono stati esplicitamente eseguiti dall'Asse Anglo-Americano (AAA) con lo scopo di inaugurare la finta "Guerra al Terrore". Così i cospiratori hanno metodicamente compiuto, uno dopo l'altro, attentati terroristici sotto falsa bandiera. Eccoli elencati:

2001 (11/9) New York, Torri Gemelle.
2002 Mosca (Russia), assedio del teatro.
2004 Beslan (Russia), attacco alla scuola.
2004 (11/3) Madrid (Spagna), bombe ai treni.
2004 Manila (Filippine), bombe sul traghetto.
2005 (7/7) Londra (Inghilterra), bombe alla MM.
2005 Bali (Indonesia), 3 bombe.
2007 Al Hillah (Iraq), 2 bombe.
2007 Yadizi (Iraq) , 4 bombe.
2007 Karachi (Pakistan), 2 bombe.
2008 Mumbai (India), 10 attacchi terroristici.
2009 Giacarta (Indonesia), 2 bombe.
2011 Oslo, Utoya (Norvegia), 2 attacchi terroristici.
2013 Baghdad (Iraq), strage di cristiani dopo la Messa di Natale, ed altri attacchi.
2015 Ankara (Turchia), strage - 2 bombe al corteo pacifista.
2015 (13/11) Parigi (Francia), fucilazioni di massa.
2015 San Bernardino (California - USA), sparatoria in un centro per disabili.



Il Piano per "Armaghedon 2016"

Da dove viene questo scenario meticolosamente architettato per sconvolgere la civiltà planetaria nel 2016? Tutto quanto sta accadendo in Medio Oriente sta portando ad un evento maggiore di false flag, una più determinante provocazione per mezzo di una "black op" (operazione occulta governativa; ndt) sionista anglo-americana.

I deliberati contrasti fra Arabia Saudita e Iran, Turchia e Siria, Israele e Palestina sono utili soltanto a creare circostanze favorevoli per l'innesco di una grande guerra. 

Chiaramente la CIA, MI6, DGSE, GID e il Mossad (tutti organismi investigativi; ndt) hanno lavorato per impostare il campo di battaglia orientale in modo che finalmente in quell'area si potesse scatenare l'inferno, proprio come hanno progettato l'ISIS.

Questo famigerato Califfato islamico, partorito dalla mente contorta degli stessi cospiratori,  è  parte  integrante  destinata  a  provocare  l'apocalittica  Armaghedon.

Adesso, grazie all'entrata della Russia nel teatro bellico siriano, l'inganno sionista anglo-statunitense è stato messo a nudo affinché il mondo lo veda.

L'intero genere umano si trova sul precipizio di un cataclisma planetario. Anche se tutto è stato accuratamente predisposto, la guerra può avvenire solo se i guerrieri si presentano.




Finora, in molti sono apparsi ai margini di Armaghedon, sia letteralmente che metaforicamente. Altri ancora sono sul profetico luogo in tenuta da combattimento, attivi e non.

Nell'eventualità in cui paesi mediorientali come la Turchia e l'Arabia Saudita fossero spinti in guerra dai loro padroni anglo-americani, non è possibile vaticinare quello che potrebbe succedere.

La Russia di Putin insieme all'Iran sono ben determinati a mantenere una linea dura contro chiunque invada la nazione sovrana della Siria. Pertanto, una cosa è chiarissima: Se l'AAA sceglie di utilizzare le "zampe del suo gatto" contro Damasco, queste saranno tagliate.

L'immediato futuro sarà determinato dalla prevalenza o no dei sani di mente sui pazzi della Turchia e dell'Arabia Saudita. Entrambe le nazioni hanno dimostrato più volte di essere governate da folli psicopatici di prim'ordine.

Quindi, l'unico modo per uscire da questa situazione penosa è l'Intervento divino. E la maniera migliore per attirare dal Cielo la grazia necessaria per risolvere questo conflitto consiste nell'attuazione del digiuno unito alla preghiera, al pentimento e alla meditazione.

Attraverso un'iniziativa di preghiera globale la calamità devastante di una terza guerra planetaria può essere ancora evitata, perché è ben vero che "Deus ex machina" può manifestarsi in qualsiasi momento, modo e luogo.

Per  chi  conosce  davvero  le  scritture  bibliche,  forse è il momento di comprendere che persino la battaglia di Armaghedon può venire scongiurata. Essa non avrà luogo solo se abbastanza anime di buona volontà saranno unite nel pensiero e pronte spiritualmente.

È essenziale per il genere umano realizzare l'idea che "la profezia viene pronunciata per evitare la catastrofe, non per annunciarla".

Per coloro che non ne hanno conoscenza, il dettagliato articolo al link spiega a cosa la comunità internazionale dovrebbe cercare di sottrarsi.


Adesso forse si comprende perché è così indispensabile congiungere le mani tutti insieme in supplica orante e continuare così fino a quando questa tempesta epocale non sia completamente superata.




mercoledì 9 marzo 2016

Il Concetto di Profezia e l'Eterno Presente




Il Concetto di Profezia e l'Eterno Presente in atto.

Sebirblu, 9 marzo 2016

Per ben comprendere come può manifestarsi una visione profetica, è necessario considerare la disparità tra la Coscienza, comune a tutti gli Esseri umani, e la Supercoscienza.

Le dimensioni concettuali della prima agiscono e si muovono nello spazio lineare cioè nell'immanenza che si esprime nel tempo, mentre la seconda, ergendosi in verticale e quindi nella trascendenza annulla per sua peculiarità qualsiasi limite cronologico perché compenetra l'Eterno Presente in atto.

Mi spiego con un esempio molto pratico: "Visualizziamo un lungo corteo percorrente una strada di una località qualsiasi. Immaginiamo di esserne spettatori sul bordo della stessa via e dunque di vederlo passare davanti a noi.

Presto noteremo che le prime persone scompaiono alla nostra vista mentre non potremmo ancora scorgere le ultime, fuori dalla portata dei nostri occhi. Ebbene, se ipoteticamente potessimo elevarci dal suolo, sempre più in alto, constateremmo di poter osservare l'intero corteo contemporaneamente.

Se prima la nostra prospettiva era alquanto limitata, identificandola con un presente che diventava subito passato, i primi della fila, e con un futuro che doveva ancora succedere, gli ultimi in coda, ora la nostra visione amplificata ci permetterebbe di individuare simultaneamente l'insieme.

Anzi, nell'ascendere noi maggiormente, questo gruppo di persone diventerebbe soltanto un punto fino a scomparire del tutto e con esso il concetto di passato, presente e futuro. Ci troveremmo così nell'Eterno Presente in atto."

Questa è la dimensione spirituale della Supercoscienza che, in rapporto al suo sviluppo e al piano vibrazionale che ha raggiunto, ha la possibilità di cogliere e visualizzare gli accadimenti che sono al di là del tempo e dello spazio.

Ciò che viene captato dalla Supercoscienza è il risultato finale di un concatenarsi di eventi che, a seconda dell'impulso iniziale dato loro, positivo o negativo, si estrinsecheranno nel tempo lineare come avvenimenti favorevoli o disastrosi dando compimento alla Legge di causa e di effetto chiamata Karma.

Come sappiamo, ogni pensiero, parola e azione del singolo o della collettività, riguardante qualsiasi manifestazione planetaria o universale, viene incisa nel tessuto cosmico e rimane indelebile nella memoria infinita che viene chiamata "Cronaca dell'Akasha". (Cfr. QUI).

Le conseguenze karmiche nefaste di cause negative possono essere attutite o ridimensionate ma mai completamente eliminate perché gli effetti, sebbene diluiti, sono ormai stati lanciati e devono concludere la loro parabola fino all'esaurimento della forza inerziale di spinta.




È naturale però che questo accada solo quando viene a determinarsi una "presa di coscienza" sugli errori fatti e la successiva volontà di riparare con un'azione contraria e attiva, con un'inversione totale, nella direzione opposta.

Quindi non vale solo rammaricarsi di aver agito male ma necessita compensare, ritornando sui propri passi, per ricominciare creando una nuova traiettoria parabolica che bilancerà, equilibrandola, la prima.

Il motivo di questo lungo enunciato è stato necessario per poter meglio spiegare come si svolge il fenomeno profetico e in quale modo viene intercettato.

È indispensabile dunque aver raggiunto un buon grado di affinamento spirituale prima che la Supercoscienza possa realmente "vedere" l'orizzonte degli accadimenti futuri.

E questi accadimenti, non essendo stati corretti nel passato da una sufficiente massa critica risvegliatasi alla Luce, avranno il loro corso naturale consumandosi da soli, come sopradetto.

Ecco perché numerosissime profezie relative ai tempi escatologici della Terra coincidono tutte e quello che risulta ancor più singolare riguarda la loro diversa provenienza dai più disparati personaggi e in periodi differenti della storia.

Recentemente, con gli ultimi fatti clamorosi concernenti le dimissioni del Papa, il livello di interesse sul destino della Chiesa è ovviamente salito.

Ormai parecchia gente nel mondo comincia a sentire che qualcosa sta per succedere... Ancora indistintamente, ma se ne percepisce l'escalation.

Non c'è quindi da meravigliarsi se la maggior parte di coloro che hanno profetizzato è costituita da Santi, Papi o Esseri di alta evoluzione.

La loro Supercoscienza ha focalizzato degli eventi quasi tutti sullo stesso piano e nell'àmbito specifico della Chiesa di Roma, molte sono le concordanze.

Vi presento qui di seguito una serie di rivelazioni profetiche sul Papa e la Chiesa che avvalorano quanto ho appena asserito e di cui potrete rendervi conto da soli.

Esse iniziano e si concludono con due messaggi provenienti direttamente da Dio Padre, proprio perché è Lui, l'Alfa e l'Omega. Tra l'altro il primo ribadisce il tema centrale di questo post sull'Eterno Presente in atto e l'ultimo dà una rinnovata speranza a tutti noi.




"Non disprezzate le profezie: esaminate ogni cosa e tenete ciò che è buono"
1 Tess. 5, 20.

Dio Padre  – Veggente Holy Love.

"Nel mondo avete i concetti di Tempo e Spazio. Sperimentate il passato nella memoria, il presente nell'attimo in cui lo vivete, e anticipate il futuro mentre il tempo scorre momento per momento.

Ma Io Sono l'Eterno Presente. In Me non c'è passato o futuro. Solo il presente, che dura per sempre. Quindi il mondo è creato "ORA" dalle Mie mani…

Nel mondo ogni evento è in corso proprio adesso nel Mio Cuore: le guerre, le persecuzioni, gli aborti. Ma sto vivendo anche la seconda venuta di Mio Figlio, la Sua vittoria sull'Anticristo e il Suo Regno vittorioso.

Poiché non esiste il tempo nel Mio Regno, sono in grado di provare tutta la gioia e il dolore insieme. Queste cose sono difficili da comprendere per voi, ma se meditate sulle Mie parole, vi sarà data una sempre maggiore comprensione."

La Madonnina di Civitavecchia, 30 luglio 1995

Caro figlio, vi sto dando una dolorosa notizia. Satana si sta impadronendo di tutta l’Umanità, ed ora sta cercando di distruggere la Chiesa di Dio tramite molti sacerdoti. Non permettetelo! Aiutate il Santo Padre! Satana sa che il suo tempo sta per terminare, perché mio Figlio Gesù sta per intervenire.

Figli miei, le tenebre di Satana stanno oscurando ormai tutto il mondo e stanno ottenebrando anche la Chiesa di Dio. Preparatevi a vivere quanto Io avevo svelato alle mie piccole figlie di Fatima...

A Roma il buio sta scendendo sempre più sulla Roccia ("Tu sei Pietro e su questa pietra erigerò la Mia Chiesa. Mt. 16,18 - ndr) che mio figlio Gesù vi ha lasciato per edificare, educare e far crescere spiritualmente i suoi figli.

La Madonna del Pino, 28 settembre 2008 – Veggente Giuseppe Auricchia.

"...Rimanete vicino a Papa Benedetto XVI, egli è un uomo santo ed è molto vicino al Mio cuore di Madre.

Figli e figlie, dovete fare attenzione, man mano che gli ultimi tempi si avvicinano, egli soffrirà molto per Mio Figlio Gesù, lui è sempre pronto a serbare gli insegnamenti della Chiesa ma verrà perseguitato.

Non vedete quello che sta accadendo attorno a voi? Io intercedo presso Mio Figlio per proteggerlo dal male. Non siate sorpresi se un giorno verrà isolato, e questo potrà accadere nel prossimo futuro.

Vi sarà nel mondo una rivolta politica dei senza Dio, in quel tempo in Italia si vedrà il loro odio; al suo posto insedieranno un falso profeta(Cfr. QUI, al Post Scriptum tutti i link significativi su questo papa).

Questo evento ed altri si verificheranno prima che venga introdotto il trionfo di Mio Figlio, che nella Sua gloria verrà in mezzo a voi, poi tutto il male scomparirà.

Pregate, pregate, pregate per Mio figlio Benedetto XVI"




Profezie della Beata Anna Caterina Emmerich dal 1820 al 1822.

"Quelli che vidi, credo fossero quasi tutti i vescovi del mondo, ma solo un piccolo numero era perfettamente retto..."

"Vedo il Santo Padre in grande angoscia. Egli vive in un palazzo diverso da quello di prima e vi ammette solo un numero limitato di amici a lui vicini. Temo che il Santo Padre soffrirà molte altre prove prima di morire.

Vedo che la falsa chiesa delle tenebre sta facendo progressi, e constato la tremenda influenza che essa ha sulla gente. Il Santo Padre e la Chiesa sono veramente in una così grande afflizione che bisognerebbe implorare Dio in continuazione."

"La scorsa notte sono stata condotta a Roma dove il Santo Padre, immerso nel suo dolore, è ancora nascosto per evitare le incombenze pericolose. Egli è molto debole ed esausto per i dolori, le preoccupazioni e le preghiere.

Ora può fidarsi solo di poche persone; è principalmente per questa ragione che deve nascondersi. ...Esse devono pregare soprattutto affinché la chiesa delle tenebre abbandoni Roma.

Ma ha ancora con sé un anziano sacerdote di grande semplicità e devozione. Egli è suo amico, e per la sua semplicità non pensavano valesse la pena "toglierlo di mezzo". Ma quest’uomo riceve molte grazie da Dio.

Egli vede e si rende conto di parecchie cose che riferisce fedelmente al Santo Padre. Mi veniva chiesto di informarlo, mentre stava pregando, sui traditori e gli operatori di iniquità che facevano parte delle alte gerarchie dei servi che vivevano accanto a lui, così che egli potesse avvedersene."

Gli ecclesiastici nella cerchia interna sembravano insinceri e privi di zelo; non mi piacevano. Parlai al Papa dei vescovi che presto dovevano essere nominati. Gli dissi anche che non doveva lasciare Roma.

Se l’avesse fatto sarebbe stato il caos. Egli pensava che il male fosse inevitabile e che doveva partire per salvare molte cose... Era assai propenso a lasciare Roma, e veniva esortato insistentemente a farlo..."

"La Chiesa è completamente isolata ed è come se fosse completamente deserta. Sembra che tutti stiano scappando. Dappertutto vedo grande miseria, odio, tradimento, rancore, confusione e una totale cecità. O città! O città! Cosa ti minaccia? La tempesta sta arrivando; sii vigile!"




Fatima: dalla Beata Giacinta Marto, una dei tre pastorelli.

Nel  poco tempo  passato sulla terra  dopo le apparizioni, ed anche nel periodo da essi vissuto, Francesco e Giacinta, ma soprattutto quest'ultima, ebbero separatamente diverse visioni. Riferiremo ora le principali, che sono quelle di Giacinta.

Una volta, circa a mezzogiorno, Giacinta chiese a Lucia che si trovava presso il pozzo della casa dei genitori:

"Non hai visto il Santo Padre?"

"No".

"Non so come è andata, ma ho visto il Papa in una casa molto grande, in ginocchio davanti ad un tavolo, piangente con le mani sul viso.

Fuori dalla casa vi era molta gente e alcuni gli tiravano pietre, altri gli lanciavano imprecazioni e gli dicevano molte brutte parole. Povero Santo Padre, dobbiamo pregare molto per lui!".

Profezia del XII secolo di Santa Ildegarda

"Uno dei musulmani rimasti si convertirà, diventerà prete, vescovo e poi cardinale, e quando verrà eletto il nuovo Papa (subito prima dell’Anticristo) questo cardinale ucciderà il Papa prima che sia incoronato, a causa della gelosia, perché lui stesso desidera essere Papa.

Allora quando gli altri cardinali eleggeranno il Papa successivo, questo cardinale si proclamerà anti-Papa e i due terzi dei cristiani lo seguiranno."

Profezia del XIII secolo – Veggente Giovanni di Vatiguerro

"…Il Papa cambierà la sua residenza e la Chiesa non sarà difesa per venticinque mesi o più, perché durante tutto quel tempo non ci sarà Papa a Roma…Dopo molte tribolazioni, un Papa sarà eletto fra coloro che saranno sopravvissuti alle persecuzioni…"

Profezia del XVIII secolo di Suor della Natività – Fougères Francia.

"Vidi una grande potenza insorgere contro la Chiesa. Essa saccheggiò, devastò e gettò nella confusione e nel disordine la vigna del Signore, facendo sì che venisse calpestata dalla gente e messa in ridicolo da tutte le nazioni.

Avendo diffamato il celibato e oppresso il sacerdozio, essa ebbe l’insolenza di confiscare le proprietà della Chiesa e di arrogare a sé i poteri del Santo Padre, di cui teneva in spregio la persona e le leggi..."




XIX secolo, profezia della Ven. Madre Agnese Steiner

"I monaci dovranno lasciare i loro monasteri e le suore saranno cacciate dai loro conventi, specialmente in Italia...La Santa Chiesa sarà perseguitata...A meno che le persone con le loro preghiere non ottengano il perdono, verrà il tempo che vedranno la spada e la morte, e Roma sarà senza un pastore..."

XIX secolo, profezia della Beata Anna Maria Taigi, Siena

"La religione verrà perseguitata e i preti massacrati. Le chiese verranno chiuse, ma solo per poco tempo. Il Santo Padre sarà obbligato a lasciare Roma."

9 giugno 1946, messaggio della Madonna a Ida Peerdeman, Amsterdam

"Ci sarà una lotta a Roma contro il Papa. Vedo molti vescovi e sento una voce che dice: «Catastrofico!»"

5 maggio 1977, messaggio di Gesù a Mons. Ottavio Michelini, Italia

"Il mondo e la stessa mia Chiesa hanno raggiunto un tale livello di pervertimento morale e spirituale non più tollerabile dalla Divina Giustizia.

Questa Giustizia Divina (già in corso) si manifesterà sempre più lasciando in balìa di se stessi, Mondo e Chiesa, i quali venendo a mancare l'Assistenza divina, saranno maggiormente tiranneggiati dalle orde oscure e malvagie dell'inferno.

Esse non trovando ostacoli dall'Onnipotenza divina, sfogheranno il loro sadismo perfido ed inumano su tutto e su tutti; si moltiplicheranno gli attentati alle chiese, le profanazioni di persone o cose sacre, scorrerà sangue, sangue, sangue.

Ecco figlio mio perché assistete a fatti così gravi, così tragici, così selvaggi, per cui sovente vi domandate come è possibile arrivare a questi eccessi."

15 novembre 1990, messaggio della Madonna a Don Stefano Gobbi.

"...La grande prova è giunta per la vostra Chiesa. Si sono continuati a diffondere gli errori che hanno portato alla perdita della Fede.

Molti Pastori non sono stati attenti, né vigilanti ed hanno permesso a tanti lupi rapaci, vestiti da agnelli, di introdursi fra il gregge a portare disordine e distruzione. Quanto è grande la vostra responsabilità, o Pastori della santa Chiesa di Dio!

Si continua sulla strada della divisione dal Papa e del rifiuto del suo Magistero; anzi, di nascosto si prepara un vero Scisma che presto potrà diventare aperto e proclamato. Allora rimarrà solo un piccolo Resto fedele, che Io custodirò nel giardino del mio Cuore Immacolato..."




14 gennaio 1996, messaggio di Gesù a Catalina Rivas, Bolivia.

"Il Papa vedrà la distruzione di Roma e del Vaticano, calpestato e depredato, soffrirà come Padre della Cristianità. Dalle sue labbra uscirà un anatema contro coloro che, dimenticando la loro Fede, si uniranno alla Bestia.

Le esperienze che patirà, e quello che vedrà, gli faranno sollevare le braccia in atto di supplica e lo faranno inginocchiare domandando perdono."

Papa Leone XIII, 13 ottobre 1884.

Questo Pontefice ebbe una visione durante la celebrazione eucaristica. Ne fu scioccato e sconvolto. Spiegò che riguardava il futuro della Chiesa. Rivelò che Satana nei cento anni successivi avrebbe raggiunto l'apice del suo potere e che avrebbe fatto di tutto per distruggerla. (Cfr. QUI).

Vide pure la Basilica di San Pietro assalita dai demoni che la facevano tremare. Cosicché, Papa Leone si raccolse subito in preghiera e scrisse la famosa invocazione a San Michele Arcangelo, vincitore di Satana e protettore della Chiesa.

Da allora fu recitata in tutte le chiese alla fine di ogni Messa ma fu abolita con la riforma liturgica del Concilio Vaticano II, la stessa che Benedetto XVI ha tanto cercato di riscrivere.

San Pio X – Papa Giuseppe Sarto.

Nel 1909, durante un'udienza, Pio X cadde improvvisamente in uno stato molto simile alla trance. Ridestandosi, disse profondamente turbato:

"Ciò che ho veduto è terribile! Sarò io o un mio successore? Ho visto il Papa fuggire dal Vaticano camminando tra i cadaveri dei suoi preti. Si rifugerà da qualche parte, in incognito, e dopo una breve pausa morrà di morte violenta".

Pio X avrebbe altresì dichiarato trattarsi di: "Uno dei miei successori con il mio stesso nome". Il suo nome era Giuseppe Sarto. Giuseppe, dunque Joseph.



Dio Padre, 22 Febbraio 2013 – Veggente Rosanna.

"Imparate a discernere sempre l'acqua fresca, perché prossimamente vi stupirete di certe leggi e innovazioni che proverranno dalla mia Chiesa malata, anzi agonizzante, di cui molti rappresentanti, ormai nello spirito del mondo, sembrano voler cancellare il senso del peccato nella società...

Non avvilitevi se sembrerà che tutto ciò in cui avete creduto stia crollando, ciò deve avvenire perché tutto il marcio della mia Chiesa esca allo scoperto e tutto ciò che andrà distrutto non potrà più offuscare la sua purezza e la sua bellezza ed essa rifiorirà come una Sposa.

Stringiamoci tutti intorno alla Chiesa vera, quella nascosta, piccola, umile, (come una violetta nascosta tra i rovi) e fervente. (Cfr. QUI e QUI).

Pregate con amore che presto finiscano i pericoli, gli inganni e le frodi e che le menzogne tacciano. Che trionfi la verità di Gesù Cristo...".