mercoledì 27 gennaio 2021

L'Alba di un Nuovo Mondo: l'Ottavo Giorno arriva!

 

Sebirblu, 26 gennaio 2021

Sulla scia della mistica JNSR (Io Non Sono Nulla) pubblico due brevi brani, dettati a lei da Gesù, contenuti nel primo volume della serie «Testimoni della Croce» ‒ Ed. Segno di Udine, affinché l'Amore, la Fede e la Speranza (cfr. QUI) non abbandonino mai tutti coloro che, procedendo a fatica contro-corrente, intendono resistere alla furia devastatrice che caratterizza i nostri giorni.

Il Nuovo Mondo

« JNSR: "Parlaci Signore... a volte ci spaventiamo per tutto quello che vediamo e che sentiamo in questo mondo ribelle..."

GESÙ: I tempi stanno per concludersi, ciò vuol dire che domani il Nuovo Mondo non sarà più quello che avete conosciuto.

Il Mio Nome RISUONERÁ in tutte le nazioni; IO VOGLIO che i Miei figli preparino questo tempo d'Amore nella Divina Speranza.

Fin da ora li consiglio e imprimo in loro profondamente la Mia santa Legge, facendoli andare dove il Mio cuore chiede di recarsi. In questo modo, vi ritroverete e avrete con voi il Mio Nome per riconoscervi.

Il  messaggio  di Dio  è  già  avviato  ed è pronto  a  realizzarsi;  anche molte situazioni si sono avverate ed hanno preso la direzione che IO ho dato loro. Il tempo STA PRECIPITANDO con voi tutti,  portando sulla  Terra  ciò  che  in Cielo  è  già  iniziato.

NESSUNO può ignorare la Mia Santissima Legge che è Amore. I cupi concetti degli uomini malvagi devastano ancora il mondo e deformano il MIO PENSIERO, ed IO non posso più consentire che sussista una simile mescolanza di FALSITÁ.

Il vostro Dio è un Dio d'Amore e i Miei figli DEVONO tutti saperlo e vivere di Lui. È un Amore Unico e Vero.




Come l'agnellino si lascia guidare dalla madre verso l'acqua limpida per dissetarsi, così IO non posso permettere che il mondo vacilli più a lungo in questo TORRENTE di disgrazie. IO Sono infatti la Sorgente di tutte le grazie; NESSUNO è al sicuro dal MALE che vi si aggira.

Sulla Terra non si può ancora fare l'unità. IO vi faccio partecipi del Mio piano divino affinché tutti insieme costruiate il Nuovo Mondo che Dio VUOLE instaurare nella Gioia e nella Pace del Suo immenso Amore. NESSUNO è profeta nel proprio paese. Molti saranno ostacolati nel loro slancio sincero.

Il nemico ha dispiegato moltissime forze in suo favore. TUTTO ciò che farete nel Mio Nome sarà benedetto dal Padre che è nei Cieli. IO interverrò con i Santi, con gli Angeli e con i Miei Eletti soltanto quando scoccherà l'ORA. ChiamateMi.

Per ora seminate quello che AVETE in VOI. Utilizzate i doni d'amore e le conoscenze divine. ChiamateMi: rovescerò le barriere.

In queste dense tenebre avanzerete solo grazie ai Miei Raggi che riverserò in voi. ChiamateMi!

Non soppesate fino a che punto può arrivare la vostra tenacia nel propalare il Mio messaggio: NON LO SAPRETE; così questa sarà la vostra FORZA nella perseveranza e nell'umiltà.

TUTTO accadrà nel momento in cui non ci crederete più, perché questa lentezza vi esaspera. NON ABBIATE TIMORE: parlate, agite nel Nome del vostro Dio, Tre volte Santo.

Tu  puoi avvertire tutti coloro  che mi amano e vogliono servirMi.  IO SONO la Luce, la Via, la Verità e la Conoscenza; sarete avvertiti interiormente e andrete dove Dio vi manda; non è il caso che vi MISURIATE gli uni con gli altri, poiché Dio ha diviso i Suoi doni per costruire il mondo di domani con coloro che ne hanno la capacità.

Voi siete numerosi, e ognuno di voi operando per il Mio Regno d'Amore è amato anche dal Padre con lo stesso Amore.

Sulla Terra come in Cielo, il Mio diletto "operaio" viene più che gratificato; e, come un puzzle gigante, ciascuno possiede una tessera diversa ma stranamente somigliante a quella del fratello che si trova al suo fianco.

Saprete poi che, messe una accanto all'altra, tali tessere si completano a vicenda con le più vicine. E quando la divina fattura sarà ultimata dal Creatore del "puzzle", allora la vostra Opera sarà finita.

IO benedico il vostro Servizio. Siate forti e coraggiosi nella tormenta. Esortate i vostri fratelli.

La spiaggia della Pace è prossima! Voi siete nel Rifugio del Mio Cuore Misericordioso. Il Signore Gesù vi aiuta e vi sostiene.



Ed ora, prima di esporre il successivo messaggio del Cristo, sempre tramite JNSR, sento di dover fare qualche precisazione per comprenderne meglio il significato.

Tutti e quattro gli evangelisti rimandano al fatto che la Risurrezione del Signore sia avvenuta "nel giorno dopo il sabato".

Quindi, mentre per gli Ebrei la celebrazione del sabato è santa perché ricorda la settimana della Creazione in cui Dio "si riposò", per noi Cristiani è la domenica (Dies Domini)  perché  in  quel  giorno  risorse  Gesù.

Proprio per questo "il giorno dopo il sabato" viene chiamato "ottavo" (i sette giorni della Creazione fino al sabato, più uno, l'ottavo) che simboleggia l'eternità.

"San Basilio spiega che la domenica significa il giorno veramente unico che seguirà il  tempo attuale,  il giorno  senza  termine  che  non  conoscerà  né sera  né mattina, il secolo imperituro che non potrà invecchiare; la domenica è il preannuncio incessante della vita senza fine, che rianima la speranza dei cristiani e li incoraggia nel loro cammino." (Giovanni Paolo II - «Dies Domini» - 31 maggio 1998; QUI ).

"Con la Risurrezione, il giorno di Dio entra nelle notti della storia. A partire dalla Risurrezione, la Luce di Dio si diffonde nel mondo. Si fa giorno. Solo questa Luce – Gesù Cristo – è la Luce vera, più del fenomeno fisico di luce. Egli è la Luce pura: Dio stesso, che fa nascere una nuova Creazione in mezzo a quella antica, trasforma il caos in cosmo." (Benedetto XVI, Omelia del Sabato Santo, 11 aprile 2009; QUI).

"D'altra parte, il fatto che il sabato risulti settimo giorno della settimana fece considerare il giorno del Signore alla luce di un simbolismo complementare, molto caro ai Padri: la domenica, oltre che primo giorno, è anche «giorno ottavo», posto cioè, rispetto alla successione settenaria dei giorni, in una posizione unica e trascendente, evocatrice non solo dell'inizio del tempo, ma anche della sua fine nel «secolo futuro»." (Sempre dalla lettera apostolica «Dies Domini» linkata sopra).

Solo dopo l'avvenuta Risurrezione del Signore si cominciò ad onorare la domenica, ossia l'ottavo giorno, che è pure il primo.

Ottenuto dalla somma di 1+7, il numero 8 è diventato per i primi cristiani simbolo di superamento e distinzione rispetto al 7 della tradizione giudaica, analogamente alla Vecchia Alleanza del tempo mosaico e a quella Nuova portata dal Cristo, Via, Verità e Vita.

In sintesi, l'ottavo giorno racchiude una promessa di vita perenne oltre la morte; rappresenta un nuovo inizio dopo il termine ultimo; un alpha che segue l'omega finale anziché precederlo.

Ed è con questa speranza che inizia il testo del messaggio correlato.



L'Ottavo Giorno

"L'OTTAVO giorno è l'istante in cui voi passerete da questa vita alla Mia, quella per la quale il Signore vi ha concepiti nel Suo Amore di Padre.

La vostra vita interiore è di Dio. Egli ve ne chiederà conto in questo OTTAVO giorno, con gioia, per benedirla e restituirvi ciò che avete perduto durante il pellegrinaggio terreno.

È detto che tutto deve ritornare a Dio, e poiché siamo nel tempo in cui il dominio infernale fa tante rovine ‒ anche fra gli Eletti ‒ Dio ha fissato la data; il Suo orologio si è fermato in quell'istante, scelto dalla Sua Santa Grazia, nella quale rientrerete TUTTI allorché Dio si mostrerà MAESTRO SUPREMO sgominando il Male.

Il Dio BUONO, il Dio FORTE, vi concederà la grazia di condurvi a liberare voi stessi da questo TERRIBILE nemico che assume aspetti tanto diversi quanto impossibili da smascherare via via che il tempo avanza.

Ora, È NECESSARIO fare silenzio nelle vostre anime: in ciascuna di esse vi è deposto il segreto di Dio. Egli l'ha riservato per l'attimo che sta per realizzarsi, affinché il gioiello nascostovi in fondo sia SCOPERTO proprio per affrontare l'Ultima battaglia. (Cfr. QUI, QUI e QUI; ma anche QUI, QUI e QUI).

Poco prima VI AVVERTIRÒ, vi infonderò forza e coraggio come se fosse una nuova armatura; vi sentirete difesi e saprete che sono IO, il vostro Dio, che vi è passato vicino. Essa sarà VISIBILE solo al Mio nemico, che tremerà nel vedervi così protetti, e indietreggerà davanti a VOI che Mi servite lealmente.

Voi potrete salvare questi poveri figli smarriti che hanno raggiunto il limite massimo del "non-ritorno" a Dio. Vi ho già approntato questa armatura e prestissimo ve ne rivestirò. Ognuno dei Miei Santi ha la missione di ricoprirvene, di darvi questo DONO che non è soltanto per voi, ma per tutti coloro che avvicinerete con Amore.

Le Forze del Male rovesceranno il mondo come un catino che, svuotandosi, trascinerà tutto ciò che contiene. Il pianeta OSCILLERÀ, come la bussola di una nave impazzita, senza più obbedire all'attrazione che la guida: i figli della Terra si troveranno così... 'sottosopra', ma Dio non li lascerà nel CAOS.

L'inclinazione sarà molto più accentuata in alcuni luoghi, mentre altri ne saranno preservati, come se, misteriosamente, l'interno di una parte del catino rimanesse in sospensione per tutto il tempo dello spaventoso moto cosmico che ne sarà all'origine.




È lo sconvolgimento delle energie solide che, poste da Dio in perfetto equilibrio, si sono sempre più destabilizzate sotto la SPINTA ARBITRARIA del Male.

Tuttavia, tale equilibrio verrà mantenuto in alcune aree che IO sosterrò con la Mia mano: allo stesso modo fu fermato il Diluvio di Noè. Preserverò ciò che dovrà essere salvato e i Miei figli "segnati" parteciperanno alle Nozze dell'Agnello che ho preparato per la loro eterna Felicità in Dio.

Il Padre dice: "Questa Terra non è più buona" e sopprime quello che la stessa fu. Una NUOVA TERRA apparirà, e NUOVI CIELI; e questa nuova ERA sarà l'OTTAVO giorno con i Miei figli salvati. Il Dio dell'eterno Amore avrà un solo volto d'Amore, e a ciascuno di voi Egli donerà il meglio.

NON ABBIATE PAURA per quello che tutti voi paventate: Dio sarà la vostra Nuova Terra, Voi gli appartenete, e nella Sua infinita Bontà, quelli che se ne andranno avranno la stessa felicità di coloro che rimarranno per ripopolare la Terra... e Lui con loro per l'eternità.

Essendo uniti il VISIBILE e l'INVISIBILE per sempre, in uno stesso luogo vi saranno DUE aspetti in UNO, e Dio in tutto.

Ormai scomparso il VECCHIO Mondo, voi stenterete a capire il Mistero del NUOVO, con Dio e in Dio. A nessuno dei Miei figli mancherà il coraggio perché tutti in quel momento capiranno il Mio piano.

Eccoti rasserenata, poiché il peggio attende coloro che Mi avranno rinnegato. Nulla di ciò che ti ho raccontato li riguarda. Essi se ne andranno definitivamente insieme al VECCHIO Mondo (che hanno tanto amato; ndr).

Il Mio pensiero sia la Luce che illumina il vostro futuro cammino. Nella Pace di Cristo, gioia in Dio, l'Eterno."

Relazione a cura di Sebirblu.blogspot.it


Nessun commento:

Posta un commento