martedì 19 agosto 2014

Visita di Lobsang T. Rampa alla Terra di Agartha




La Sacra Agartha

Mi guardai in giro e fui improvvisamente consapevole del nostro nuovo ambiente. La caverna era estremamente larga, le pareti si allungavano verso l'alto per poi sparire nel buio.

Di fronte a noi c'era un vortice luminoso e nebbioso che s'innalzava verticalmente ma abbastanza largo da farci passare un tram.

Intorno v'era un certo numero di persone che stavano seguendo un sentiero dorato sul pavimento della grotta. Esso portava diritti nel cuore del vortice.

"Lobsang, questa è l'entrata eterica della Sacra Agartha" - disse il Maestro (il Lama Mingyar Dondup, sua Guida; ndr) - "È il passaggio spazio-temporale che collega il mondo più profondo con il nostro.

Il centro del nostro Pianeta è più che un vuoto dentro una sfera. Questo ambiente, di fatto, trascende la realtà fisica ed esiste simultaneamente in differenti dimensioni e realtà.

Una volta entrati nel vortice dimensionale, il nostro campo vibratorio aumenterà così da potersi adattare al più elevato livello di Agartha. Soltanto attraverso questo metodo gli esseri fisici come noi possono accedervi."

"Perché, ci sono pure altre persone qui, Maestro?" - domandai. "Sono qui come noi, Lobsang" - replicò egli. "Siamo stati tutti chiamati ad Agartha per un compito notevole.

È un momento importante per noi poiché un raduno così grande di menti eccelse del Cosmo è un'occasione davvero rara, per la verità."

Entrammo nel sentiero che brillava di raffinata purezza, d'oro regale. Intorno a noi c'erano migliaia, probabilmente milioni di Esseri di ogni forma e dimensione: alcuni umani, altri no.




Sembrava che in questa caverna ci fossero rappresentanti di ogni specie intelligente i quali si dirigevano verso il vortice.

"Costoro sono le Anime più evolute di questo Universo, Lobsang" - disse il Maestro, "Come noi, sono state scelte e toccate dalla Luce divina che è il Creatore di Tutto ciò che è.

Noi siamo i rappresentanti della Consapevolezza ultima dalla quale scaturisce tutta la Vita. È attraverso noi che gli altri impareranno gli scopi e la realtà di se stessi."

Eravamo circondati da una torma di Entità illuminate, giunte tutte insieme per compiere il proprio percorso verso la Luce. Vidi le menti più grandi che mai abbiano calpestato il suolo di questa Terra.

Altri non li riconobbi ma, intuitivamente, sapevo che avrebbero vissuto ed insegnato in tempi futuri. Qui, il tempo non aveva significato. In questo luogo, come in tutte le epoche, siamo uniti come se fossimo Uno solo.

"Noi stiamo ora camminando sul percorso della vita" - disse il Maestro, riferendosi al sentiero dorato sotto i nostri piedi - "Questo è l'itinerario sul quale tutti coloro che vivono nel mondo della materia dovranno un giorno passare quando lasceranno il corpo fisico."

Io avevo un timore reverenziale per le grandi persone che ora camminavano con me. Riconobbi Siddhārtha Gauthama, conosciuto come Buddha e il profeta Zarathushtra, che fondò lo Zoroastrismo.

Vidi Lalleshwari o LAL, dell'India, che sotto la guida di Shrii Siddhanath raggiunse la comprensione di Dio e divenne una delle più celebrate poetesse spirituali; Emanuel Swedenborg, il noto scienziato, filosofo e teologo svedese e la Signora H. P. Blavatsky, fondatrice del movimento teosofico.



Gilbert Williams

Ma c'erano ancora altre grandi Anime del pianeta Terra accanto a me. Giovanna D'Arco, Santa francese ed eroina nazionale; il Conte di Saint Germain, di cui Voltaire disse: "Un uomo che sa tutto e mai morirà"; l'astrologo francese Michel de Nostredame (detto Nostradamus; ndr) ed Eliphas Levi, una guida per la rinascita delle scienze esoteriche nel 1800.

Queste Essenze luminose ed altri numerosissimi Maestri spirituali del passato, presente e futuro erano tutti qui, i migliori del nostro Pianeta. Io mi sentivo onorato e indegno d'essere incluso in questo gruppo.

La grande Porta era adesso di fronte a noi. La sua energia spirituale separava il nostro mondo da quello di Agartha e lo stesso vortice ci guidò collettivamente all'interno.

Viaggiammo oltre il tempo e lo spazio, consapevoli che non soltanto noi ma miriadi Anime ci affiancavano. Eravamo un tutt'UNO .

Neppure il tempo di formulare un singolo pensiero che riemergemmo dall'altra parte del vortice. Non eravamo più nella caverna e il quadro che mi apparve davanti era incredibile, più di quanto la mia mente potesse contenere.

Eravamo emersi sul fianco di una grande montagna. Dalla sua cima scorreva una fiumana di Esseri angelicati i quali, ora, brillavano della Luce divina della Creazione che permeava questa Sacra Terra.

Alla base del monte, c'era un vasto piano gremito di un numero incalcolabile di viaggiatori come noi che con un flusso enorme scendevano dalla vetta per unirsi ai fratelli.

Dal nostro punto di vista, la cosa appariva come se stessimo in piedi nel mezzo di una grande conca di fantastica grandezza. Infatti, al posto dell'orizzonte, la Terra curvava verso l'alto in ogni direzione, per perdersi infine in un cielo blu turchese.

Nel centro del cielo era sospeso un sole di stupefacente bellezza. Era più piccolo e meno luminoso di quello del nostro sistema solare, ma capace tuttavia di emanare una splendida, soffice luce dorata che illuminava l'intero paesaggio con la sua mirabile luminescenza.




La veduta era ricca di bellezza e di vita. In un ambiente quasi tropicale, fiori di ogni genere crescevano ovunque a profusione; il loro profumo sospinto dalla brezza portava quasi un innocente diletto ai miei sensi come nei dolci giorni di gioventù.

Ruscelli d'acqua cristallina fluivano gorgogliando attraverso le foreste ed i prati. L'aria era viva per i suoni degli uccelli e degli insetti il cui canto andava e veniva con l'universale ritmo di tutta la vita.

Da lontano vedevo grandi città meravigliose le cui costruzioni sembravano sfidare la legge di gravità. Le strutture parevano costituite da incantevoli gemme e puri cristalli che scintillavano di luce incredibile, come irradiantisi da sorgente divina.

Finché non parlò, avevo quasi dimenticato il Maestro che era ritto accanto a me, anch'egli sgomento di quanto appariva ai nostri occhi. "Contempla" - disse, la magnificenza della Sacra Agartha. Molti pensano che si trovi al centro del nostro Pianeta.

Però, a dire il vero, essa rappresenta una grande Terra e non una singola città. Qui risiede la Maestosità Infinita. Tutti i poteri della materia, dell'energia e delle dimensioni spazio-temporali conseguiti dalle Creature viventi, originano da tale Fonte cosmica.

In questo luogo esistono molteplici razze di culture e tradizioni diverse. Esse vivono in una dimensione più alta e maggiormente evoluta rispetto alla vita umana di superficie, in simbiosi perfetta con il Pianeta e le sue realtà viventi.

Differenti specie, escluse quelle provenienti dalla Terra, occupano pure il piano inter-dimensionale di Agartha, dove si trovano vaste colonie di extraterrestri provenienti da molti e svariati punti del nostro Universo. Anche questi gruppi sono correlati gli uni agli altri nei distinti livelli vibratori.




La capitale di Agartha è la città eterica di Shamballa, la più elevata espressione di questa civiltà interna dalle vibrazioni più rapide. Qui è concepita e attuata l'idea creativa ed il programma astrale per i mondi in evoluzione.

A Shamballa dimorano Entità straordinarie che vibrano alle più alte frequenze dell'Universo. Sono Esseri liberi, padroni dell'esistenza e modellatori di destini. Vivono insieme in grandi associazioni guidate dagli Anziani.

La Comunità più antica è la custode della Parola. Il Vegliardo di quest'ultima è la Mente direttiva di tutta la vita all'interno e fuori del Pianeta. Vibrando a livelli superiori, sono completamente liberi dal sistema temporale.

Attraversando i piani del tempo, essi sono sottoposti ai suoi effetti solo se ne rimangono influenzati, mentre le loro Essenze restano immutate nella propria natura immortale. Vestono abiti leggeri e sontuosi, incomparabili per bellezza ed arte, impreziositi con oro ed arabeschi multicolori.

Sono di statura più alta della media umana con forti e fondamentali caratteristiche che potrebbero essere equiparate ai popoli della Polinesia.

Incresciosamente, non eravamo abbastanza puri per visitare Shamballa. Sebbene in grado di trascendere lo stato vibrazionale della superficie del nostro mondo per entrare in Agartha, eravamo molto lontani dalla purezza animica di coloro che dimoravano nella mitica città.

Ma la nostra ragione per essere qui non era per spirito d'avventura. Avevamo un'altra meta, un obbiettivo che presto sarebbe stato rivelato a tutti.

Ci unimmo alla moltitudine di Esseri illuminati che si erano riuniti sulla grande pianura ai piedi della Porta dimensionale. Sopra di noi, su nel cielo, si era innalzato un gran vascello di forma sferica che fluttuava e sussultava nella brezza come gli aquiloni di Lhasa.



Gilbert Williams

"Osserva il cielo" - indicò il Maestro, "Quelle sono astronavi viventi (Vedere QUI, QUI e QUI; ndt) costruite dal puro pensiero ed abili a viaggiare ovunque in questo Universo."

L'aria vibrava di commozione al suono di miliardi di voci che s'innalzavano al di là del paesaggio. Tutti quelli che erano qui sapevano di questa fugace occasione nella storia del presente Universo e si sentivano onorati ed umili nella loro modestia di far parte di tutto questo.

"Incredibile, siamo così tanti?" - dissi ad alta voce, "Il mondo può a malapena contenerci tutti." Il Maestro scoppiò in una risata di così grande gioia e diletto come mai gli avevo sentito fare nel mondo di superficie.

"Guarda attorno a noi, Lobsang" - disse allargando le braccia, "Esseri da innumerevoli mondi e di qualsiasi era sono convenuti insieme, in quest'unico punto, nell'infinito tempo e spazio. Un miracolo che difficilmente avrei immaginato possibile, eppure siamo tutti qui.

Ma tu non dovresti preoccuparti di Agartha, traboccante di Entità illuminate, poiché questo luogo risiede nel mezzo dell'esistenza del piano materiale e del piano astrale. Esso non è soltanto situato al centro del nostro Pianeta, ma anche in quello di altri milioni di corpi celesti.

Agartha è il cuore di ogni Creatura consapevole dell'intero Universo."

Post Scriptum

Lo splendido seguito di questo paragrafo, tratto dal libro di Lobsang T. Rampa "La mia visita alla terra di Agartha" lo potrete leggere QUI, "Un Messaggio per tutta l'Umanità".

Per approfondire invece la conoscenza della vera identità di Lobsang Rampa leggere QUI.

Suggerisco inoltre a tutti voi, gentili Lettori, per una maggiore conoscenza sulla realtà della Terra cava, se mai l'avete letta, di documentarvi sull'incredibile esperienza dell'Ammiraglio Richard E. Byrd che ne è stato testimone oculare. Il link QUI.


Non solo, ma sullo stesso affascinante argomento ne ho parlato QUI, QUI QUI, ed anche QUI con un interessantissimo articolo che, sebbene corposo, vale la pena di leggere, se non altro per l'accurata traduzione che è già stata apprezzata da tanti e i quali vivamente ringrazio.

Relazione, adattamento e cura di Sebirblu.blogspot.it

sabato 16 agosto 2014

Un Intervallo di Non-Tempo. Quello dell'Ascensione

di Ken Carey



Un Intervallo di Non Tempo

Quando l'Universo raggiungerà il punto di massima espansione, avverrà un fenomeno unico. Ci sarà un momento in cui tutte le leggi che sono necessarie al mantenimento creativo della materia, e tutti i processi di condensazione, saranno sospesi.

A causa delle diverse relative velocità dei sistemi solari, questo fatto non si verificherà simultaneamente in tutte le parti dell'Universo, ma viaggerà come un'onda attraverso il mare del Cosmo.

All'interno di questa increspatura di Non-Tempo si troverà concentrata l'attenzione Cosciente del Creatore. Mentre passerà attraverso i regni materiali, si fermerà e prenderà dimora in tutte quelle forme di vita capaci di rispecchiare la Sua Essenza.

Questo sarà il momento in cui il Grande Fattore scivolerà dentro la Creazione, il momento al quale stiamo cercando di prepararvi.

Il «Secondo Avvento» della Cristianità, in genere così frainteso, non è altro che questo. È l'accadimento a cui le civiltà primitive hanno alluso come al «Ritorno degli Dei».

Tuttavia, mentre la maggior parte delle tradizioni accenna a ciò che sta per succedere, nessuna di loro ha reso adeguatamente l'idea della magnificenza che avrà l'impatto di un simile evento.

In realtà, nessuna struttura concettuale è capace di dare l'idea dell'enormità di quello che avrà presto luogo.

Coloro che hanno familiarità con le Scritture dei vari popoli, dovrebbero trovarsi in una posizione tale da capire quello che sta avvenendo, poiché sono questi i tempi di cui esse parlano.




Tuttavia dovete comprendere che le parole usate nei Libri Sacri non le ha inventate Dio. Egli le ha semplicemente combinate nel modo che più si avvicinava al significato del Messaggio che voleva trasmettere.

Ciò che sta effettivamente accadendo richiede l'azione della vita biologica intera perché il suo significato possa essere espresso.

Le parole possono comunicare tutto questo per simboli, ma difficilmente lo possono descrivere in maniera abbastanza completa da essere da sole sufficienti.

Se volete conoscere la Verità più profonda delle Scritture, non guardate alle parole soltanto, bensì al grandioso slancio dello Spirito nella vostra anima. È questo il luogo dove si realizza la storia vivente.

In un modo che per il vostro intelletto razionale è impossibile comprendere, questo evento che si approssima è la storia dell'Umanità.

Nel senso vero e proprio, non siete ancora nati. Vi trovate ancora in uno stato embrionale. Dovete ancora ricevere il tocco della Consapevolezza di Dio in voi.

Attraverso i lunghi anni del percorso umano, la vostra specie ha continuato a costruire le cellule che dovranno contenere l'aspetto direttivo del corpo fisico del Creatore.

La gestazione su questo mondo non ha fatto altro che mettere a punto la struttura per l'emersione (del bruco in farfalla; ndr) dell'Essere Planetario che sta ora per assumere il suo aspetto finale. Questo Essere Planetario siete voi.




Vi è mai venuto in mente che la probabilità matematica della vostra presenza nel Cosmo è infinitesima? Se non foste qui, prova vivente dell'impossibile, si potrebbe fondatamente sostenere l'ipotesi della vostra non-esistenza.

State vivendo entro l'ombra di una fase che non ha ancora avuto luogo. Tuttavia siete voi, proprio voi, sotto tutti i vostri strati di false identità, a causare questo evento.

Osservando dall'interno del contesto storico, pare che si sia manifestata su questo Pianeta una progressione di forme di vita gradualmente più complesse, procedenti verso livelli di coscienza sempre più alti.

Sembra cioè, che ci sia stato un processo evolutivo. Ma non è così. Quello che è accaduto, in realtà, è che l'energia densificata si è introdotta nella sfera di influenza del vostro campo vibratorio.

(Perché lo Spirito si è avviluppato sempre più nella materia che lo ha attratto offuscandone il ricordo originario. Ndr)

Quello che considerate come vicenda umana, o, in altre parole, l'evoluzione della specie, è soltanto ciò che siete stati in grado di osservare attraverso il mezzo distorto di un'intelligenza frammentaria e totalmente soggettiva, intrappolata dentro il concetto passato-futuro del tempo lineare.




Da una prospettiva simile, l'atto della Creazione appare come uno svolgimento progressivo di eventi. 

Tuttavia, nella misura in cui siete capaci di identificarvi con lo Spirito che vi rende esseri consapevoli, diventa tutto molto più semplice: non siete ancora arrivati. Siete ancora per strada. 

(Si ha, cioè, la cognizione esatta di quanto cammino ci resta da compiere per raggiungere la Meta,  il luogo d'Origine dal quale siamo partiti. Ndr)

La persona seduta qui a leggere queste parole è soltanto un riflesso immerso nell'oblio del sonno della vostra Coscienza, che si prepara a destarsi pienamente il giorno del Risveglio. La vostra Vita reale comincerà quando il Creatore vi darà la Sua immagine definitiva.

Dentro il grembo della storia, la vostra razza è stata determinata principalmente dalla Madre Terra, colei che aiuta a preparare l'argilla.

Essa si interessa soltanto della predisposizione della forma secondo determinate leggi. La sola cosa che conosce dello Spirito è che esso porta alla luce le sue potenzialità latenti.

Quando il centro del Padre si fonderà con il centro della Terra, l'umana Consapevolezza si risveglierà collettivamente ad un'identità unificata. Voi nascerete.

(Sì, perché il Padre è Trascendenza-Fuoco [linea verticale] e la Terra è Immanenza-acqua [linea orizzontale]. Incontrandosi i due elementi formano una croce, ed è proprio incrociandosi che avviene l'evaporazione, ossia la Trasformazione.





In quel preciso momento, non essendoci più la pesantezza della materia perché ritornata allo stato fluidico, tutto apparirà sotto una nuova luce, il Risveglio spirituale farà sentire ogni Anima parte di un'unica Coscienza. Ndr) 

Dopo di ciò, la densità non influenzerà più il vostro Spirito in maniera così dominante, com'è accaduto durante il periodo storico della gestazione.

La Terra continuerà ad "allattare", per così dire, la specie per un altro millennio (confrontare in Apoc. 20, 16; ndr), prima che siate capaci di raggiungere l'autonomia, ma anche durante questo periodo l'influenza del Padre sarà molto maggiore di quanto lo sia oggi. 

Il Creatore ha stabilito delle leggi per regolare la condensazione dell'energia. L'universo fisico viene creato e mantenuto attraverso questi dettami della materializzazione.


Mark Keatley

Nei regni più densi, tali leggi sono giuste ed appropriate. Ma quando entrano in relazione con la vita biologica, cominciano a comportarsi stranamente. Dal punto di vista della coscienza, esse si traducono in limitazione, contrazione, e alla fine in morte.

In termini psicologici, le regole della materializzazione hanno dato origine all'Io ‒ un'identità fittizia con una sensazione di paura, di vulnerabilità, e il bisogno di difendere e proteggere se stessa.

La Consapevolezza spirituale e le forze che governano l'addensarsi dell'energia non possono essere messe sullo stesso piano.

La loro giusta posizione storica avvenne all'incirca durante il processo al quale ci si riferisce come «Caduta» (per approfondire questo punto fondamentale, QUI e QUI; ndr).

Durante il periodo di preparazione della specie, le forze plasmatrici della materia avevano avuto sull'individualità un'influenza sfavorevole, ma non critica.

(Perché, nonostante l'imprigionamento nell'energia densa, è stato sempre concesso uno spiraglio per potersi migliorare, ma questo ha avuto il suo maggiore slancio con l'Avvento in Terra del Cristo‒Amore. 

Egli ha riaperto la Via [e Lui lo è per antonomasia] che era stata chiusa dalla Ribellione iniziale, indicando con l'Esempio sublime, da imitare, il modo sicuro per intraprendere il Ritorno alla Casa del Padre. Ndr) 

Tuttavia, le vibrazioni dello Spirito creativo, che ora è quasi allineato con il centro di questo Pianeta (perché è in procinto di verificarsi l'incontro cruciale tra l'acqua e il fuoco, come detto sopra; ndr), sono in continua crescita, e tra poco saranno incompatibili con le definizioni imposte dalla materia.

Il Creatore stesso dissiperà l'influenza planetaria di quest'ultima e manterrà da allora in poi l'adeguata manifestazione di tutte le forme di vita, attraverso le nuove definizioni del Suo Amore.

Sarà questa una Transizione profonda per ogni e qualsiasi forma d'identità, una Transizione di tale magnificenza da poter essere solo lontanamente immaginata.

Come accadimento collettivo, il momento del Risveglio è lontano ancora di una generazione (che corrisponde proprio a quella di oggi; ndr). Ma individualmente parlando, quest'evento trascende i limiti del tempo e dello spazio, ed in realtà sta già avvenendo.

La vostra Nascita singola avrà luogo nel preciso istante, in tempo lineare, in cui smetterete di lottare contro tutti i tipi di paura razionale e vi lascerete andare alla danza divina della saggezza interiore.




Dovrete decidere se accettare l'inevitabile in una condizione d'Amore, e perciò prepararvi di conseguenza, oppure se farvi dominare dalla paura fino all'amara fine. In fondo, queste due soltanto sono le possibili alternative.

Nell'istante del vostro tempo in cui quest'evento accadrà, l'Umanità sarà polarizzata secondo questi due modelli di adattamento. Tutti saranno decisamente in un campo o nell'altro.

Per quegli uomini che si saranno sintonizzati con il volere di Dio, il futuro intervallo di Non-Tempo si espanderà letteralmente nell'Eternità.

Questi individui potranno vivere una o molte vite in quella dimensione, pur conservando tuttavia la facoltà di ritornare alle loro proiezioni fisiche, come rappresentanti trasformati dell'Essere Divino sulla Terra. Costoro saranno i nostri aiutanti durante il periodo del Risveglio Planetario.

Altri, non trovandosi nell'identica perfetta armonia con le forze che si libereranno in quel periodo, sentiranno grandi ondate di energia, che durerà per un periodo indefinito. Alcuni sperimenteranno un'intensa paura, e molti moriranno.

Qualsiasi creatura che possegga in quel momento una forma fisica, ogni anima di qualsiasi regno, proverà qualcosa... qualcosa d'incredibile, qualcosa che secondo tutte le leggi della fisica, conosciute o ancora da scoprire, non potrebbe mai accadere.

Ma, inequivocabile ai vostri sensi si presenterà un fatto ritenuto impossibile, come il Neonato nella mangiatoia (infatti, realizzeremo il Cristo in noi; ndr), come una sensazione inconfondibile nel cuore, un'incredibile vibrazione di Verità e Amore, luccicante, scintillante, che risveglierà ogni nervo, ogni capillare, ogni cellula del vostro corpo planetario.

La sopravvivenza della forma individuale, che legge queste parole in questo momento e la sua possibilità di partecipare a questo avvenimento unico, dipenderà da ciò in cui vi identificherete e dalla Grazia con la quale sarete capaci di allinearvi alla definizione creativa di Dio.




Se saprete immedesimarvi con la corrente della Vita, tramite il vostro Essere Planetario sostanziale, abbandonando tutte le convinzioni soggettive riguardo a ciò che pensate di essere, allora, il giorno della celebrazione del vostro genetliaco interpreterete la vostra parte nel modo più gioioso.

La definizione della vostra forma da parte di Dio è molto più grande di quanto possiate immaginare. Durante il presente periodo di Risveglio Individuale vi è data l'opportunità di abbracciare questa Sua reale concezione come pietra angolare della vostra esistenza.

Il mattino della Nuova Creazione riconoscerete la Consapevolezza collettiva Unificata di tutto il genere umano come la vostra vera identità. Saprete, oltre ogni ombra di dubbio, che siete il ponte tra Spirito e Materia, tra il Creatore e la Creazione, tra la Vita e le forme attraverso cui l'esistenza fluisce.

Se lasciate andare le caratteristiche che la Materia ha fissato in voi, questa sarà allora la definizione che vi donerà il Creatore: la stessa del Cristo.

Riuscite a vedere voi stessi, così come facciamo noi dalle lontane stelle, dall'oggettivo punto di vista delle ere, con gli occhi del Creatore in persona? A noi, la vostra intera storia non sembra altro che un gesto.

Nel vostro passaggio attraverso il campo vibratorio della Terra, noi vediamo un vostro cenno, quasi un saluto, rivolto a questa vostra transitoria dimora.

Ecco il modo in cui vi esprimete su questo magnifico Mondo bianco e blu che ruota nello spazio. Noi siamo venuti per ricordarvi Chi siete.

Relazione, adattamento e cura di Sebirblu.blogspot.it

Tratto dal libro di Ken Carey "Trasmissioni Stellari" - 1° Vol.

mercoledì 13 agosto 2014

De Rouvroy: Le Profezie Pleiariane di Billy Meier




Le Profezie Pleiariane di Billy Meier

Se c'è un destino fuori del comune, è certamente quello del celebre contattista Eduard Albert Meier, più conosciuto con il nome di Billy Meier. Nacque il 3 febbraio 1937 in un piccolo villaggio svizzero, dove suo padre era un modesto calzolaio.

Egli racconta che nel novembre 1942, quando non aveva ancora 6 anni, un vecchissimo uomo chiamato Sfath, nativo di un altro universo, venne a cercarlo per fargli vivere la sua prima esperienza a bordo di un vascello extraterrestre.

Sfath gli avrebbe allora prodigato un vasto insegnamento spirituale, prima di affidarlo, nel 1953, ad Asket, un'individualità dalla forma umana femminile proveniente come lui da DAL, un altro universo gemello al nostro e appartenente all'antimateria. I contatti di Meier con Asket si prolungarono fino al 1964.

Fu sotto la sua guida telepatica che organizzò e poi effettuò, per 11 anni, un interminabile periplo attraverso l'Asia, al fine di iniziarsi alla spiritualità orientale e prepararsi alla sua futura missione di testimone delle civiltà extraterrestri.

Questo lungo giro attraverso l'Oriente, durante il quale perse un braccio quasi a morirne, si sposò e divenne padre di una piccola bambina "Gilgamesha" nata a Quetta in Pakistan nel settembre 1967, presenta strane similitudini con alcune esperienze vissute da George Adamski, in Tibet, nella sua prima giovinezza.

Meier afferma pure che durante i suoi incontri con Asket gli fu concesso più volte di viaggiare nel passato e di conversare con personaggi vissuti migliaia d'anni fa, secondo il nostro tempo terrestre!

Egli dichiara che a partire dal 1975 ebbe degli scambi fisici, diretti e regolari con un'altra Entità umana dello stesso universo, un'incantevole fanciulla chiamata Semjase, originaria del pianeta Erra.

Questo, farebbe parte del sistema Plejaren, indipendente dalla costellazione delle Pleiadi, benché ad essa associato. Tale complesso corrisponderebbe ad una configurazione spazio-temporale modificata delle Pleiadi, appartenente al nostro universo gemello.




Gli extraterrestri con i quali Billy Meier afferma di essere stato in contatto dal 1975 sarebbero tutti originari di quell'insieme stellare, perché le Pleiadi, secondo lui, sarebbero assolutamente inadatte ad accogliere la vita sotto qualsiasi forma, compreso un'altra dimensione o aspetto spirituale.

Gli incontri di Semjase, la graziosa pleiariana, con Billy Meier proseguirono fino all'inizio degli anni '80. Egli conobbe anche sua sorella Pleija, suo padre Ptaah e il comandante di un'astronave-madre di nome Quetzal. Meier stima d'aver raggiunto a tutt'oggi più di 250 contatti con i Galattici.

Si presenta da anni come portavoce dei Pleiariani e afferma di essere stato scelto da essi per trasmettere il loro insegnamento esoterico e la loro saggezza alla nostra Umanità, al fine di aiutarci a progredire sul cammino dell'Ascensione e ad accedere alle multi-dimensionalità.

Billy Meier asserisce di aver ricevuto negli anni '70 l'autorizzazione di Semjase a fotografare il suo vascello ogni volta che ne avrebbe avuto la possibilità per poter dare testimonianza delle loro visite al genere umano.

Ha effettivamente scattato pressoché un migliaio di foto, tra le più nitide mai ottenute (addirittura migliori di quelle di George Adamski) e realizzato circa un centinaio di film.

Numerose conversazioni registrate in occasione dei suoi incontri sono state pubblicate integralmente e includono informazioni sulla storia della Terra e dell'Umanità, rivelazioni scientifiche, raccomandazioni di natura spirituale e profezie.

Inoltre, decine di persone sono state testimoni, al suo fianco, di materializzazioni e smaterializzazioni di UFO.

Billy Meier e i suoi sostenitori hanno fondato insieme la FIGU (acronimo tedesco significante "Libera comunità di interessi per lo studio della spiritualità e delle scienze ufologiche").

La missione principale di questa associazione è di pubblicare e distribuire in tutti i paesi le fotografie, i film e i documenti da lui trasmessi, ma ha anche il compito di contrastare nel mondo gli abusi di donne e bambini, di vigilare sulla preservazione della Terra, della sua vita vegetale/animale e delle minoranze etniche che vi sono minacciate.




Come Adamski, Menger, Hunt Williamson, Monnet, Siragusa e molti altri, Billy Meier ha avuto e continua ad avere numerosi detrattori, forse ancora più accaniti, perché le foto che ha mostrato al mondo sono di migliore qualità rispetto a quelle di Adamski o di Menger e dunque, molto più inquietanti!

È la ragione per cui detiene uno strano record tra i contattati: quello di essere già stato vittima di tredici tentativi di assassinio!

Ma, oltre al fatto che sembri beneficiare di strabilianti protezioni occulte, ciò che si era verificato con Adamski si è riprodotto con Meier: tutte le pretese prove di una probabile frode da parte sua, presentate dai suoi denigratori, si sono dimostrate le une dopo le altre totalmente sprovviste di fondamento e di valore scientifico.

In definitiva, esse hanno soltanto messo in luce progressivamente l'ignoranza di questi individui e la sottile manipolazione di cui essi stessi sono oggetto da parte dei servizi segreti americani.

Ecco un esempio particolarmente rivelatore:

Nel 1975, in seguito ad uno dei suoi numerosi contatti con Semjase, Meier dichiarò che, in base a quanto i Pleiariani gli avevano insegnato, il punto più alto del nostro Pianeta è la vetta del Monte Chimborazo, un vulcano andino situato in Ecuador, e non quello del Monte Everest, come noi abbiamo imparato a scuola.

Il vulcano Chimborazo in realtà supera l'Everest di 2000 metri e più, perché la Terra non è affatto rotonda ma presenta un rigonfiamento lungo il suo perimetro equatoriale e, di conseguenza, la misura dal livello del mare non è così precisa per definire l'altezza esatta delle montagne terrestri.

Questa sorprendente dichiarazione fu utilizzata dai detrattori di Meier per provare a farlo passare da folle.

Ebbene, nel gennaio 2002, il serissimo periodico National Geographic pubblicò un articolo in cui alcuni geofisici famosi affermavano, per la prima volta, che la crosta terrestre presenta davvero una protuberanza in tutte le regioni equatoriali - sulla terraferma come al di sotto dei mari.


Vulcano Chimborazo  6310 m s.l.m.

Questo, a causa della forza centrifuga proveniente dalla rotazione del nostro Pianeta su se stesso, e la cui intensità aumenta in rapporto a quanto esso si allontana dai poli.

Secondo tale studio scientifico, la sommità del Monte Chimborazo, misurata dal centro della Terra, oltrepassa appunto di 2000 metri quella del Monte Everest, esattamente come aveva già indicato Meier 27 anni prima! (Controllare QUI; ndt)

Gli furono consegnati anche dai Pleiadiani/Pleiariani differenti campioni di metallo a diversi stadi di produzione che vennero sottoposti ad analisi in America.

Gli scienziati statunitensi consultati conclusero che i reperti erano stati elaborati con una tecnica  a  freddo,  ancora  impossibile a realizzarsi dalla nostra Umanità.

Se i progressi tecnologici proseguissero secondo il ritmo attuale, questo processo senza  dubbio  non  sarebbe  operativo  sul  nostro  Pianeta  prima  di  150  anni!

Meier ricevette pure degli elementi metallici costituiti da leghe di materie sintetiche sconosciute sulla Terra, così come differenti cristalli di una struttura non meglio identificata, tutti provenienti, a suo dire, dal nostro universo gemello, DAL.

Infine, ed è forse più stupefacente ancora, un gran numero di profezie trasmesse dai Pleiariani a Billy Meier dal 1975 e riferentesi agli anni che attraversiamo attualmente, si sono di fatto già realizzate! Alcune erano di una precisione incredibile, come le seguenti.

Gli fu spiegato nel corso di vari incontri che esisteva una diretta connessione di causa e d'effetto tra le sperimentazioni nucleari praticate alla superficie del Pianeta, l'espansione del buco dell'ozono e i suoi effetti perversi, che sono:

l'alterazione della rotazione della Terra, la perturbazione degli equilibri magnetici, lo spostamento dei poli, l'intensiva penetrazione dei raggi ultravioletti (UV) nell'atmosfera terrestre e causa di morte per miliardi di microrganismi.



Buco dell'ozono 2014

E in più, perturbazioni nella catena alimentare planetaria e ondate incontrollabili di mutazioni genetiche. Tutto ciò è stato confermato da differenti studi scientifici condotti negli anni '90.

Ancora nel 1975, informazioni su Venere, totalmente sconosciute all'epoca, furono rivelate da Billy Meier. Tra esse: la composizione dei gas dell'atmosfera venusiana, la temperatura alla sua superficie, la pressione atmosferica, i principali metalli e minerali che vi si trovano, ecc.

Nel 1981, l'USGS, un istituto geologico americano, realizzò una carta topografica di Venere che confermava tutti i dettagli pubblicati da Meier sei anni prima.

Nel 1978, dichiarò pure che gli anelli di Giove erano composti di particelle provenienti da Io, la sua luna principale (e ad esso più vicina; ndt).

La descrisse come un corpo celeste avente l'attività vulcanica più intensa del nostro sistema solare ed una superficie piatta e liscia sprovvista d'acqua ed affermò che invece Europa, altro satellite di Giove, era coperto di ghiaccio.

Un anno più tardi, tutte queste asserzioni furono confermate dai dati scientifici trasmessi dalla sonda della NASA Vojager 1.

E la lista è lunga!!!

Sempre nel 1978, Meier aveva annunciato (tra le altre) l'invasione cinese del Vietnam del Nord (che è avvenuta nel febbraio-marzo 1979), l'invasione sovietica dell'Afghanistan (nel dicembre 1979) e l'assassinio del primo ministro dell'India, Indira Gandhi (perpetrato il 31 ottobre 1984).

Nel 1982, Meier era stato il primo ad annunciare la presenza di 29 lune intorno a Saturno e la loro origine asteroidale, informazione che fu corroborata dalla NASA soltanto nel novembre 2000, vale a dire 18 anni più tardi!




Il 28 febbraio 1987, un contatto particolarmente importante, il 215°, conosciuto con il nome di Profezie di Enoch, annunciava la distruzione da parte di alcuni terroristi del World Trade Center e le guerre condotte attraverso il mondo dagli Stati Uniti in seguito a questo attacco (Afghanistan e Irak).

Infine, il 251° incontro del 3 febbraio 1995 aveva profetizzato il futuro sviluppo negli Stati Uniti di studi genetici dedicati alla messa a punto di un genoma ibrido costituito dalla mescolanza del DNA umano e porcino.

Il medesimo contatto del 1995 insisteva anche sui misfatti futuri provenienti dall'utilizzo del microchip sotto-cutaneo associato ad un progetto diabolico di controllo mentale dell'individuo umano, il tutto portante alla creazione di esseri metà-uomini e metà-macchina, degli androidi interamente controllati da satellite.

Orbene, non solo parecchi microchip hanno cominciato ad essere impiantati un po' dappertutto nel mondo su cavie umane, ma la tecnologia degli ultimi computer ideata dalla "Deep Space Platform" sembra interamente imperniata sul concetto di un esercito americano di nuova generazione.

Infatti, le sue "forze vive" sarebbero, non più dei militari di carriera, ma degli ibridi maggiormente malleabili e più facili ad essere diretti che gli attuali reggimenti di marines, poiché sono in realtà programmati dalla loro nascita per diventare dei robot umani!

Un inquirente italiano afferma del resto di disporre oggi di sufficienti informazioni per dimostrare che Anders Behring Breivik, il responsabile del massacro di Utoya e degli attentati in Norvegia che nel 2011 causarono la morte di 93 persone, era un "candidato manchu".

Questo termine si riferisce a ciò che i servizi segreti internazionali indicano, nel loro gergo, come un individuo manipolato al quale sia stata immessa una struttura concettuale programmata e il cui comportamento viene influenzato esclusivamente dal cerchio stretto dei suoi controllori.

Secondo lo stesso inquirente, il caso Erika et Sabina Eriksson, sarebbe stata una sperimentazione sul controllo di un "candidato manchu" attraverso agenti dei servizi segreti americani.

Per farne memoria, questo evento aveva attirato tre anni prima l'attenzione dei media britannici per la sua impronta particolarmente scioccante: due sorelle gemelle svedesi erano state filmate in diretta da operatori della BBC mentre si gettavano correndo sotto un grosso camion lanciato a tutta velocità su una autostrada inglese.


Ecco il momento in cui una delle due gemelle si lancia nel traffico. L'altra, in rosso, la seguirà subito dopo.

I testimoni dell'incidente pensarono che fossero morte sul colpo, travolte e straziate dal veicolo, ma ebbero la sorpresa di vedere che si rialzavano come se niente fosse accaduto.

Le videro anche ingiuriare furiosamente i giornalisti, presenti "per caso" sul posto a fianco dei poliziotti, che erano andati in quel luogo non per filmare un tale incredibile spettacolo ma per fare un reportage sulla sicurezza stradale!

Quello che ignoravano era che il tutto, sfidando ogni logica ed immaginazione, attestava essere in realtà solo un esperimento. (Se volete vederne il filmato abbastanza drammatico, ma in inglese, QUI; ndt).

Un tipo d'azione interamente provocata e diretta che era stata minuziosamente predisposta ed orchestrata nel quadro di un vasto programma segreto chiamato "Projet Monarch e Mind Control" destinato ad organizzare progressivamente il controllo mentale delle popolazioni terrestri su vasta scala.

Vista la conformità stupefacente di tutti questi avvenimenti, annunciati molto in anticipo da Billy Meier, a ciò che in seguito si è effettivamente prodotto durante la nostra recente storia, sembra logico considerare gli altri avvertimenti dei Pleiariani come altamente probabili e dedurne tutte le dovute conseguenze.

Meier ha ricordato, a questo proposito, che bisogna stabilire chiaramente una distinzione netta tra le profezie e le predizioni (o premonizioni; ndt).

Le prime si basano su calcoli di probabilità che iniziano ad un dato punto spazio-tempo e sono soggette a modificazioni in rapporto all'uso che l'Umanità fa del suo libero arbitrio; le seconde, provenienti dalla veggenza, ossia da una visione diretta del futuro, non sono passibili di alcun cambiamento.

Si può predire per esempio, con precisione assoluta, che certi decreti provenienti dalla nostra Gerarchia Galattica saranno applicati, ma se ne possono profetizzare le differenti modalità d'esecuzione, ed è ciò che rientra nella maggior parte delle Profezie relative alle Sacre Scritture.




Sono proprio le Profezie di Enoch, trasmesse dal Comandante Quetzal a Billy Meier, che appartengono a quest'ultima categoria di rivelazioni.

Ciò significa che determinati terribili eventi il cui arrivo è stato confermato da fonte extraterrestre, possono ancora essere evitati se un numero sufficiente di Esseri umani (vedere QUI; ndt) si impegna sulla via del Bene.

Le Profezie di Enoch dicono che, a causa della follia dell'uomo e dei suoi effetti devastatori, la Terra ha cominciato a modificare impercettibilmente la sua traiettoria nello spazio.

Ciò è dovuto non solo alla deforestazione, all'industrializzazione forsennata, alle esplosioni nucleari sotterranee, ma soprattutto all'emanazione generata dai pensieri ed emozioni degli uomini che viene distorta in energia principalmente negativa.

In base all'interpretazione delle Profezie di Enoch  rivelate da  Billy Meier,  il  globo va lentamente ma sicuramente adottando un'orbita inusuale intorno al Sole, provocando così dei cambiamenti climatici che condurranno ad una nuova era glaciale.

Egli pensa che l'anarchia regnerà presto sul mondo intero e tormenterà il genere umano per un certo periodo. Numerosi malanni ed epidemie, in maggioranza nuovi e dunque incurabili, lo affliggeranno sempre più.

Se gli uomini assetati di dominio, di tecnologia, di ricchezze, di odio e di ricerca del piacere continueranno ad ignorare tutti i valori positivi preconizzati dalla nostra Gerarchia spirituale come l'Amore, la Saggezza, la Pace e la Fraternità, getteranno presto il mondo nei tormenti.

Questi saranno la sofferenza, la morte, la distruzione, la guerra totale e quindi l'annientamento nella catastrofe più grave che l'Umanità abbia mai vissuto, l'implosione del pianeta Terra!

Tali oscure profezie possono evidentemente far ghiacciare il sangue dei più induriti, visto che le minacce in esse contenute raggiungono certe ipotesi avanzate da scienziati di prestigio come l'astrofisico Hubert Reeves.


Edward Barton

Parecchi studiosi autorevoli sono concordi nel dire che oggi, effettivamente, quello che stiamo per vivere rischia di somigliare un po' allo sprofondamento di Atlantide, sebbene questa volta la purificazione della Terra dovrebbe verificarsi in modo diverso, almeno all'inizio.

La natura sta inevitabilmente per scatenarsi, anche se stiamo attraversando un periodo di calma apparente prima della grande tempesta che presto spazzerà tutto, ma bisogna capire che nello stesso tempo si tratta pure di una forma d'aiuto inviataci dai mondi spirituali.

Gli Esseri luminosi e i Fratelli dello Spazio ci amano, ma non apprezzano molto ciò che siamo diventati! Sono loro che controllano le forze della Natura, e non gli apprendisti stregoni, gli inventori di tecnologie diaboliche di tipo Monarch.

Il loro obbiettivo non è di annientare il nostro Pianeta né l'insieme della razza umana, ma quello di condurci unicamente a comprendere che senza Amore e Fraternità fra le genti, senza l'aspirazione alla vera pace di una maggioranza tra la popolazione del globo, senza l'avvento di una vera coscienza spirituale, non c'è e non ci sarà salvezza possibile su questa Terra.

Ma le porte della Redenzione e dell'Ascensione restano tuttavia più che mai aperte in funzione dell'uso che ciascuno di noi farà del suo libero arbitrio.

Sono passati molti anni da quando un giornalista pose a Billy Meier la seguente domanda: "Il contenuto delle Profezie di Enoch sembra terrificante. Possiamo noi malgrado tutto salvare il Pianeta qui ed ora?"

Ecco la sua risposta: "La situazione è molto preoccupante, e questo in numerosi settori, specialmente in ciò che concerne l'inquinamento della Terra, il saccheggio delle sue risorse naturali e il massacro dei suoi animali.

Ma anche lo sfruttamento della maggior parte degli abitanti perseguito da una minoranza di ricchi, la politica militare attuata da governi irresponsabili legati all'industria degli armamenti, la follia delle sperimentazioni nucleari, il dominio della mafia sull'economia e l'accecamento delle religioni.

In più, la presenza e l'abuso di prodotti chimici e di veleni nell'alimentazione, la cattiva gestione e lo spreco delle ricchezze, la tossicodipendenza, le evocazioni deliranti di trapassati, di entità e di demoni, le rivalità tra razze e popoli, il terrorismo, la schiavitù, la prostituzione, l'anarchia, ecc.


Eduard Albert Billy, Meier  nella sua sede in Svizzera, la FIGU

Quali sarebbero le misure per far fronte a tutto questo? 

I Pleiadiani/Pleiariani hanno consigliato innanzitutto il blocco immediato di tutti gli esperimenti atomici e di ogni forma di produzione di energia nucleare. È indispensabile non solamente fermare la totalità dei nuovi programmi di questo tipo, ma smantellare pure tutte le relative centrali già costruite.

Bisogna anche dare un termine immediato ad ogni genere di sfruttamento abusivo della Terra, che riguardi sia le sue risorse fossili come le sue foreste.

Ma anche bloccare la fabbricazione di stupefacenti, di droghe, di prodotti chimici, di armi e di veleni nocivi alla natura e alla vita e che sono ancora molto spesso presentati come farmaci invece di essere assolutamente proibiti.

Necessita inoltre creare un'Unione planetaria che inizi a demolire tutti i servizi segreti e le amministrazioni militari in atto, organizzi e conduca un piano valido per la Pace e la Fraternità tra le genti.

Dovrà mettere in opera, su scala mondiale, un completo programma di riparazione di tutti i danni causati alla natura, alle foreste, all'acqua, all'atmosfera, alle piante, agli uomini, agli animali ed anche ai microrganismi.

Dovrà bandire la guerra, la tortura, la pena di morte e i massacri di animali. Suo compito precipuo dev'essere di proteggere i deboli e gli oppressi e unire i popoli con ideali fraterni.

Le religioni del passato, dalle forme arcaiche e contrarie alle leggi naturali e del Cosmo intero, dovranno essere abbandonate a beneficio di un nuovo concetto universale, quello dell'Amore fra tutti gli individui, nella dignità e il rispetto delle Leggi del Creatore."


Gilbert William

Le soluzioni sostenute da Billy Meier al fine di evitare che le Profezie di Enoch si realizzino e che il caos non dilaghi sul nostro Pianeta, sono lontano dall'essere utopiche. D'altronde, sono pure preconizzate da un numero crescente di scienziati e, in modo più generale, da tutte le persone di buon senso rispettose della natura e della vita.

Ma da un altro lato, a causa dell'ostinazione dei governi attuali a condurre una politica cieca e irresponsabile al servizio degli interessi di una piccola casta privilegiata, si vedono bene ora tutte le difficoltà concrete nell'attuare tutti questi rimedi simultaneamente ma soprattutto celermente.

Adesso, c'è davvero urgenza! È in gioco la vita stessa dell'Umanità e dell'intero Pianeta.

Per questo Billy Meier propone un'ultima soluzione in qualche modo alternativa, rapida e nel contempo facile da compiersi, non necessitante di decisioni politiche incerte, né di investimenti esorbitanti, ma nemmeno di cantieri faraonici!

Essa non ipotizza l'approvazione del presidente degli Stati Uniti né di alcun uomo politico. Si basa individualmente su ciascuno di noi.

E questa soluzione è di domandare interiormente l'aiuto e l'assistenza ai Fratelli e alle Sorelle della grande e magnifica Comunità Galattica alla quale apparteniamo e pregare affinché un tale soccorso possa realizzarsi velocemente ed efficacemente.

Ecco ciò che aveva rivelato a questo proposito il Comandante Quetzal a Billy Meier nel momento della comunicazione delle Profezie di Enoch:

"La speranza di vedere i Terrestri riprendere i loro Spiriti e divenire attenti al nostro messaggio resta a tutt'oggi ancora flebile.

Ciò sarà tuttavia il caso quando le profezie cominceranno a realizzarsi. In quel momento, le diffamazioni nei vostri confronti diventeranno più rare e meno virulente, anche se alcuni irriducibili continueranno, per qualche tempo ancora, a parlare di menzogne o di mistificazione.

Tutta la verità sui nostri contatti finirà per essere stabilita e gli uomini accetteranno infine l'aiuto e l'assistenza che abbiamo proposto loro per mezzo di questo intermediario."

Qualunque siano le nostre prove attuali e quelle che attraverseremo in un prossimo futuro, non dimentichiamo mai che Esseri evoluti, individualità che vivono già da lungo tempo nella Luce e che sono in grado di soccorrerci, di farci uscire da questo pantano, sono disposti a farlo, alla sola condizione che noi lo vogliamo davvero.

(Ma è necessario assolutamente domandare il loro intervento, con umiltà e con forza, come ci è stato insegnato 2000 anni fa dal Cristo: "Chiedete e vi sarà dato" [Lc. 11 - 9,13]  Se saremo in tanti a fare questo, senz'altro la nostra richiesta verrà esaudita, finalmente! Ndt).

Olivier de Rouvroy