giovedì 26 marzo 2015

L'Incredibile Realtà di Elfi, Fate, Gnomi e Ondine



Immagine tratta dal film
"Favole": storia vera sulle "Fate di Cottingley" in Inghilterra.

Sebirblu, 25 marzo 2015

Cari Amici, l'argomento che ho scelto non è certamente nuovo, specialmente in rete, ma spesso viene presentato in modo frettoloso e un po' superficiale tanto da non renderlo sufficientemente credibile a chi volesse documentarsene.

Ai nostri occhi razionali e smaliziati riesce d'altra parte difficile prendere coscienza di una realtà a noi tanto lontana, perché purtroppo l'asprezza della vita ci ha induriti al punto da non lasciar più tanto spazio al sogno, all'immaginazione, alle voci sommesse della natura...

Il mondo degli "Elementali", vale a dire quello degli esseri che fanno parte integrante dell'aria, della terra, dell'acqua, del fuoco (e dell'etere) esiste davvero, e ormai sono molte le testimonianze di gente che li ha incontrati, visti (come me) e relazionato con loro.

Prima di presentarvi l'estratto dal testo di Leadbeater ‒ vescovo e chiaroveggente britannico ‒ "Il Piano Astrale", vi propongo il messaggio ultrafànico che segue, inerente a questa delicata realtà, perché di fonte elevatissima e sicura. 

(Per approfondimenti sull'ultrafanìa QUI, e per altri post sul tema QUI e QUI).

Mi auguro che tutto questo possa ingentilire gli animi ed accompagnarvi sempre più ad una frequenza vibratoria consona all'imminente Transizione che desideriamo tutti.




Gli Spiriti di Natura

"Voi vi guardate intorno, e nel soffio della Natura divenuta realtà pulsante, scorgete la bellezza artisticamente composta; ignorate chi genera la Bellezza, ignorate la doppia fisionomia delle cose.

L'aspetto, per esempio, esteriore di un monte non è che un minimo di quella caratteristica interna nascosta che contiene in sé tutto il pulsare delle energie, cosicché l'umano non sa veramente gustare la grandiosità infinita pur vivendo nel finito.

La Gloria eterna è oltre la linea, il segno, la massa. Guardate il fiore. Esso cresce nel suo stelo, forma il calice, i petali lo completano.

Non conoscete la vitalità del fiore e il calice, che ha il significato profondo del calice di Vita, di quello che il Cristo ha sorbito per redimere, ha il suo astrale luminoso, ed è in continua vibrazione di energie.

I petali sono doppi, sono di un candore inimitabile, ed è la loro frequenza vibratoria che dà la variazione alle tinte, alla parte visibile.

Non recidete mai i fiori, essi piangono e dolorano perché impedite ad essi la loro evoluzione. Teneteli attaccati alle loro radici e lasciate che essi cadano in virtù della stessa vitalità che dà e toglie e rinnova. E così è di tutto ciò che la Terra contiene.

Voi non avete capacità visive nel senso spirituale, perciò non potete vedere la popolazione dei boschi, e soprattutto degli altri esseri che vivono ai piedi delle montagne e sulle alture di esse, quelli che vivono a fianco dei rivi, dei fiumi, dei torrenti, sulle sponde del mare, in mezzo alle acque, sui ghiacciai enormi, sui laghi tristi e dolci.




Per se stesso l'elemento acqua non ha un pulsare, il suo vibrare è dato da coloro che le stanno intorno, che se ne alimentano, che signoreggiano le acque, che si moltiplicano in continuità. La loro vita sembra effimera, tuttavia è vita di pensiero intensa.

Si rendono manifesti quando trovano la necessità, quando la Legge li sprona, e allora gli gnomi si rivelano, le fate occhieggiano, le ondine mormorano, i contemplativi dei laghi si fanno vedere, e i torrenti hanno vicino dei "colossi" alti 10 cm che col furore degli occhi impongono alle acque di non fermarsi.

Tutta questa è la reale vita della Natura, ma molti si limitano a camminare guardando e dicendo: "Che meraviglia!". E che cosa hanno visto? Uno sfondo di cielo, una montagna che svetta in cielo, il mare che si perde col cielo, ma non assaporano la Luce maestosa che arriva da tutto questo pulsare.

L'umanità, relegata sulla terra, in continua lotta, che cosa può dare di grande, e che cosa può imprimere? Le sue incisioni sono torbide, i bagliori si spengono prima di nascere e quei pochi uomini d'eccezione restano isolati, non sentiti, molte volte dimenticati o mal compresi.

Attorno a questa umanità fluttuante, irrequieta, pazza, ve n'è un'altra, quella che vi ho già reso nota. Questa è la vera umanità, non nel senso cadùco dell'espressione, ma nel senso vivo della manifestazione.

Un'umanità calda, che è fatta solo di Amore, che alimenta gli altri prima di se stessa, che intercede perchè le energie armonizzanti pacifichino le ire degli uomini neri, non neri di colore ma neri d'anima.

È questa umanità radiosa che si fa interprete dei doloranti e chiede alla Legge un rinnovo non fatto di veemenza.

È sempre la stessa che, intercedendo, trattiene le ire degli elementi pronti a scattare, pronti a precipitarsi non appena il Movimento Eterno segnerà con la sua vibrazione l'ORA scottante per gli uomini chiusi, che imprigionano il pensiero, che lo deturpano, che calpestano il Bene ed amano il Male."

Estratto dal libro "Brani Ultrafanici" - Vol. 1°




Il Regno degli Elementali

Gli Spiriti di natura non sono mai stati e non saranno mai membri di un'umanità come la nostra; la loro linea evolutiva è totalmente diversa, e il loro unico legame con noi è dovuto al fatto che occupiamo temporaneamente lo stesso pianeta.

Ovviamente,  poiché  per  il  momento  siamo  vicini,  è giusto  che  ci  trattiamo  l'un l'altro con gentilezza quando capita di incontrarci, ma le nostre linee di sviluppo differiscono  così  tanto  che  non  possiamo  fare  molto  gli  uni  per  gli  altri.

Molti scrittori hanno incluso questi esseri fra gli Elementali, e in realtà è così. Esistono Spiriti intelligenti della terra, dell'acqua, dell'aria, del fuoco e dell'etere che risiedono e agiscono proprio negli elementi.

Ci si può chiedere come è possibile per una creatura abitare nella dura sostanza di una roccia, o nella crosta terrestre.

La risposta è che, poiché gli Spiriti di natura sono costituiti da materia astrale, la consistenza della pietra non è un ostacolo al loro movimento o alla loro vista, e inoltre la materia fisica, nel suo stato solido, è il loro ambiente naturale – il solo al quale sono abituati e nel quale si sentono a casa.

La medesima cosa è vera per quelli che vivono nell'acqua, nell'aria, nel fuoco o nell'etere. Nella letteratura medioevale, gli Spiriti di terra sono spesso chiamati Gnomi, mentre le entità dell'acqua si chiamano Ondine, quelle dell'aria Silfidi, e gli Spiriti del fuoco Salamandre.



Foto vera di un folletto del Fuoco (visibile sulla destra mentre attizza il falò) scattata nella bergamasca.

Nel linguaggio popolare essi sono conosciuti in molti modi – fate, pixies, elfi, brownies, trolls, satiri, fauni, goblins, folletti, peri, coboldi, ecc… – alcuni di questi nomi sono applicati solo ad una varietà, ed altri indiscriminatamente a tutti.

Le loro forme sono molte e varie, ma più frequentemente con fattezze umane e in qualche modo di dimensioni ridotte.

Come quasi tutti gli abitanti del piano astrale, sono capaci di assumere qualsiasi aspetto vogliano ma, senza dubbio, essi hanno sembianze proprie ben delineate o forse dovremmo dire preferite, che adottano quando non hanno nessuna ragione particolare per assumerne altre.

Naturalmente in condizioni comuni essi non sono affatto visibili all'occhio fisico, ma hanno il potere di rendersi tali attraverso la materializzazione, quando desiderano essere visti.

Esistono moltissime razze o suddivisioni, e gli individui differiscono tra loro in intelligenza e caratteri precisamente come gli Esseri umani.

A quanto pare, la grande maggioranza tra essi preferisce evitare l'uomo. Le sue abitudini ed emanazioni sono per loro spiacevoli, ed il costante tumulto delle correnti astrali causato dagli sregolati ed incessanti suoi desideri li disturba e li infastidisce.

D'altro canto, non mancano gli esempi in cui degli Spiriti di natura siano diventati amici di certe persone ed abbiano offerto loro quell'aiuto che è in loro potere, come nelle ben note storie raccontate sui brownies scozzesi o sulle fate scintillanti della letteratura spiritualistica.

Tuttavia, tali atteggiamenti di soccorso sono relativamente rari e in molti casi, allorché entrano in contatto con l'uomo, essi mostrano indifferenza o disgusto e, a volte, traggono un piacere malizioso nell'ingannarlo o nel giocargli scherzi infantili.

Molte storie illustrano questa curiosa caratteristica e possono essere rintracciate nei racconti dei contadini di quasi tutti i paesi solitari di montagna.

Questi "folletti" sono decisamente agevolati nelle loro birichinate dal formidabile potenziale che possiedono di gettare incantesimi su coloro che soggiacciono alla loro influenza.



Josephine Wall

Così, le vittime momentanee vedono e sentono soltanto ciò che viene loro impresso, esattamente come un soggetto ipnotizzato scorge, percepisce e crede qualsiasi cosa l'ipnotizzatore voglia.

Gli Spiriti di natura, però, non hanno il potere di dominare la volontà umana, eccetto il caso di persone con un'intelligenza debole, o che si terrorizzano al punto che il loro libero arbitrio venga azzerato.

Questi esseri non possono andare oltre l'inganno dei sensi, se non con quell'arte di cui sono indubbiamente maestri, e non mancano casi in cui hanno compiuto sortilegi su un considerevole numero di persone contemporaneamente.

È invocando il loro aiuto nell'esercizio di queste capacità peculiari, che vengono effettuati alcuni dei più strabilianti giochi di prestigio indiani – essendo di fatto l'intero auditorio sotto allucinazione e quindi indotto ad immaginare di vedere e sentire tutta una serie di eventi che in realtà non esistono.

Potremmo considerare queste creature come una sorta di umanità astrale, se non fosse per il fatto che nessuna di loro – nemmeno la più elevata – può assumere corpo fisico.

La durata dell'esistenza nelle differenti razze varia grandemente, essendo alcune volte assai breve e in altre molto lunga rispetto alla vita umana.

Siamo così lontani da un tale genere di vita, che ci è impossibile comprendere bene la loro condizione, ma nel complesso appare semplice, gioiosa e irresponsabile, come quella che potrebbe condurre un gruppo di bambini felici in un ambiente fisico eccezionalmente favorevole.



Mario Duguay

Anche se dispettosi ed ingannevoli, i folletti (da folleggiare, appunto; ndr) sono raramente maliziosi, a meno che non vengano provocati e infastiditi da intrusioni gratuite.

In genere prendono parte all'universale sentimento di sfiducia verso l'uomo tanto da sembrare inclini a turbarsi o ad offendersi alla prima comparsa di un neofita sul piano astrale; cosicché egli molte volte fa la loro conoscenza attraverso aspetti sgradevoli o terrificanti.

Se, tuttavia, decide di non spaventarsi per i loro tiri, essi rapidamente lo accettano come un male necessario e non lo considerano più, mentre alcuni tra loro possono, dopo un certo tempo, diventare amichevoli e manifestare piacere nell'incontrarlo.

Fra le numerose varietà di quest'ultima classe, alcune sono molto meno infantili e più dignitose di quelle sopra descritte, ed è da simili gruppi che provengono le entità che talvolta sono state riverite come divinità dei boschi, o dei villaggi.

Tali creature sarebbero sensibili all'adulazione mostrata loro, la amerebbero e, senza dubbio, per riceverla farebbero in cambio qualsiasi piccolo favore.

Il "risvegliato" a livello spirituale sa come fare uso dei loro servizi all'occorrenza, ma un operatore ordinario può ottenere la loro assistenza solo mediante processi di invocazione o evocazione, vale a dire o attraendo la loro attenzione supplicandoli e stipulando un patto con loro, o esercitando influenze che li possano costringere all'obbedienza.

È ovvio che entrambi i metodi siano assolutamente indesiderabili e l'ultimo anche notevolmente pericoloso, perché l'esecutore in questo modo scatenerebbe una certa ostilità che potrebbe risultargli fatale.

È doveroso dire che a nessuno, seguito da un vero Maestro, sarà mai permesso di tentare qualcosa del genere.

Relazione, adattamento e cura: Sebirblu.blogspot.it

Estratto dal libro "Il Piano Astrale" di C. W. Leadbeater




Post Scriptum

Il video che segue è una splendida documentazione dell'esistenza di questi piccoli esseri, e lo dimostra il numero di visite raggiunto con quasi 7 milioni di persone.

Ne ho tradotto la storia, che appare scritta in spagnolo e in inglese, pubblicata da coloro che sono stati incaricati della sua divulgazione in rete; la troverete subito dopo.




12 Aprile 2014

Pochi giorni fa è arrivato nelle nostre mani questo video registrato da Silvia, nel 2011, con un cellulare.

Si può vedere chiaramente apparire una piccola creatura mentre ella sta riprendendo  suo  figlio  durante  il  gioco.

Secondo Silvia, questo piccolo essere veniva dalla cucina e scappava in giardino, lasciandosi dietro un odore nauseabondo ed intenso che le ha impregnato il telefono.

La famiglia del bimbo ha osservato che egli giocava e parlava sempre da solo negli angoli della casa e nella sua stanza al momento del pisolino, però non se ne preoccupava, pensando che alla sua età fosse normale.

Nel gennaio 2011, Benjamin stava giocando come al solito nel corridoio quando Silvia, notando un po' di nervosismo, ha deciso di prendere il suo telefono cellulare per registrarne il comportamento, allorché ha intravvisto qualcosa muoversi in secondo piano.

Ha pensato trattarsi solo di un topolino di campagna (molto comune nella zona)... ma poi, nel rivedere il filmato, ha scorto la sua forma reale e, in preda al panico si è messa ad urlare chiamando il suo vicino (il marito era al lavoro).

Per diversi anni è stato mantenuto il segreto fino ad oggi, in cui è stato deciso di mostrare questa prova al mondo attraverso Internet.

Ci viene chiesto in particolare, nel diffondere il video (visto che siamo di loro fiducia e sappiamo districarci nel web) di rispettare l'anonimato del piccolo e della sua famiglia.

Le cose non finiscono qui... Benjamin (che ora ha cinque anni), ha seguitato a "giocare" con queste entità durante tutto il tempo, incoraggiando la continua presenza degli "Elfi" che, sebbene non sembrino aggressivi, hanno un odore insopportabile e talvolta la notte emettono suoni acuti ed inquietanti.

Questo è il primo video di cinque che pubblichiamo, oltre ad un'intervista con Silvia dove tutto era appena accaduto.


giovedì 19 marzo 2015

Il Suono: Origine dell'Universo e Terapia Musicale




Sebirblu, 19 marzo 2015

Riporto qui due articoli afferenti per il loro contenuto seppure scritti da due persone diverse, ma a mio avviso, dotate entrambe di profonda sensibilità, competenza e cultura.

Il primo, a seguire, non è completo perché molto corposo, ma lo troverete nella sua interezza al link finale dove cito la fonte di provenienza.




Cimatica: lo Studio delle Onde Sonore.

Conoscete l'affermazione di Pitagora: «La geometria è musica solidificata»?

Il modo di concepire la realtà basata sul suono è comune a parecchie visioni cosmologiche,  le  quali  vedono  la  materia  come  un  insieme  di  vibrazioni.

Non solo, anche l'uomo è visto come tale, se pensiamo al termine per-sona, ad esempio, il cui significato è: "attraverso il suono". (Infatti, nell'antico teatro greco, gli attori venivano chiamati persone, cioè le maschere dalle quali usciva la voce; ndr).

Vi sono pratiche spirituali che utilizzano il suono, come i "Mandala Sonori", che si rifanno al Nada Yoga e al Canto Armonico, inoltre la musica come strumento di guarigione è stata usata sin dall'antichità. Se ne trovano testimonianze tra i Greci, nella Bibbia e nei Veda indiani.

Recentemente si è affermata la musicoterapia, che ha avuto un notevole impulso grazie a studi nel campo medico, fisico e musicale, tanto da rendere la sua conoscenza necessaria anche ai musicisti che vogliono avere una qualità espressiva più consapevole.

Tutte queste conoscenze sembrano però legate al mondo spirituale, quasi esoterico, più che alla realtà di tutti i giorni, per cui sono considerate in modo superficiale da molti individui.

Nel diciottesimo secolo, il fisico tedesco E. Chladni, scoprì che la sabbia appoggiata su una lamina di metallo applicata ad un violino, si disponeva in figure geometriche differenti a seconda delle note prodotte, dimostrando così che il suono influiva veramente sulla materia.




Nacque la Cimatica, da lui descritta come "studio riguardante le onde".

In seguito, nel ventesimo secolo, H. Jenny continuò queste ricerche sperimentando le vibrazioni sonore su vari tipi di materiali e scoprì che a determinati suoni corrispondevano altrettante precise figure geometriche.

Inoltre, e questo è molto affascinante a mio parere, vide che i suoni di antichi linguaggi, come il sanscrito o l'ebraico, producevano la figura stessa del simbolo alfabetico che si pronunciava.

Altrettanto interessante fu la scoperta che alcuni disegni corrispondevano a strutture cellulari di organismi viventi e che perciò ogni cellula era caratterizzata da una vibrazione specifica, cioè una nota precisa!

Tutta la Creazione è una sinfonia di suoni, di vibrazioni, in cui le singole parti si inseriscono attratte dalla risonanza con i suoni simili. Queste sono le interessanti deduzioni della Cimatica.




Interazione tra Corpo e Suono

Cerchiamo ora di capire quali benefici possano derivare dalle indagini della Cimatica, e quindi approfondire quali sono gli aspetti curativi della musica. Non sto parlando di semplice "distrazione" o "relax" come molti intendono il suono, mi riferisco invece a qualcosa di molto più profondo e scientifico.

Secondo il dottor Victor Beasley – appartenente al gruppo di ricerca presso la statunitense University of the Trees, "Ogni cellula ha un magnetismo che interagisce con quello delle cellule simili vicine, dando così origine al campo magnetico di un sistema particolare all'interno del corpo umano".

Le vibrazioni delle varie particelle atomiche creano così una risonanza e si aggregano a quelle con atomi analoghi. Può accadere che per una qualsiasi causa, queste nostre note di ripercussione interiore siano discordanti, generando un malessere.

Noi possiamo ridare il "LA" al nostro corpo attraverso la meditazione e la musica. In questo modo ristabiliamo l'ordine nell'organismo.

Metaforicamente il corpo umano è proprio uno spartito che Dio ha scritto, direi una sinfonia tanto è perfetto. Perciò può accadere che alcune note stonate turbino la perfezione della scrittura musicale.




Abbiamo quindi bisogno di un accordatore, di un direttore, di un mentore, chiamatelo  come  volete,  comunque  qualcosa  che  riporti  l'ordine  nell'orchestra.

Ho già accennato, parlando di Omega 432, come diversi studi dimostrino che il corpo umano abbia una vibrazione di base che va dai 7,8 agli 8 cicli al secondo, quando è in stato di rilassamento.

Anche la Terra vibra alla frequenza fondamentale di circa 8 cicli al secondo (detta risonanza Schumann). [Sebbene, stando a Gregg Braden, ormai essa sarebbe aumentata  oltre  i  12;  vedere  QUI,  ndr].

Il sistema nervoso di tutte le forme di vita è sintonizzato su tale ritmo. Pure le onde del cerebro, quando sono in Alfa (stato di serena vigilanza), vibrano intorno a questo tempo.

La frequenza di 8Hz e i suoi multipli armonici, sono quindi alla base di processi importanti per la vita e la natura. Una musica con un perfetto potere curativo e rilassante dovrebbe facilitare l'entrata di queste onde Alfa nel cervello.

Non finisce qui il rapporto tra musica e uomo. Altre ricerche hanno scoperto che il corpo umano risponde alle frequenze del suono anche quando non ne è consapevole.




Un ricercatore e professore di musica, R. Murray Schafer, ha scoperto che per gli studenti statunitensi e canadesi la nota più facile da ricordare è ciò che corrisponde al "SI naturale", mentre per gli europei è il "SOL diesis".

Questo deriva dal fatto che in Canada la corrente alternata è a 60Hz (60 cicli al secondo), una frequenza in risonanza con il "SI", mentre in Europa è a 50Hz, in sintonia con il "SOL diesis".

È stato appurato che i suoni hanno il potere di influire su: la respirazione, il battito cardiaco, la pressione arteriosa, la tensione muscolare, la temperatura della pelle, le secrezioni interne, le onde cerebrali.

Anche i suoni che l'uomo non può avvertire (le onde ultrasonore) possono influenzare profondamente gli esseri umani.

Conseguenza di ciò, è che tutte le onde elettromagnetiche alle quali siamo esposti influiscono sull'organismo e sulle sue funzioni. Per riportare un equilibrio che magari si è incrinato, la musica può essere un buon metodo.

Comunque è consigliabile difendersi dalle onde che non sono in risonanza con la vita non esponendosi troppo a fonti vigorose come antenne, centrali elettriche, alta tensione e via dicendo; oppure adottando schermi di protezione, come quelli per i cellulari.


Josephine Wall

Il Suono terapeutico tra Cimatica e Nada Yoga

Cerchiamo ora di capire come queste conoscenze possano essere impiegate per applicazioni curative e di benessere, mediante la terapia cimatica.

Oltre alla musicoterapia e al Nada Yoga, una pratica terapeutica è stata ideata dall'osteopata britannico Peter Manners e, diversamente da altre, non viene somministrata attraverso l'udito, ma tramite il contatto con la pelle; per questo motivo le onde sonore non sono necessariamente nello spettro udibile.

Le frequenze che rientrano nella gamma auditiva vengono utilizzate per regolare il sistema immunologico e metabolico, creando così una condizione quasi ideale per una determinata cellula o un particolare organo.

Siccome la malattia rappresenta una situazione di squilibrio per la risonanza, la terapia si serve di uno strumento computerizzato per ristabilire la condizione ottimale tramite frequenze opportune. Queste possono variare a seconda dell'organo o del tessuto da curare.

Con un attrezzo manuale, dopo aver preventivamente spalmato la parte da trattare con un gel apposito, le vibrazioni vengono trasmesse in sedute da 10-15 minuti ciascuna. Le onde attraversano i tessuti sani, ma reintegrano la giusta rispondenza in quelli malati.

Per mezzo di un'adeguata sperimentazione, si sono potuti decodificare i segnali sonori percepibili dalle cellule. In seguito, si è contrassegnato ogni organo con un fattore armonico, che è stato utilizzato per regolare il dispositivo.

La terapia cimatica si limita a ristabilire la situazione di sintonia ideale per far si che il corpo si curi da solo, senza ricorrere a chirurgia o a medicine con controindicazioni.

È la cosa migliore per i tessuti o gli apparati con un'alta capacità di rigenerazione, come la pelle, le ossa e il sistema nervoso periferico.

Sono ormai più di vent'anni che tale apparecchio viene utilizzato da infermieri, chiropratici, osteopati e agopuntori di tutto il mondo. Gli effetti collaterali sono assenti, ma tutto ciò è sconsigliato per pazienti con pacemaker.

In questo senso la Cimatica è vista come un ponte che ci aiuta a comprendere meglio la Sapienza antica del Nada Brahma (il Suono creatore), ma anche la frase biblica  "In principio era il Verbo" (la Parola), oppure la teoria di Pitagora, secondo il quale "La geometria è musica solidificata".

By Wenz (Enzo Crotti) musicista e comunicatore




La Terapia dei Suoni

Le valenze della musica vanno ben oltre l'aspetto ludico e ricreativo. Nuove ricerche in campo medico ne hanno ormai accertato gli effetti curativi sugli individui. Oggi, di musica si può anche guarire.

È noto a tutti come la medicina primitiva, istintuale, empirica o magica e le religioni arcaiche, che erano e sono le depositarie dell'arte medica, usino la musica per ottenere quei fenomeni di allucinazione collettiva e di trans individuale che sono il fondamento di tutte le pratiche più antiche e rituali. 

Il ripetersi in esasperante ed ipnotica monotonia di due note fondamentali con un'unica variazione del ritmo, porta lentamente ad una anestesia psichica, ad una perdita di controllo della personalità, ad uno stato psicologico alterato che favorisce lo svolgersi delle pratiche terapeutiche primordiali.

Esse corrispondono infatti all'espulsione dal corpo del malato del demone che ha causato la malattia fino alle più complesse pratiche della medicina animistica che ricerca nella musica la perdita della coscienza e della personalità del "paziente" per ottenere lo scambio della sua anima ed ingannare così lo spirito malvagio che lo possiede.

Un  altro  esempio  di  grande  interesse  per  le  proprietà  terapeutiche  del  suono  ci viene dalla medicina sacerdotale greca. Infatti, nei Templi la guarigione miracolosa avveniva nel sonno e nell'ipnosi ed entrambi erano favoriti da musiche e danze sacre.


Danza rituale Sufi - "We the Living"

Oggi, soprattutto nella medicina ad orientamento psicosomatico possiamo ritrovare il connubio musica-medicina dove il farmaco sonoro interviene su tutto il corpo attraverso il ripristino di un'armonia fisica e psichica perduta.

Ma bisogna riconoscere che anche la scienza medica ufficiale (soprattutto negli USA, in Canada, in Australia e in Francia) già da molti anni ha iniziato ad investire nella ricerca di terapie alternative in cui i suoni vengono utilizzati con notevole successo nel campo dell'anestesia per mezzo delle applicazioni analgesico-musicali.

Il loro uso si applica pure alla rieducazione motoria in ortopedia, ma anche come vera e propria medicina in campi notevolmente estesi della neuropsichiatria (forme di nevrosi e psicosi o nei casi di autismo) o ancora più semplicemente come tonico durante interventi chirurgici o nel corso di sedute dentistiche o psicanalitiche.

Rimanendo in campo neuropsichiatrico è importante sottolineare come in certe sedute mediche le varie reazioni suscitate nei pazienti sottoposti all'ascolto di musiche o di suoni diversi possa condurre gli specialisti a formulare o convalidare giudizi diagnostici e prognostici.

Recentemente, poi, sono sempre più frequenti i tentativi di utilizzare la musica per favorire l'immaginazione, la concentrazione, la meditazione, la capacità apprensiva alla lettura oppure alla proposizione di quesiti matematici.

Lo studio del suono, inoltre, ha stimolato scienziati di ogni disciplina a riconsiderare l'ambiente in cui vive l'uomo moderno e quindi a riformulare un nuovo paesaggio sonoro privo di quei suoni e rumori che sono propri della civiltà attuale.

Un habitat in cui l'individuo possa finalmente vivere in armonia con gli elementi naturali, entrare in risonanza con gli altri per giungere ad una visione più evoluta dei rapporti e dei valori sociali.


Gilbert Williams

Per il momento, in attesa di nuove città da costruire, la musica può aiutarci ad entrare in contatto con la nostra Anima e superare la pura materialità.

L'ascolto di particolari composizioni appropriate, alcune delle quali contenenti una miscellanea di musica e suoni che inducono ad un rilassamento subliminale di intensità intorno ai 30 decibel (una melodia piacevole da ascoltare può arrivare a 90 dB), è uno strumento utilissimo per verificare la nostra rispondenza ad essa.

Anche la scelta di brani nel campo della musica classica, particolarmente indicati per contrastare lo stress, l'ansia o la depressione, aiuta ad apprendere, osservare e a riconoscere da soli il modo in cui il corpo e la psiche reagiscono alle diverse sollecitazioni sonore e quindi ad ottenere effetti migliorativi non soltanto a livello organico ma anche psicologico e spirituale.

In definitiva, un vero e proprio farmaco musicale da tenere in considerazione, che può riportare nelle menti in tumulto la calma e l'equilibrio indispensabile per una vita serena.

Maurizio Torretti da "lifegate.it"

Relazione, adattamento e cura: Sebirblu.blogspot.it


giovedì 12 marzo 2015

Fulford: Imminente l'Evento chiamato "Cigno Nero"




Imminente lo storico evento del Cigno Nero

Benjamin Fulford, 10 marzo 2015

Ora ci sono molti segni innegabili che un evento storico chiamato "Cigno Nero" (metafora di accadimento a forte impatto; ndt) sia imminente.

L'esatta natura di tale fatto è incerta, ma si tratta della fine di un sistema di governance risalente a migliaia d'anni addietro e l'emergere di un nuovo paradigma per l'Umanità.

Dal momento che la leadership globale occulta mette in relazione i suoi intrighi con i movimenti celesti, esiste la possibilità che tale evento possa essere collegato al 19 marzo con la super-luna e al 20 marzo con l'eclissi solare.

Tutto ciò è in arrivo dopo il 17 marzo, giorno di elezioni in Israele che si pensa mettano fine al regime Sio-nazi di quel paese.

L'umiliazione del primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu, durante la sua visita negli Stati Uniti la scorsa settimana (non invitato), è stata una chiara indicazione di questo.

Il suo discorso non è stato trasmesso dalle principali reti di notizie americane ed è stato accolto con manifestazioni anti-Nentanyahu dagli ebrei di New York e di Israele.

Per coronare il tutto, un ex dirigente del Mossad lo ha accusato di mentire continuamente sulla cosiddetta "minaccia iraniana". È anche possibile che gli sia stato segretamente intimato di compiere un suicidio politico con quel discorso.

L'altro segno inusuale avutosi è la ri-organizzazione della CIA che è stata annunciata la scorsa settimana. Essa ora si trova sotto il controllo della Defense Intelligence Agency (DIA), secondo fonti della CIA stessa con base in Asia.




Il contenuto del riordino e il nuovo assetto della missione di tale agenzia investigativa sono in linea con il pensiero del Pentagono.

Solo l'identità degli epurati da quell'istituzione non è stata resa pubblica, ma fonti della CIA dicono che i primi ranghi della precedente Direzione operativa controllata dai Bush, sono cambiati.

Ciò ha aperto la strada per un ulteriore ripulitura della cloaca di Washington DC. Un attacco pesante al sindacato del crimine Bush/Clinton è già in corso.

Robert Menendez, ex capo della Commissione Esteri del Senato, si trova ad affrontare pesanti accuse penali. La medesima cosa vale per Chris Christie governatore del New Jersey, alleato di Bush.

Ora i media corporativi sono saturi di storie su Hillary Clinton e i 6 miliardi di dollari scomparsi dal Dipartimento di Stato americano durante il suo mandato. Bill Clinton è costretto a fronteggiare imputazioni di pedofilia nella scandalo miliardario di Jeffrey Epstein.

L'obbiettivo finale consiste nel raggiungere la famiglia Bush. Una volta rimossi i Bush, sarà possibile vedere se rappresentano una copertura per altri ben più nascosti, ossia i mastri burattinai.




I Bush


Anche in Gran Bretagna continua a svolgersi un'implacabile offensiva nei confronti dei satanisti Sio-nazi.

L'ultima rivelazione è che l'ex primo ministro Margaret Thatcher e l'attuale primo ministro David Cameron sono entrambi colpevoli di aver coperto scandali pedofili.

Pure l'alto burocrate e potere segreto nel Regno Unito, il Capo di Gabinetto Jeremy Heywood, risulta legato a questa cover-up o nascondimento.


È come una partita a scacchi in cui si inizia abbattendo pedine, cavalli ed alfieri dell'avversario prima di avvicinarsi alle torri, alla regina e al re.

Perseguendo queste persone, quindi, dovrebbe essere possibile, in seguito, annullare l'immunità diplomatica concessa a Tony Blair. Ciò gli aprirebbe un procedimento d'accusa per crimini di guerra, inducendolo allora a svelare tutto sui Rothschild, aprendo così la strada all'epilogo finale.

Questo è probabilmente il motivo per cui la settimana scorsa Jacob Rothschild ha dichiarato "Gli investitori sono davanti ad una situazione geopolitica così pericolosa come quella precedente alla seconda Guerra Mondiale"


La famiglia Rothschild e i suoi alleati hanno bruciato recentemente degli archivi storici al fine di occultare le circostanze in cui la Società delle Nazioni e l'ONU sono stati creati, secondo fonti russe del FSB.




Il primo è stato un incendio in una biblioteca in Russia, il 30 gennaio 2015, che conteneva antichi documenti storici slavi. Il successivo rogo è avvenuto in un deposito di documenti a Brooklyn, in New Jersey, il 31 gennaio scorso.


Secondo i russi, i documenti distrutti contenevano prove che lo zar Nicola II aveva donato dell'oro per edificare la Società delle Nazioni prima che la Seconda Guerra mondiale iniziasse.

In conseguenza a ciò, rivendicano i russi, la proprietà dell'88,8% dell'oro detenuto dalla Federal Reserve Board può essere attribuita a Nicola II.

Subito dopo aver elargito l'oro, lo Zar e la sua famiglia furono assassinati nel corso della rivoluzione russa finanziata dai Rockefeller.

Peraltro, i sovietici sostengono che l'ex Premier russo Alexei Kosygin fosse, di fatto, il figlio dello zar Nicola II e quindi esisterebbero a tutt'oggi dei legittimi richiedenti affinché l'oro ritorni in Russia.

La sola verifica indipendente a cui posso risalire con tali dichiarazioni consiste in alcuni documenti mostratimi da un bibliotecario della Banca del Giappone comprovanti che 10 tonnellate d'oro russo furono importate nella nazione nipponica da una nave da guerra giapponese durante la rivoluzione bolscevica.




Il Giappone non ha mai restituito l'oro. Forse l'ambasciata russa lì accreditata dovrebbe fare qualche indagine.

Se le accuse russe fossero vere potrebbero spiegare l'improvvisa preoccupazione di Jacob Rothchild riguardante "l'aggressività sovietica e la sua politica di espansione". E spiegherebbe anche la recente aspra critica della Russia verso i servitori dei Rothschild come il primo ministro britannico David Cameron.

Questo può anche essere connesso ad un altro mistero. Il sito d'informazione King World dello scarabeo d'oro ha citato il trader di metalli a Londra, Andrew Maguire, il quale avrebbe detto che la HSBC starebbe chiudendo tutti i suoi sette caveaux d'oro nella capitale britannica, entro due mesi.


L'enigma, naturalmente, è esattamente ciò che è accaduto o sta per accadere a tutto quest'oro.

È molto probabile che esso sia stato venduto e il denaro riciclato attraverso gli Stati Uniti e i mercati azionari giapponesi, al fine di tentare la fuga con i soldi prima che i legittimi proprietari inoltrino denuncia per il suo ritorno.

Date un'occhiata a questo grafico mostrante come il prezzo dell'oro e il mercato azionario Nikkei si siano mossi in modo analogo ma in opposte direzioni. Qualcuno ha diretto la vendita dell'oro e, contemporaneamente, l'acquisto di azioni giapponesi.





La traccia conduce inoltre, secondo fonti nipponiche yakuza, a Wilbur Ross Jr. che "ha dedicato 25 anni alla presidenza della Società Giapponese di New York fino a curare la pratica per bancarotta della Rothschild Inc."

Ross, nel mese di febbraio, è stato insignito dell'Ordine del Sol Levante, Oro e Silver Star dal governo nipponico per i suoi contributi alle relazioni Usa-Giappone."


Esiste pure una forte possibilità che tutto l'oro sia finito in Cina. Questo perché il yuan cinese, il dollaro USA e il prezzo dell'oro, nei mesi recenti, si sono mossi in tandem l'un l'altro nei confronti delle altre valute mondiali.

Per di più ultimamente, i cinesi hanno esposto un cartello vicino all'aeroporto di Bangkok con l'immagine di una moneta d'oro annunciante il Yuan cinese come "Nuova valuta del Mondo".


Il regime schiavista dei Rothschild in Giappone, rappresentato da Shinzo Abe e la troupe del Partito liberal-democratico sono stati anche attori di ruberie di grande ampiezza.

Secondo un informatore della polizia di sicurezza giapponese, Abe avrebbe rubato almeno 200.000 miliardi di yen dalle casse dei fondi pensione nazionali, dalla Banca di Risparmio Postale e dalla Cassa di Risparmio Agricola (Norinchukin).

Questo denaro è stato mandato all'estero per sostenere le banche della Cabala Sio-nazi, secondo la sorgente.

A detta dei giornali governativi di propaganda giapponese, queste istituzioni stanno "incrementando gli stanziamenti di investimento per le obbligazioni estere al fine di massimizzare i rendimenti".

Si tratta di un furto bell'e buono e ciò non contribuirà a salvare una Cabala ormai matematicamente condannata.

Può darsi che, proprio perché ho scritto un articolo in lingua giapponese riguardo a questo furto, ho ricevuto oggi una telefonata da qualcuno con questo numero: 81- (0) 80-5242-0737 che annunciava: "Mi ucciderò stasera". Chiaramente era spaventato, ma non è il caso di chi scrive.

Il regime Abe sembra avere anche fretta di stabilire un governo militare. Le recenti proposte da lui avanzate includono la soppressione del controllo civile sulle forze di autodifesa giapponesi e la ricostituzione di un organismo nipponico di spionaggio internazionale sul modello del MI6 britannico.


Benjamin Netanyahu e Shinzo Abe

Forse, tale fretta di formare un direttivo militare è dovuto al fatto che ci sarà un processo all'Alta Corte di Tokio questo venerdì 13, dove il Partito di Indipendenza del Giappone presenterà la prova che il regime di Shinzo Abe è stato messo al potere con elezioni truccate.

I "voti" che hanno insediato Abe al potere sono stati, per oltre il 90%, contati da macchine costruite dalla Mushashi Engineering.

Questa società appartiene alla Fortess Asset Management che, a sua volta, è diretta da Peter L. Briger, componente del Consiglio sulle Relazioni Estere di David Rockefeller.

Il Giappone, insieme con l'Arabia Saudita e i paesi membri del Consiglio di cooperazione del Golfo sono tutto quello che oggi rimane tra la Cabala Sio-nazi e il fallimento.

Il Pentagono, la polizia nipponica e le forze giapponesi di autodifesa "white hats" (cappelli bianchi) necessitano di maggiori informazioni sul caso, per cacciare lontano dal Giappone i Sionisti-nazi come Ross e Briger.

Infine, come ripetuto sovente, gli Stati Uniti e il Giappone, hanno bisogno entrambi di nazionalizzare le proprie banche centrali e riprendersi il potere di creare e distribuire i soldi alle popolazioni e ai loro rappresentanti eletti onestamente (e senza corruzioni).

Il denaro che è stato rubato dalle banche centrali private attraverso il controllo delle loro famiglie deve quindi essere restituito ai legittimi proprietari.

Le banche locali oneste, le associazioni di risparmio e le società genuinamente imprenditoriali (e non "cleptocratiche") possono continuare ad operare in un sistema del genere.

Quando ciò accadrà, il genere umano sarà libero dalla schiavitù del debito di Babilonia per la prima volta in migliaia d'anni.




Non è il Cigno Nero che noi dovremmo avere ma il Cigno Bianco, l'evento che tutti stiamo aspettando. I tempi sono maturi ora.


Fonte: eclinik.co